governo provinciale pagina 18

Olivi: «Ho detto no per completare il mio lavoro». I sindacati con lui: presenza utile a livello locale

Le ripercussioni sono parecchie. A livello provinciale, ma anche in via Belenzani, ai piani alti di Palazzo Thun: dopo la definizione dello schema delle candidature del centrosinistra autonomista per le prossime Politiche gli sguardi si allungano già dopo la scadenza del 4 marzo. Individuando scenari e ambizioni più o meno possibili.§
M. Giovannini - M. Montanari, "Corriere del Trentino", 28 gennaio 2018

continua...


«Rossi rafforzato? Un’alternativa è possibile»

Roberto Pinter, ex vicepresidente della Provincia ed ex presidente del Pd, sono le ore decisive per la definizione delle candidature. Facendo un primo bilancio appare comunque discutibile l’interpretazione del concetto di rappresentanza.
"Corriere del Trentino", 25 gennaio 2018

continua...


Servizio civile, arriva la riforma: «Transizione all’età adulta»

Il disegno di legge sulle politiche giovanili proposto dall’assessora Sara Ferrari guarda alla crescita personale e professionale dei giovani con un occhio alla loro tutela. Le modificazioni, infatti, correggono o integrano le precedenti leggi provinciali nell’ambito del servizio civile universale provinciale — riorganizzato —, dei piani giovani di zona per il lavoro estivo e del consiglio provinciale dei giovani, al quale il disegno di legge conferisce maggiori poteri.
M. Montanari, "Corriere del Trentino", 12 gennaio 2018

continua...


Manica: «Comunità da rilegittimare». Istituzioni, i dem chiedono di riaprire il confronto

I numeri parlano chiaro: alla fine del 2009 i municipi trentini erano 223, oggi sono 176. Nel 2020 diventeranno 166 (Corriere del Trentino di domenica). Ma la cosiddetta «contro-riforma Daldoss» ancora divide, più che unire. Tra chi preferirebbe qualche aggiustamento, chi la rifarebbe in toto e chi preferisce trincerarsi dietro un «no comment» carico, in realtà, di significato.
S. Pagliuca, "Corriere del Trentino", 9 gennaio 2018

continua...


Dopo il bilancio una pioggia di investimenti. Dall’esecutivo 137 milioni per sanità, strade e servizi

L’ultimo bilancio di previsione della legislatura è stato appena approvato e già sull’intero territorio provinciale si riversa una vera e propria pioggia di finanziamenti: 137 i milioni di euro complessivamente stanziati dalla giunta nella seduta di ieri. Si va dagli acquedotti alla promozione turistica, dalla mobilità nei Comuni alle apparecchiature ospedaliere, dall’attraversamento di Piazzale Orsi a Rovereto alle gallerie che avvicineranno Feltre al Primiero.
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 29 dicembre 2017

continua...


Approvato il Bilancio della Provincia 2018 all'insegna della fiducia e dell'impegno

Il Consiglio ha approvato oggi attorno alle 16.30 il Bilancio 2018 della Provincia autonoma di Trento. Il presidente Ugo Rossi, nella sua dichiarazione di voto, ha detto che questa manovra "porta a compimento un disegno tracciato ad inizio legislatura, che si è realizzato via via nel prosieguo dell'attività della Provincia e che si perfezionerà ulteriormente nel corso del prossimo anno". 
Ufficio Stampa Provincia, 22 dicembre 2017

continua...


Patto Pd-Patt: Gilmozzi rassicura «Non faremo accordi al ribasso»

«Dico solo tre parole: no, no e no. Non ci sarà nessun patto al ribasso con il Patt. Lo escludo categoricamente». È infervorato Italo Gilmozzi. Le indiscrezioni su un possibile accordo di desistenza tra i dem e le Stelle Alpine ha fatto saltare sulla sedia molti, anche nel suo partito. L’idea di rinunciare alla presidenza della Provincia, favorendo un Rossi bis in cambio di tre parlamentari dem, non è piaciuta (quasi) a nessuno.
S. Pagliuca, "Corriere del Trentino", 22 dicembre 2017

continua...


COMUNICATO STAMPA - Soddisfazione del Gruppo PD per la discussione sulle linee generali della manovra e la votazione degli ordini del giorno

Il Gruppo provinciale del Partito Democratico del Trentino esprime soddisfazione per la discussione sulle linee generali della manovra e la votazione degli ordini del giorno. La relazione del Presidente Rossi e la discussione che ne è seguita hanno messo in evidenza i contenuti e le azioni della manovra finanziaria, sottolineandone l’idoneità ad accompagnare e supportare in maniera espansiva una fase che, alla luce degli indicatori macroeconomici, possiamo timidamente definire post-crisi e di crescita.
Trento, 21 dicembre 2017

continua...