governo provinciale pagina 48

«Nuovo Ulivo per andare oltre i partiti»

«Alle assemblee dell’Ulivo partecipavano anche uomini e donne che non facevano parte dei partiti, fu la novità di quell’esperienza. Oggi nei partiti prevale uno spirito tattico, che si traduce nella fretta di andare a elezioni, o viceversa nella voglia di allontanarle, non mi pare di cogliere quello spirito». Il vicepresidente della Provincia Alessandro Olivi, che in molti danno tra i più probabili candidati alle prossime elezioni politiche, torna però a sollecitare i partiti del centrosinistra trentino a ripensarsi.
C. Bert, "Trentino", 31 gennaio 2017

continua...


Oggi più che mai, il Trentino ha bisogno di una visione di sé e del proprio futuro

È consuetudine di ogni Presidente o Sindaco porre la scadenza dei primi cento giorno come arco temporale in cui si possa misurare la propria determinazione a trasformare in atti concreti il programma elettorale. Il Presidente Trump, tanto per dare un assaggio di ciò che ci aspetta come cittadini del mondo, ha pensato bene di concentrare i cento giorni in meno di cento ore, adottando decisioni ed atti destinati a ridisegnare equilibri politici ed economici in tutto il pianeta.
Alberto Pacher, 30 gennaio 2017

continua...


«Democrazia diretta, tema aperto. Il quorum può essere abbassato»

«Il lavoro non è finito». Per Donata Borgonovo Re il disegno di legge di iniziativa popolare sulla democrazia diretta può ancora produrre frutti, nonostante le resistenze della giunta. Lei presiede il gruppo informale della prima commissione che ha lavorato alla revisione del disegno di legge popolare sulla democrazia diretta. Il documento della giunta, secondo i proponenti, è «il colpo di grazia» al loro testo. Viene affossato, in particolare, il «quorum zero».
A. Papayannidis, "Corriere del Trentino", 29 gennaio 2017

continua...


«Aiuti dopo i licenziamenti? No» Olivi: il regolamento va cambiato

«Se si decide che l’occupazione debba essere uno dei perni attorno al quale far ruotare le politiche pubbliche di sostegno alle imprese, personalmente ritengo che occorra avere ben chiaro che tale requisito non può essere formale, bensì sostanziale».
E. Ferro, "Corriere del Trentino", 26 gennaio 2017

continua...


Commissario per sbloccare i lavori, Giunta gelida sul piano di Daldoss

Un «intervento spot», una «scorciatoia», «un obiettivo nobile, ma il metodo va verificato». La proposta dell’assessore Carlo Daldoss di nominare un «commissario straordinario» per trasformare in cantieri i lavori pubblici dei Comuni finanziati dalla Provincia ma ancora in standby (si parla di 400 milioni di euro, Corriere del Trentino di ieri) agita l’esecutivo e fa storcere la bocca ai Comuni.
M. Romagnoli, "Corriere del Trentino", 22 gennaio 2017

continua...


Richiedenti asilo: nuova disciplina di accoglienza

ZENI: "In Trentino l'accoglienza dei migranti e dei richiedenti asilo poggia su comprovati principi di solidarietà ma anche su regole chiare. Chi non le rispetta deve essere messo di fronte alle conseguenze delle sue azioni, con interventi che riducono i benefici dell'accoglienza stessa oppure la revocano del tutto".
Ufficio Stampa Provincia, 20 gennaio 2017

continua...


Blitz dei Nas, tutti promossi gli ospedali trentini

Nonostante la sanità resti uno dei temi più caldi del dibattito politico in Trentino, le cose non sembrano andare così male. Ai riconoscimenti nelle classifiche nazionali, si aggiunge il riconoscimento indiretto dei Nas. Le verifiche a tappeto fatte in questi giorni nei pronto soccorsi, anche in orario notturno, hanno dato tutte esito negativo: nulla da segnalare.
D. Roat, "Corriere del Trentino", 20 gennaio 2017

continua...


Non strizziamo l’occhio alle liste civiche, ma recuperiamo il consenso degli elettori

Bene ha fatto Olivi a rilanciare un confronto sul fenomeno “civiche”, con la massima apertura e senza indulgere in inutili schematismi. Alcune reazioni, invece, sembrano attardarsi sui soliti, vuoti riferimenti a non meglio precisate appartenenze, a schieramenti cristallizzati, ad etichettature semplicistiche, se non addirittura ad anacronistici personalismi.
Stefano Ricci, 17 gennaio 2017

continua...