governo provinciale pagina 37

Approvata la rete provinciale dei punti nascita

Oggi la Giunta provinciale, su indicazione dell'assessore alla salute e politiche sociali, Luca Zeni, ha approvato la rete provinciale dei punti nascita, incardinati nelle strutture ospedaliere di Trento, Rovereto, Cles e Cavalese, stabilendo contestualmente la cessazione del punto nascita di Arco a partire dal 1 agosto e confermando la cessazione dell'attività del punto nascita di Tione dal 23 maggio scorso.
Ufficio Stampa Provincia, 22 luglio 2016

continua...


Primo sì alla doppia preferenza di genere nella legge elettorale trentina

La prima Commissione di Mattia Civico riunitasi nella mattina di oggi, ha espresso parere favorevole ad una delibera di Giunta e, ai sensi dell'art. 8 della legge 10/2010, ha espresso il parere in ordine alle nomine e designazioni nel CdA dell'APSP don Ziglio di Levico Terme (si vedano in allegato le proposte).
Ufficio Stampa Consiglio provinciale, 21 luglio 2016

continua...


Preferenze di genere e pregiudizi

Quel che pare sfuggire nel dibattito in corso sull’introduzione della legge sulla doppia preferenza di genere è proprio il “principio” stesso, posto alla base della proposta. Non si tratta di “quote rosa” - non sono infatti previste percentuali a favore delle donne - ma si mira a tutelare il diritto, sancito dalla nostra Costituzione, ad entrambi i generi di accedere alla politica.
Minella Chilà, "Trentino", 19 luglio 2016

continua...


Giustizia civile, procedimenti rapidi. A Rovereto 343 giorni, a Trento 543

Olivieri: «Dati ottimi. Vallagarina, tribunale necessario per il distretto di Appello». Processi che durano in media 543 giorni, contro i 1.007 del dato italiano. Un tasso di «scopertura» del personale amministrativo pari al 30 per cento, rispetto al 19,8% nazionale, che per i magistrati scende a 14,3, comunque superiore alla media del Paese (9,8%). Sono i numeri della giurisdizione civile a Trento secondo la panoramica, tribunale per tribunale, diffusa dal Sole 24 Ore per la giurisdizione civile.
S. Voltolini, "Corriere del Trentino", 19 luglio 2016

continua...


Le donne nei parchi non sono specchietti per le allodole

Abbiamo letto in questi giorni alcune dichiarazioni fortemente critiche sulla mediazione raggiunta in Consiglio provinciale riguardo alla presenza femminile negli organi di governo dei parchi trentini. Il tema mi è caro, e non solo perché ho contribuito a costruire la mediazione contestata, ma perché tocca uno dei tasti più sensibili e dolenti della nostra democrazia.
Donata Borgonovo Re, "Corriere del Trentino", 16 luglio 2016

continua...


Azienda senza eredi? Arriva il nuovo imprenditore

Non una staffetta generazionale, ma un nuovo modello di lavoro e cooperazione. Perché se l’azienda è senza eredi da oggi c’è la possibilità di affidarla a un giovane imprenditore. Questa in sostanza l’essenza dell’accordo firmato ieri tra associazione Artigiani, Provincia autonoma di Trento e Agenzia del Lavoro.
L. Pisani, 15 luglio 2016

continua...


Approvato il disegno di legge di Alessio Manica in materia di AGRICOLTURA SOCIALE

Il disegno di legge in materia di agricoltura sociale voluto dal consigliere provinciale del PD Alessio Manica è stato approvato oggi dal Consiglio provinciale (con 22 sì e 8 astensioni).
Trento, 14 luglio 2016

continua...


Parchi, un quarto di «quote rosa»

Via libera alla gestione provinciale per la parte trentina del Parco dello Stelvio. Con 21 voti a favore, 5 astenuti e un solo contrario (Filippo Degasperi, M5S), ieri il consiglio provinciale ha approvato il disegno di legge Gilmozzi che dà attuazione all’accordo del 2015 tra lo Stato, le Province di Trento e Bolzano e la Regione Lombardia.
C. Bert, "Trentino", 14 luglio 2016

continua...