Europee pagina 1

Elezioni, la giornata trentina di Bonaccini: «Costruiamo un’Europa del welfare»

«Per un’Europa più giusta, più sociale e più sostenibile», condensa la «direzione da prendere» sui banchi del prossimo Parlamento europeo Stefano Bonaccini, capolista del Partito democratico per il Nord Est alle elezioni europee dell’8 e 9 giugno.
E. Pruner, "Corriere del Trentino", 15 maggio 2024

continua...


Bonaccini: "Sconfiggere le destre"

Il tour trentino del capolista del Pd alle elezioni europee Stefano Bonaccini — è stato anche a Rovereto per sostenere la candidata sindaca di centrosinistra Giulia Robol — si è concluso ieri in piazza Pasi per l'apertura della campagna elettorale. Lui, presidente della Regione Emilia-Romagna e presidente dell'assemblea nazionale dem, in Trentino Alto Adige sarà in tandem con Sara Ferrari, anche lei in lista per le europee.
D. Baldo, "Il T Quotidiano", 15 maggio 2024

continua...


«Il voto nei Comuni ci ha dimostrato che la Lega, da noi, non è invincibile»

Lucia Maestri non si mette fretta. A tre giorni dall’esito dell’ultima tornata elettorale e a un anno dalle Comunali, la segretaria del Pd smorza sul nascere il toto-nomi già partito in vista delle amministrative nel capoluogo. «È ancora prematuro» spiega. E si concentra, piuttosto, su un percorso di ricostruzione dei dem e dell’intera coalizione.
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 30 maggio 2019

continua...


Domenica è in gioco il futuro dell'Europa, ma anche un po’ del futuro dell’Italia e del Trentino

Ci sono molte cose in gioco, alle elezioni di domenica prossima. C’è innanzi tutto il futuro dell’Europa. L’Unione europea, sognata da Mazzini nel Risorgimento e poi dagli antifascisti confinati con Altiero Spinelli a Ventotene, fondata con lungimiranza da Alcide Degasperi, costruita con pazienza da Ciampi, Napolitano, Prodi, ha dato a tre generazioni di italiani e di europei la pace, lo sviluppo economico, la solidarietà sociale, la promozione dei diritti, la tutela dell’ambiente.
Giorgio Tonini, 24 maggio 2019

continua...


«Le mie competenze per aiutare l’Europa. La solidarietà va difesa»

«È giusto che i cittadini che hanno competenze si impegnino». Così Roberto Battiston ha deciso di candidarsi per il Pd alle europee. Il ricercatore vuole portare a Bruxelles «l’esperienza di 30 anni di ricerca a livello internazionale». Senza dimenticare la solidarietà: «Dobbiamo difendere — dice — la cooperazione internazionale dagli attacchi della Lega».
D. Baldo, "Corriere del Trentino", 14 maggio 2019

continua...


La famiglia "dimenticata"

I problemi della denatalità e dell'emorragia di italiani che lasciano il nostro paese sono al cuore del mio programma come candidato per il PD alle elezioni europee: per questo l'articolo sul rapporto «Crescere in Trentino» mi colpisce.
Roberto Battiston, 22 maggio 2019

continua...


Ma come fanno i 'moderati' a votare per i leghisti? Tanto più dopo Milano (e Vienna)

In Trentino, con una scheda votano per l’Europa, con l’altra contro. Sfidando le regole più elementari della coerenza e perfino della logica, i (sedicenti?) “europeisti” di Forza Italia e delle altre formazioni cosiddette moderate del centrodestra sono impegnati, insieme alla Svp, a sostenere in Europa il Ppe, ma solo con la scheda per il parlamento europeo.
Giorgio Tonini, 21 maggio 2019

continua...


Più ricerca significa più futuro: un patto fra scienza e politica

Eravamo il paese di Leonardo, Galileo,  Fermi, Carlo Rubbia e Rita Levi Montalcini,  e siamo diventati il paese dei “questo lo dice lei!”, delle fake news, in cui qualunque sciocchezza è in grado di influenzare le scelte politiche.
Roberto Battiston, "Democratica", 17 maggio 2019

continua...