governo provinciale pagina 17

COMUNICATO STAMPA Gruppo consiliare PD

Per il Partito Democratico risulta strategico investire competenze e risorse in un settore, quale quello della non autosufficienza legata all'età anziana, che sempre di più vedrà coinvolte le famiglie e tutta la comunità trentina anche in ragione del progressivo invecchiamento della popolazione.
Trento, 8 febbraio 2017

continua...


«Pd, non c’è alternativa alle riforme»

«Il Pd è in difficoltà in Italia e in Trentino, ma non vedo un’alternativa alla via riformista. Dalle dimissioni di Bozzarelli a Trento e Pallanch a Rovereto non vedo vie nuove». Giorgio Tonini, senatore dem, legge i travagli del partito e rilancia l’opzione europeista.
A. Papayannidis, "Corriere del Trentino", 8 febbraio 2018

continua...


«Leadership al Pd? Non è questione di vita o di morte»

«Non siamo un partito, siamo una somma di singoli, e questi personalismi esasperati mi fanno temere per il futuro del Pd». Alessio Manica, capogruppo Dem in consiglio provinciale, per indole non è uno che alza i toni. Ma di fronte al nuovo vicolo cieco in cui il suo partito sembra essersi infilato, non nasconde amarezza e preoccupazione.
C. Bert, "Trentino", 8 febbraio 2017

continua...


Zeni: «Politiche per gli anziani cruciali. Non mi attendo sgambetti dal Pd»

 «Si tratta di una riforma importantissima. Servirà a dare risposte concrete a un problema che ognuno di noi ha vissuto, o vive. Per questo, sono sicuro che dal mio partito non arriverà alcuno sgambetto. La ratio della legge è già stata condivisa dall’assemblea di Pd». A parlare è Luca Zeni, la riforma che domani sarà presentata al gruppo dem in mattinata e alla maggioranza nel pomeriggio è quella delle «politiche per gli anziani».
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 7 febbraio 2017

continua...


«Nuovo Ulivo per andare oltre i partiti»

«Alle assemblee dell’Ulivo partecipavano anche uomini e donne che non facevano parte dei partiti, fu la novità di quell’esperienza. Oggi nei partiti prevale uno spirito tattico, che si traduce nella fretta di andare a elezioni, o viceversa nella voglia di allontanarle, non mi pare di cogliere quello spirito». Il vicepresidente della Provincia Alessandro Olivi, che in molti danno tra i più probabili candidati alle prossime elezioni politiche, torna però a sollecitare i partiti del centrosinistra trentino a ripensarsi.
C. Bert, "Trentino", 31 gennaio 2017

continua...


Oggi più che mai, il Trentino ha bisogno di una visione di sé e del proprio futuro

È consuetudine di ogni Presidente o Sindaco porre la scadenza dei primi cento giorno come arco temporale in cui si possa misurare la propria determinazione a trasformare in atti concreti il programma elettorale. Il Presidente Trump, tanto per dare un assaggio di ciò che ci aspetta come cittadini del mondo, ha pensato bene di concentrare i cento giorni in meno di cento ore, adottando decisioni ed atti destinati a ridisegnare equilibri politici ed economici in tutto il pianeta.
Alberto Pacher, 30 gennaio 2017

continua...


«Democrazia diretta, tema aperto. Il quorum può essere abbassato»

«Il lavoro non è finito». Per Donata Borgonovo Re il disegno di legge di iniziativa popolare sulla democrazia diretta può ancora produrre frutti, nonostante le resistenze della giunta. Lei presiede il gruppo informale della prima commissione che ha lavorato alla revisione del disegno di legge popolare sulla democrazia diretta. Il documento della giunta, secondo i proponenti, è «il colpo di grazia» al loro testo. Viene affossato, in particolare, il «quorum zero».
A. Papayannidis, "Corriere del Trentino", 29 gennaio 2017

continua...


«Aiuti dopo i licenziamenti? No» Olivi: il regolamento va cambiato

«Se si decide che l’occupazione debba essere uno dei perni attorno al quale far ruotare le politiche pubbliche di sostegno alle imprese, personalmente ritengo che occorra avere ben chiaro che tale requisito non può essere formale, bensì sostanziale».
E. Ferro, "Corriere del Trentino", 26 gennaio 2017

continua...