diritti pagina 1

Sul reato di tortura

La Camera ha approvato in via definitiva la proposta di legge che introduce nel nostro codice penale il reato di tortura. Si tratta di una legge attesa da tempo nata dalle numerose sollecitazioni internazionali e interne che hanno invitato il nostro Paese ad adeguare la propria legislazione al diritto internazionale, in particolare alla Convenzione ONU sulla tortura e alla Convenzione europea dei diritti dell'uomo e la Carta dei diritti fondamentali dell'Ue, le quali prevedono che nessuno possa essere sottoposto a tortura, né a pene e trattamenti inumani e degradanti.
Michele Nicoletti, 7 luglio 2017

continua...


COMUNICATO STAMPA Incontrare il bisogno, pensare il futuro. L’attività delle Commissioni di Lavoro del Partito Democratico del Trentino

Viviamo in un’epoca grandemente complessa, dove molte delle certezze e dei riferimenti che sembravano consolidati sembrano d’un tratto perdere consistenza. La crisi dell’UE, le trasformazioni dei processi produttivi e dell’economia, le innovazioni tecnologiche, la sfida dell’immigrazione richiedono qualcosa di più dalla politica che l’ordinaria amministrazione del presente.
Trento, 14 giugno 2017

continua...


Massima soddisfazione per l'istituzione del garante dei detenuti e minori

Il Gruppo consiliare e il Partito Democratico del Trentino esprimono la massima soddisfazione per l’approvazione oggi in Aula del disegno di legge che istituisce le figure del garante dei detenuti e del garante dei minori.
Trento, 8 giugno 2017

continua...


COMUNICATO STAMPA “Tutte le forze di maggioranza si facciano carico di garantire la pari rappresentanza di genere nelle candidature”

Il Partito Democratico del Trentino sostiene l’obbligatorietà prevista nella legge elettorale nazionale sul rapporto tra candidature maschili e femminili di massimo 60% a 40%. La conferma per il nostro territorio dei collegi uninominali non può in alcun modo costituire un motivo per eludere l’obbligo della doppia rappresentanza di genere.
Trento, 6 giugno 2017

continua...


Ripensando alla politica al femminile ....

«In Francia, chi incarnava il peggio era una donna. E’ ancora possibile avere questa opinione politica? Oppure essa verrà additata come maschilismo?». Così si interrogava simpaticamente Piergiorgio Cattani a conclusione del suo interessante editoriale l’altro giorno su questo quotidiano.
Donata Borgonovo Re, "Trentino", 12 maggio 2017

continua...


Scontro Ferrari-Rossi per il Pd il caso «è chiuso»

Caso«aperto» e subito «chiuso». Lo scontro in giunta di venerdì scorso tra l’assessora Sara Ferrari e il governatore Ugo Rossi sui corsi antiomofobia nelle scuole - con l’assessora che ha ben presto abbandonato la seduta senza votare la delibera su un tema di sua competenza- per il Pd è già archiviato.
C. Bert, "Trentino", 31 marzo 2017

continua...


Omofobia, lite governatore-Ferrari. Gilmozzi: Rossi garantisca le sensibilità

Una lite tra il governatore Ugo Rossi e l’assessora Sara Ferrari incrina i rapporti nella coalizione, in giunta e anche nel Pd. L’assessora alle pari opportunità ha lasciato la seduta di giunta dopo pochi minuti, in disaccordo con il governatore sul tema dell’obbligatorietà delle giustificazioni per i corsi anti-omofobia.
A. Papayannidis, "Corriere del Trentino", 30 marzo 2017

continua...


Detenuti e minori, primo ok al garante. Ineleggibilità dei sindaci, si va in Aula

Il disegno di legge che istituisce il garante dei detenuti e dei minori approda in Aula. «Ci lavoro da otto anni», ricorda il proponente, Mattia Civico, che ieri ha incassato il via libera della prima commissione, da lui presieduta.
A. Papayannidis, "Corriere del Trentino", 24 marzo 2017

continua...