governo provinciale pagina 1

I civici irritano il Pd: «Poca chiarezza»

Il progetto politico dei civici ha perimetri incerti e gambe corte, per costruire un’alternativa all’attuale maggioranza di governo. Lo sostiene il capogruppo del Pd Alessio Manica che, dallo scorso agosto, osserva i movimenti dei sindaci che si raccolgono attorno a Francesco Valduga, sindaco di Rovereto ed al primo cittadino del comune di Pergine Roberto Oss Emer.
F. Quattromani, "Trentino", 19 maggio 2017

continua...


Centrosinistra da rigenerare, la leadership non è scontata

Appare sempre più probabile la conclusione naturale della legislatura, dunque nel 2018 avremo prima le elezioni politiche e poi quelle provinciali. La domanda da farsi allora è se ci stiamo preparando in modo adeguato alla doppia e più che mai incerta scadenza.
Roberto Pinter, "Corriere del Trentino", 17 maggio 2017

continua...


Statuto, irrisolto il nodo della Regione Bolzano: «Più poteri alle Province»

Alla fine, a venire al pettine del percorso per la riforma dello Statuto è sempre il nodo della Regione. Sotto al velo ufficiale di una condivisione di intenti fra Trentino e Alto Adige (una «ridefinizione del suo ruolo»), si nasconde una diversità di vedute che accompagna da sempre il dibattito sulla riforma: «Vogliamo trasferire alle singole Province tutto quanto sia ora di competenza legislativa regionale» dice senza mezzi termini il presidente della Convenzione Christian Tschurtschenthaler.
E. Ferro, "Corriere del Trentino", 16 maggio 2017

continua...


«Il regolamento del consiglio va cambiato»

«Il regolamento d’aula va adeguato alla legge elettorale». A dirlo è il capogruppo del Pd, Alessio Manica, ma il pensiero è comune all’intera maggioranza all’indomani della sospensione — che equivale a un ritiro — della legge sulla doppia preferenza di genere, affondata dall’ostruzionismo di parte della minoranza.
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 12 maggio 2017

continua...


Ripensando alla politica al femminile ....

«In Francia, chi incarnava il peggio era una donna. E’ ancora possibile avere questa opinione politica? Oppure essa verrà additata come maschilismo?». Così si interrogava simpaticamente Piergiorgio Cattani a conclusione del suo interessante editoriale l’altro giorno su questo quotidiano.
Donata Borgonovo Re, "Trentino", 12 maggio 2017

continua...


COMUNICATO STAMPA Il Gruppo provinciale Partito Democratico del Trentino su ddl doppia preferenza di genere

Il Gruppo provinciale del Partito Democratico del Trentino esprime profondo rammarico e delusione per l’epilogo della discussione in Consiglio provinciale sul ddl per la doppia preferenza di genere.
Alessio Manica, 11 maggio 2017

continua...


Preferenza di genere, la riforma fa naufragio. L’amarezza del Pd «Sconfitta per tutti, vince l’ostruzionismo»

Il disegno di legge per l’introduzione della doppia preferenza di genere è definitivamente affondato. Ieri in consiglio provinciale si è decisa la sospensione della trattazione, formalizzata con l’intervento del governatore Ugo Rossi.
A. Rossi Tonon, "Corriere del Trentino", 11 maggio 2017

continua...


Centri per l'impiego: aumento dell'11% delle assunzioni nei primi due mesi del 2017

Crescono le assunzioni nei primi due mesi del 2017. I dati raccolti dai Centri per l'impiego del Trentino mostrano che nel bimestre gennaio-febbraio le assunzioni sono cresciute dell'11,1% rispetto allo stesso periodo del 2016. Si tratta di 1531 assunzioni in più rispetto al 2016, che portano le assunzioni totali nel primo bimestre 2017 a 15.328, rispetto alle 13.797 del 2016. 
Ufficio Stampa Provincia, 5 maggio 2017

continua...