governo provinciale pagina 72

#TerzoStatuto, consulta a 22. Un anno di lavoro

Sarà una commissione di 22 membri ad elaborare una proposta di revisione dello statuto di autonomia che sarà poi presentata al governo. Si tratta di un testo in sei articoli elaborato dallo stesso presidente Dorigatti, dal vicepresidente Walter Viola e dal presidente della Provincia, Ugo Rossi, che hanno inteso dare il la a un'iniziativa che veda al centro il Consiglio provinciale sul fronte della realizzazione di un progetto di Terzo Statuto. 
Leggi il DDL Istituzione della consulta per lo Statuto speciale (bozza) 
Ufficio Stampa Consiglio Regione, 7 settembre 2015

continua...


Mattia Civico è il nuovo presidente della Prima Commissione

Il cons. Mattia Civico è il nuovo presidente della Prima commissione consiliare permanente, competente in materia di bilancio e di nomine. Questa mattina la Prima Commissione, della quale fa da oggi parte anche la consigliera Donata Borgonovo Re, ha nominato presidente – con il voto unanime della maggioranza e l'astensione della minoranza – il cons. del Partito Democratico Mattia Civico.
Trento, 7 settembre 2015

continua...


#VALDASTICO, lettera a Delrio «Coerenza con la ferrovia»

«Come Pd abbiamo chiesto e ottenuto una cosa molto chiara», sottolinea il vicepresidente della giunta Alessandro Olivi, «il confronto al tavolo con Stato e Veneto dovrà anteporre imprescindibilmente il quesito del “se” al dibattito sul “come”. Prima va deciso se la Valdastico Nord è coerente con un progetto complessivo di mobilità che tiene conto della scelta strategica della ferrovia e la contrarietà a nuove autostrade di solo attraversamento.
C. Bert, "Trentino", 7 settembre 2015

continua...


Dorigatti: le autostrade utili sono quelle digitali

Giornata dell'Autonomia, l'esponente Pd punge il governatore sulla Pirubi: "Non si guardi  a vecchie teorie infrastrutturali. Le autostrade di cui abbiamo bisogno sono quelle digitali, capaci di metterci in comunicazione con il mondo che ci circonda". Poi cita l'Europa: è in affanno, noi modello. 
S. Voltolini, "Corriere del Trentino", 6 settembre 2015
Leggi l'articolo in pdf

continua...


Cassa integrazione per tutti via libera di Roma al Trentino

Arriva la cassa integrazione per i dipendenti che oggi non ce l'hanno. Cifre che vanno da circa 900 euro a 1.100 euro al mese e che potranno interessare tutti i dipendenti delle imprese sotto quota 15 addetti che oggi, nei casi di sospensione dal lavoro per difficoltà dei propri datori di lavoro, sono di fatto scoperti sul fronte del sostegno al salario. Olivi: finalmente si parte.
A. Conte, "L'Adige", 5 settembre 2015

continua...


Olivi: «Fiducia nel futuro l’economia ha tenuto»

Dopo il costante aumento della disoccupazione in questi otto l’ultimo anno fa registrare una decisa svolta nella domanda di lavoro delle imprese. Rispetto ai primi sei mesi del 2014 le assunzioni crescono di 2.700 unità (+5%). Per sostenere questi dati e dare continuità alla crescita il consiglio provinciale ha votato una risoluzione che impegna la giunta a indirizzare le politiche industriali del Trentino verso il progresso delle nostre imprese.
"Trentino", 4 settembre 2015

continua...


Borgonovo Re: «In politica la sincerità è un difetto»

«Chiarezza e politica non vanno d’accordo, ora io devo prima di tutto riconoscere che non sono un politico». Ha citato anche uno dei padri della Costituzione, Pietro Calamandrei, Donata Borgonovo Re ieri in aula durante il dibattito del consiglio provinciale sulla sua sostituzione avvenuta a fine luglio. Rossi ha aperto la discussione spiegando le ragioni che lo hanno portato a toglierle l’incarico di assessore alla sanità. 
"Trentino", 4 settembre 2015

continua...


OLIVI risponde agli attacchi della Lega: «Leaseback, perché era giusto darli»

Il vicepresidente Alessandro Olivi sa che qualche operazione non è andata com'era sperato. Ma rivendica l'operato della giunta su due fronti: l'uso corretto della finanza pubblica («è un prestito a tassi di mercato con garanzia dell'immobile, non un contributo a fondo perduto») e la capacità di far fronte ad un momento in cui sembrava crollasse il mondo, non solo il manifatturiero trentino.
"L'Adige", 3 settembre 2015

continua...