mobilità e trasporti pagina 1

Manica: “La Valdastico guarda al passato e non è nè sostenibile nè resiliente”

Ieri il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (MIMS) Enrico Giovannini ha presentato l’Allegato Infrastrutture al Documento di Economia e Finanza 2022 “Dieci anni per trasformare l’Italia. Una visione per il futuro di infrastrutture, mobilità e logistica sostenibili e resilienti. Per il benessere delle persone e la competitività delle imprese, nel rispetto dell'ambiente.” 
Alessio Manica, 24 maggio 2022

continua...


Urge trasparenza sul progetto da 7 miliardi per l'A22

Nell’incontro che si è svolto oggi con la stampa, il Gruppo consiliare del Partito democratico ha voluto ribadire le motivazioni che hanno portato le minoranze alla richiesta di convocazione di un  consiglio provinciale straordinario, in programma lunedì 16 maggio, al fine di ottenere dalla Giunta una comunicazione efficace e chiara  in merito al progetto di Partneriato Pubblico Privato (PPP)  deciso dai soci della società Autobrennero, tra cui la Regione Trentino Alto Adige e la Provincia di Trento.
Trento, 13 maggio 2022

continua...


Il Pd sollecita il confronto e l’accordo con il Governo per la bonifica definitiva del sito inquinato di Trento Nord

Tonini interroga la Giunta sul progetto di bonifica relativa al territorio su cui sarà realizzata la circonvallazione ferroviaria di Trento
Trento, 10 maggio 2022

continua...


«Valdastico, la giunta è prigioniera della propaganda»

Per rendere l’idea del tempo trascorso da quando Flaminio Piccoli, Mariano Rumor e Antonio Bisaglia gettarono le basi per il prolungamento dell’A31 (a quel tempo la si chiamò Pirubì da una crasi dei tre politici della Dc, oggi Valdastico), Alessio Manica ha ricordato che poco prima l’uomo conquistò la Luna.
M. Damaggio, "Corriere del Trentino", 6 aprile 2022

continua...


Valdastico: a chi giova un'opera antistorica?

Il Gruppo consiliare del Partito Democratico del Trentino ribadisce un no alla Valdastico: “un no non ideologico”, ma supportato dai fatti e dall’attualità che vede l’opera infrastrutturale non solo obsoleta, ma anche incoerente con la visione futura dello sviluppo del Trentino, affidato alla transizione ecologica e quindi a un altro modello di mobilità.
Trento, 7 marzo 2022

continua...


Manica: «Valdastico, da Fugatti numeri in libertà»

Premessa. Nel secolo scorso l'imperativo era la crescita economica e, in tema di mobilità, le uniche variabili erano i dati del traffico e il costo delle opere, l’indotto che generavano. In questo secolo dobbiamo fare i conti con altre variabili: quelle della sostenibilità ambientale e dunque con le emissioni inquinanti per fronteggiare il cambiamento climatico e con la fragilità del territorio e le sue vocazioni, con una politica della mobilità che mira a ridurre il traffico su gomma.
Alessio Manica, 4 marzo 2022

continua...


Dove vogliamo andare? Sintesi di un'Agorà sulla mobilità

L'Agorà sulla mobilità che si è tenuta a Rovereto il 15 febbraio ha visto la partecipazione di 90 persone, in presenza e tramite diretta Facebook. Coordinata dal consigliere Alessio Manica ha visto gli interventi dei relatori Alberto Baccega, Michele Brugnara,Marco Danzi, Sara Favargiotti, Mario Forni, Andrea Miniucchi, e il dibattito.
Rovereto, 1 marzo 2022

continua...


Vasco, la grana della ferrovia aperta: «Senza lo stop deflusso complicato»

TRENTO All’ipotesi di sospendere la circolazione sulla linea del Brennero per permettere il deflusso dei 120 mila fan di Vasco Rossi dall’area di San Vincenzo di Mattarello il ministero dei Trasporti ha detto «no, non si può fare», come anticipato ieri dal Corriere del Trentino . La Provincia tace: nessun commento. Ma le minoranze attaccano: «Ultimo tassello di una gestione improvvisata».
D. Baldo, "Corriere del Trentino" 13 febbraio 2022

continua...