governo provinciale pagina 83

Investimenti, sconto fiscale triplicato

Il credito di imposta triplica per gli investimenti su cui già è possibile. E allarga la platea degli interventi sostenibili, applicandosi per la prima volta anche alla ricerca e innovazione delle piccole imprese. La novità, approvata in via informale dalla giunta nell'ultima seduta con una pre-delibera, dovrebbe ora diventare realtà a metà maggio, ma con effetti retroattivi. Gli investimenti fatti dal primo gennaio di quest'anno, infatti, e fino alla fine del 2015 saranno coperti dalle nuove regole.
"L'Adige", 17 aprile 2015

continua...


COMUNICATO STAMPA PD DEL TRENTINO - Approvato oggi il ddl in materia di nomine presentato dal consigliere del PD Luca Zeni

È stato approvato nel pomeriggio di oggi dal Consiglio provinciale di Trento il ddl presentato dal consigliere Democratico e presidente della Prima commissione Luca Zeni. Il testo, che modifica la normativa che disciplina le nomine e le designazioni di pertinenza Provinciale potenziando il ruolo delle commissioni consiliari, è passato grazie al voto compatto dei 18 consiglieri di maggioranza.
Trento, 16 aprile 2015

continua...


COMUNICATO STAMPA Il Consiglio provinciale introduce anche in Trentino le ‘Domeniche al museo’

Soddisfazione della consigliera Lucia Maestri che aveva proposto tale soluzione con una specifica mozione.
Con il decreto Franceschini sul sistema tariffario dei musei statali e dei siti archeologici, entrato in vigore il primo luglio del 2014, è stata istituita la cosiddetta ‘Domenica al museo’, in base alla quale ogni prima domenica del mese tutti i luoghi della cultura statali saranno visitabili gratuitamente.
Trento, 16 aprile 2015

continua...


Olivi: "Non si può essere alleati del PD quando serve e poi recitare la parte degli unici garanti della specialità"

Le dichiarazioni del presidente della regione Toscana Enrico Rossi sul sistema delle Autonomie Speciali sono sbagliate e vanno respinte fermamente in quanto frutto di una distorta visione di un regionalismo omologato ed indifferenziato che non rispetta il dettato costituzionale e si pone al servizio dei peggiori rigurgiti centralisti.
Questo lo dico sia in quanto Vicepresidente di questa Provincia sia in quanto esponente del Partito Democratico del Trentino.
Alessandro Olivi, 14 aprile 2015

continua...


Un cambiamento radicale: meno burocrazia, risorse certe e subito per favorire la nascita di nuove imprese

Approvato oggi dalla Giunta provinciale un progetto che ha come obbiettivi la semplificazione, un coordinamento delle politiche pubbliche e un sostegno economico diretto per le nuove aziende. Uno sportello unico in capo a Trentino Sviluppo a cui potrà rivolgersi chiunque abbia un’idea o un progetto di nuova impresa.
Alessandro Olivi, 13 aprile 2015

continua...


Il gruppo consiliare del PD Trentino sulle affermazioni del sen. Panizza riguardo a PD e autonomia

Bene ha fatto in passato il sen. Panizza ad intervenire in parlamento rivendicando la gestione virtuosa e responsabile che dell’autonomia fanno le Province di Trento e di Bolzano. E bene fa in questi giorni a stigmatizzare le parole anti-autonomiste del governatore della Toscana Enrico Rossi. È infatti nel pieno accordo di queste prerogative autonomiste che il Partito Democratico del Trentino ha condiviso la candidatura del sen. Panizza quale rappresentante dell’alleanza “Italia bene comune” per il collegio di Trento alle ultime elezioni politiche.
Trento, 14 aprile 2015

continua...


Banda larga vuol dire sviluppo

La discussione sulla cablatura in fibra ottica, riaperta dall'editoriale del Direttore sull'Adige, tocca un tema molto importante per lo sviluppo del Trentino. Già negli anni scorsi eravamo intervenuti più volte quando la Giunta si era avventurata in un progetto che fin dall'inizio era destinato ad essere stoppato dalle autorità europee che tutelano la concorrenza.
Luca Zeni, "L'Adige", 10 aprile 2015

continua...


«Primarie non digerite? Ugo, così sei superficiale»

TRENTO «Bisogna vivere questo passaggio in maniera leale e coraggiosa. Nella coalizione ci sono sensibilità molto diverse però dobbiamo decidere un metodo di convivenza leale. Per il resto mi sembra che la dialettica sia normale». La segretaria del Pd Giulia Robol tende a stemperare le polemiche con il Patt e cerca di non rispondere per le rime al governatore Rossi.
"Trentino", 26 gennaio 2015

continua...