Vitalizi pagina 1

COMUNICATO STAMPA Gruppo consiliare PD su ddl Acli

Il Gruppo del Partito Democratico del Trentino ha fin da subito riconosciuto nella proposta di disegno di legge delle ACLI un contributo importante al dibattito e alla riflessione sul tema dei costi della politica. Un tema sul quale negli anni scorsi tanto il Consiglio regionale quanto quello provinciale hanno fatto molto, facendo del Trentino una delle Regioni più virtuose in Italia per quanto riguarda il contenimento dei costi della politica.
Trento, 15 marzo 2017

continua...


Ecco i primi progetti con i soldi dei vitalizi

Il fondo costituito con i rimborsi dei vitalizi dei consiglieri regionali sarà utilizzato per aiutare le famiglie maggiormente in difficoltà e per sviluppare iniziative in grado di generare nuovi posti di lavoro.
"Trentino", 1 giugno 2016

continua...


"Progetti innovativi, ma serve uniformità"

Fondo di solidarietà: l'assessore Plotegher chiarisce tempi e obiettivi: "Rosorse: procedere a step". Ancora 14 milioni bloccati dai ricorsi: "Appelli ne sono stati fatti tanti, ma di fronte a certe convinzioni dubito che possano servire. Qualcuno, spinto dal Fondo, ha avuto un ripensamento, io spero sempre che altri seguano quell'esempio".
D. Roat, "Corriere del Trentino", 2 settembre 2015
Leggi l'articolo in pdf

continua...


#VITALIZI - Fondo di solidarietà, al vaglio 35 progetti

Dai vitalizi subito 3. 8 milioni per famiglie e lavoro. Proposte allo studio del comitato dei garanti, entro il mese in giunta. I criteri del finanziamento: "Trasparenza e partecipazione". Destinatari: soggetti fragili, nuclei in difficoltà e disoccupati.
M. Romagnoli, "Corriere del Trentino", 1 settembre 2015
Leggi l'articolo in pdf

continua...


Vitalizi, 3,8 milioni recuperati serviranno per famiglie e lavoro

Il Fondo fu voluto in particolare proprio dal Partito democratico per dare un segnale di come i soldi dei vitalizi d'oro possano andare a chi ha più necessità, sottolineando così il contrasto tra cosa si riesce a fare con i vitalizi recuperati e cosa invece si potrebbe fare ma non si può fare, perché gli ex consiglieri regionali hanno ingaggiato una battaglia per tenersi stretti milioni di euro, che dovrebbero rientrare nella disponibilità pubblica, rifiutandosi di ottemperare alla nuova legge.
"L'Adige", 25 agosto 2015
Leggi l'articolo in pdf

continua...


Dai vitalizi 15,5 milioni per creare posti di lavoro

«Quando si sta in politica senza la consapevolezza delle difficoltà che vivono i cittadini, questo è un grave problema». Per l’assessora regionale alle politiche sociali Violetta Plotegher (foto) «il messaggio della politica dev’essere chiaro, partendo da sè». «Non bastano le azioni individuali, la legge di riforma dei vitalizi e la decisione di istituire un fondo di solidarietà è il messaggio di consapevolezza della politica». «Mi sarebbe piaciuto fare prima - ammette l’assessora - ma i progetti arrivati sono stati tanti e la scelta di massima trasparenza che abbiamo fatto richiede di darsi un po’ più di tempo».
C. Bert, "Trentino", 11 luglio 2015

continua...


Fronza Crepaz rinuncia al vitalizio

Lucia Fronza Crepaz, presidente dell’assemblea del Pd, da questo mese rinuncia al vitalizio da parlamentare, 2905 euro netti al mese. È stata lei stessa ad annunciarlo ieri sera davanti all’assemblea del Pd convocata per discutere il «caso Robol». Crepaz ha spiegato di averne discusso con la famiglia, i figli e i nipoti, e di aver deciso che i soldi del suo vitalizio verranno girati al fondo di solidarietà (per famiglie e lavoratori) istituito dalla Regione con la riforma dei vitalizi dello scorso anno.
"Trentino", 17 febbraio 2015

continua...


Soldi dei vitalizi, c’è il comitato dei garanti

TRENTO Ancora non si può sapere a quanto ammontino le restituzioni dei vitalizi, visto che è passata la linea del silenzio dopo la morte dell’ex presidente del consiglio regionale Diego Moltrer. Ma ieri, nel corso di una seduta programmata per ratificare le fusioni di alcuni Comuni dopo i referendum, la giunta regionale ha istituito il Comitato dei garanti che si occuperà del fondo di sostegno alle famiglie e all’occupazione alimentato con i soldi restituiti alla Regione dagli ex consiglieri.
"Trentino", 20 dicembre 2014

continua...