governo provinciale pagina 121

Riforma Senato, Trentino più forte

Sono almeno tre le ragioni per le quali trentini e altoatesini-sudtirolesi possono rallegrarsi della riforma costituzionale che pochi giorni fa ha passato il decisivo esame dell'aula del Senato.
La prima ragione è che questa riforma fa bene all'Italia. E anche la nostra regione ha interesse che per l'Italia le cose vadano meglio. L'autonomia sa infatti che il mondo non finisce né al Brennero né a Borghetto e sa quindi di non avere nulla da perdere e anzi molto da guadagnare da un Italia forte in un'Europa altrettanto forte.
Giorgio Tonini, "L'Adige", 20 ottobre 2015

continua...


Viola e Maestri: la valutazione degli insegnanti è doverosa

La "buona scuola" deve amalgamarsi con le peculiarità del sistema trentino dell'istruzione e non essere recepita tout court. Sono d'accordo Lucia Maestri, consigliera di maggioranza, e Walter Viola, rappresentante dell'opposizione.
"Corriere del Trentino", 16 ottobre 2015
Leggi l'articolo in pdf

continua...


Olivi: avanti così e il Pd non vincerà mai

«Così non vinceremo mai». Il vicepresidente della Provincia Alessandro Olivi prende a prestito il grido di Nanni Moretti, Piazza Navona 2002, per mandare un messaggio al suo partito, il Pd, che ancora una volta è entrato in cortocircuito.
C. Bert, "Trentino", 14 ottobre 2015

continua...


Il coordinamento del PD trentino di ieri: RASSEGNA STAMPA

- I democratici fanno quadrato attorno a Zeni. Ridimensionate Borgonovo Re e Plotegher, A. Papayannids, "Corriere del Trentino", 13 ottobre 2015
- Pd con Zeni, minoranza all'angolo, C. Bert, "Trentino", 13 ottobre 2015
- Not a Mattarello? Il PD: nulla è deciso, L. Patruno, "L'Adige", 13 ottobre 2015
- Sanifonds, al via tra le polemiche, A. Conte, "L'Adige" 13 ottobre 2015

continua...


«Lo Statuto va riformato ora o ci verrà eroso pian piano»

Le Province di Trento e Bolzano - così come le altre autonomie speciali - potranno avere nuove competenze, che per la prima volta non saranno attribuite né con norma di attuazione, né con modifica dello Statuto di autonomia. Si seguirà infatti la stessa procedura che vale per le Regioni ordinarie, ovvero una legge statale «paritetica», che significa che deve essere preceduta dall'intesa.
L. Patruno, "L'Adige", 13 ottobre 2015

continua...


#CooperazioneInternazionale, Associazioni - Ferrari, prove d'intesa. Verrà riattivato il Forum permanente

"L'ultimo incontro con l'assesora è stato molto positivo: ha detto  che verrà riattivato il Forum permanente delle associazioni e ha promesso che parlerà con Giorgio Fracalossi, il Presidente della Federazione, per capire se e come è possibile intervenire sul fronte della convenzione con le banche". Sembra esserci una luce in fondo al tunnel nel quale, loro malgrado, da tempo si sono infilate le associazioni trentine per la cooperazione internazionale.
A. Rossi Tonon, "Corriere del Trentino", 13 ottobre 2015
Leggi l'articolo in pdf

continua...


Comunicato Stampa PARTITO DEMOCRATICO DEL TRENTINO

Con riferimento alla discussione mezzo stampa degli ultimi giorni su temi riguardanti la sanità, il Partito Democratico esprime il suo pieno appoggio all'operato dell'assessore Zeni, sia sul metodo aperto e dialogico sin qui utilizzato, che sul merito delle scelte che sta attuando in questi primi mesi di incarico. E con Zeni all'intera rappresentanza di Giunta del Partito Democratico.
Trento, 12 ottobre 2015

continua...


«Un'anagrafe dei sussidi al reddito»

Un'anagrafe di tutti i sussidi pubblici di sostegno al reddito (per evitare cumuli su una stessa persona oggi non immediatamente riscontrabili) e una revisione degli aiuti esistenti, che saranno accorpati in un assegno unico, che avrà natura non solo monetaria ma in parte avrà la forma di buoni di servizio (voucher). Sono queste le principali novità a cui sta lavorando il vicepresidente della Provincia, Alessandro Olivi, che ha la competenza oltre che sugli ammortizzatori sociali, per chi perde il lavoro, anche sul reddito di garanzia e altri interventi di sostegno economico delle famiglie.
L. Patruno, "L'Adige", 12 ottobre 2015

continua...