governo provinciale pagina 4

Quali politiche per il futuro? La cons.ra Lucia Maestri interroga sulle linee programmatiche

Otto orsi all’anno abbattibili, ai quali si sommano i settanta spostati quest’estate ed i decessi più o meno accidentali ed il problema dell’orso è risolto. E’ questo un esempio delle promesse a buon mercato del governo provinciale, secondo comportamenti che paiono connotare anche questa Legislatura.
Trento, 10 gennaio 2024

continua...


Violenza di genere, uomini in campo

TRENTO Contro la «diffusa omertà maschile» che spesso è «garanzia di impunità per gli uomini violenti». Contro la «cultura patriarcale fondata su una arcaica nozione di superiorità e di possesso dell’uomo sulla donna». Perché «in Italia ogni tre giorni un uomo uccide una donna con cui ha un legame familiare o affettivo».
E. Pruner, "Corriere del Trentino", 9 gennaio 2024

continua...


Accoglienza protezione internazionale, in centinaia senza un'accoglienza e la Pat aggiunge (solo) 30 posti nelle strutture. Zanella: "Intervento che sa di presa in giro"

“Un micro aumento di 30 posti? Sa di presa in giro”. Usa queste parole il consigliere provinciale del Partito Democratico, Paolo Zanella, in merito all'approvazione in Giunta provinciale del rinnovo del Protocollo d'intesa con il Commissariato del Governo per l'accoglienza dei richiedenti protezione internazionale.
"Il Dolomiti", 26 dicembre 2023

continua...


Le minoranze unite: «Spettacolo indegno. Le istituzioni soffocate dai giochi di potere»

Si sono sentiti ieri Francesco Valduga e Mario Tonina, delegato per la maggioranza ai rapporti con il consiglio provinciale. Al centro dell’appuntamento a mezzo cornetta hanno la composizione del prossimo Ufficio di presidenza, oggi tema delle negoziazioni della maggioranza.
E. Pruner, "Corriere del Trentino", 5 dicembre 2023

continua...


Il Documento dell'Assemblea provinciale PD - "La XVII Legislatura Provinciale è iniziata come peggio non si poteva"

La XVII Legislatura Provinciale è iniziata come peggio non si poteva. Lo scontro interno alla maggioranza premiata il 22 ottobre alle urne si sta ripercuotendo sulle istituzioni trentine e, di conseguenza, su tutta la nostra Provincia.
Trento, 23 novembre 2023

continua...


Minoranze compatte: «Ora si faccia presto. Troppe ingerenze dei falchi romani»

Dalle elezioni «sono passati 38 giorni». «E l’Aula — ha tuonato l’opposizione — è ancora paralizzata». Ieri, nella seconda seduta del consiglio provinciale — inconcludente, come la prima — le minoranze non si sono limitate a un semplice intervento di contrasto alla proposta di rinvio della discussione sull’elezione del presidente dell’Aula. Ma, dopo aver assistito alle scintille che da settimane agitano la coalizione di governo, hanno ribadito in coro un concetto. Anzi, due.
"Corriere del Trentino", 1 dicembre 2023

continua...


Un danno tragico alla nostra Autonomia

Ciò che sta accadendo in queste ore nelle istituzioni dell’autonomia speciale è un fatto talmente straordinario e grave da non poter essere derubricato a mero conflitto intestino ad una maggioranza che, pur vinte le elezioni, continua a dimostrarsi disunita, rissosa, incapace di riconoscersi in un unico progetto di governo del Trentino. Troppo pesanti sono le ricadute politiche e di immagine che investono l’ assetto democratico ed amministrativo della nostra terra.
Lucia Maestri, "Il T Quotidiano", 24 novembre 2023

continua...


I pasticci di Fugatti, dopo lo stallo in Giunta rischia lo stop anche in consiglio

TRENTO. Se nel centrodestra sono ancora in corso le trattative fra Fratelli d'Italia e il presidente Fugatti sulla futura Giunta Provinciale, il centrosinistra è pronto a dare battaglia sull'elezione del presidente del Consiglio provinciale.
G. Fin, "Il Dolomiti", 24 novembre 2023

continua...