governo provinciale pagina 4

La regia improvvisata di Fugatti

A margine del confronto fra la Giunta provinciale e sindacati, il governo dell'autonomia appare sempre più avvolto nell'equivoco che il mandato coincida con il progetto di governo, sul quale si misurano le capacità della politica di interpretare il presente per orientare il futuro.
Luca Zeni, "Trentino", 13 maggio 2019

continua...


Dirottato al parco di Paneveggio il raduno di jeep che Belluno ha rifiutato per riserve ambientali: Alessio Manica interroga

Quello dei grandi eventi in montagna è un tema molto dibattuto e di grande attualità, sul quale la Giunta provinciale si è già dimostrata più volte incoerente e poco coesa. Il sito www.visittrentino.info riporta la notizia che “si svolgerà a San Martino di Castrozza dal 12 al 14 luglio l’evento più importante del Jeep® Owners Group e degli appassionati Jeep provenienti da tutta Europa, sesta edizione del raduno monomarca annuale.” 
Trento, 29 aprile 2019

continua...


C'eravamo tanto aiutati

Sarebbe un vero peccato se la Giunta provinciale riuscisse a dividere il Trentino anche sulla cooperazione allo sviluppo. Sarebbe un’altra (l’ennesima) vittoria della cattiva propaganda sulla buona politica. Una brutta vittoria, anche perché finora sulla cooperazione allo sviluppo si era riusciti a ragionare e lavorare insieme, perfino in Parlamento.
Giorgio Tonini, "Trentino", 28 aprile 2019

continua...


Aiuti internazionali, bene collettivo

La cooperazione internazionale è un bene collettivo dei Trentini, è lo strumento con il quale la Provincia partecipa in modo attivo alla politica estera italiana, appoggiandosi alle attività portate avanti da molti anni dalle associazioni di volontariato, presenti nella nostra comunità. Non è elemosina, è la via attraverso la quale si sono costruiti reti e ponti del Trentino con il resto del mondo.
S. Ferrari, A. Manica. A. Olivi, G. Tonini, L. Zeni, 26 aprile 2019

continua...


Aiuti internazionali, bene collettivo

La cooperazione internazionale è un bene collettivo dei Trentini, è lo strumento con il quale la Provincia partecipa in modo attivo alla politica estera italiana, appoggiandosi alle attività portate avanti da molti anni dalle associazioni di volontariato, presenti nella nostra comunità. Non è elemosina, è la via attraverso la quale si sono costruiti reti e ponti del Trentino con il resto del mondo.
S. Ferrari, A. Manica. A. Olivi, G. Tonini, L. Zeni, 26 aprile 2019

continua...


Il governatore agli assessori «Stop a convegni ed eventi». Ma poi vanno tutti al Vinitaly

«Cari assessori in vista delle elezioni di maggio siamo in regime di par condicio e anche se la legge non cita in modo esplicito l'organizzazione di convegni o eventi pubblici di varia natura, la partecipazione a questi dei membri della giunta provinciale è sconsigliata. Qualora ne ravvisaste la necessità, per esigenze imprescindibili, si fa presente che ogni iniziativa deve essere comunque preventivamente concordata con la presidenza».
"Trentino", 10 aprile 2019

continua...


Zeni interroga: Cosa ne è dei documenti programmatici che per prassi ogni singolo Assessore adotta ad inizio legislatura?

È da sempre prassi, a maggior ragione in una Provincia così ricca di competenze come la nostra, che gli Assessori provinciali elaborino un programma attorno agli obiettivi che ogni singolo Assessore intende perseguire durante il suo mandato. Qualcuno può essere portato a credere che si tratti di meri atti formali, che lasciano il tempo che trovano, si tratta invece di un'azione di informazione dovuta e corretta, necessaria per far conoscere a tutti come si dispiegherà il progetto di governo enunciato in campagna elettorale.
Trento, 22 marzo 2019

continua...


Prg, welfare, valli: il sindaco incalza la giunta Fugatti. Andreatta: molti temi, abbiamo idee chiare

Urbanistica, welfare, mobilità e rapporto città-valli. È un menù ricco quello preparato dal sindaco Alessandro Andreatta in vista del faccia a faccia di venerdì con la giunta provinciale. Molti i temi sul tavolo. «Abbiamo le idee chiare — spiega il sindaco — gli Stati generali siano un’opportunità».
"Corriere del Trentino", 12 marzo 2019

continua...