governo provinciale pagina 12

Disoccupati di mezza età, nuovo piano di supporto

Un progetto da 380 mila euro per riportare nel mondo del lavoro i disoccupati di oltre 45 anni di età che non lavorano da almeno 12 mesi. L'iniziativa è della giunta provinciale che nell'ultima seduta ha dato il via libera a un progetto affidandone la realizzazione all'Agenzia del lavoro (che dovrà anche coprire i costi dell'intervento con il proprio bilancio).
"Trentino", 16 ottobre 2018

continua...


Tonini: «Fugatti non potrà dire no a Roma»

"Dopo aver detto una volta che non era d'accordo con Salvini l'ex governatore della Lombardia Roberto Maroni è stato mandato a fare un'altro mestiere. Vedremo se Maurizio Fugatti (qualora eletto presidente) avrà più forza politica di Maroni per rimandare al mittente leggi e direttive che dovessero arrivare dalla Lega della Capitale. Mi pare difficile".
G. Tessari, "Trentino", 8 ottobre 2018
Leggi l'articolo in pdf!

continua...


Autonomia, a rischio 160 milioni

La bozza del Documento di programmazione economica e finanziaria (Def) avrà un costo per la Provincia autonoma di Trento quantificabile in 140-160 milioni di euro. È questa la stima effettuata da Piazza Dante che stima poi la versione definitiva della flat tax — che sarà forse applicata tra qualche anno — ad un costo di circa 500 milioni di euro.
S. Casalini, "Corriere del Trentino", 29 settembre 2018

continua...


La missione impossibile del Pd. Un’alternativa a Rossi gradita al Patt

 La parola ricucire doveva essere il leitmotiv dell’assemblea del Pd, eppure nella prima ora i delegati non hanno brillato per unità, dividendosi perfino sulla precedenza o meno alla lettura di una lettera inviata da tre circoli. La sede di via Torre Verde è gremita, c’è chi ha preso appositamente un aereo dalla propria meta vacanziera mettendo per 24 ore in standby le ferie.
V. Leone, "Corriere del Trentino", 22 agosto 2018

continua...


Borgonovo: «Civici eterogenei, confronto sul programma»

Se lo stop a Ugo Rossi e un’eventuale convergenza su Paolo Ghezzi e i civici di Carlo Daldoss premieranno in termini di consenso elettorale, lo si scoprirà solo il 21 ottobre. Quel che è certo, per ora, è che l’esito dell’ultima assemblea del Pd ha visto prevalere nettamente la linea tracciata sin da dopo la disfatta delle politiche del 4 marzo da Donata Borgonovo Re.
V. Leone, "Corriere del Trentino", 22 agosto 2018

continua...


Idea Pd: Tonini dentro un triumvirato

Un triumvirato di centrosinistra per il governo della Provincia. Una gestione collegiale ispirata a quella del governo nazionale, con i vice Salvini e di Maio che di certo non si possono definire succubi del premier Conte. É la proposta per tenere tutti assieme, una sorta di primus inter pares, sui cui sta riflettendo il Pd che, in questa triade, vedrebbe assai bene il proprio ex senatore Giorgio Tonini, assieme a Paolo Ghezzi e al civico Carlo Daldoss.
G. Tessari, "Trentino", 20 agosto 2018

continua...


Patto di coalizione per la legislatura 2018-2023

Il centrosinistra serra i ranghi. Ieri tutte le forze presenti al tavolo hanno sottoscritto un documento comune: confronto programmatico con il governatore uscente e scelta del candidato presidente entro il 14 agosto. Ecco il testo completo del documento.
Trento, 9 agosto 2018

continua...


Pinter: «L’alleanza è a rischio»

 «C’è un oggettivo logoramento, e anche sui tempi so benissimo che gli elettori non capiscono. Dico anche che sulla scelta del nome, dove evidentemente ognuno ha fatto le sue valutazioni sia rispetto a Rossi che rispetto a Ghezzi, ho trovato assurdo che alcuni soggetti poi abbiano respinto sia la proposta di scegliere a maggioranza sia l’opzione primarie. Come si dovrebbe decidere, allora?»
"Corriere del Trentino", 5 agosto 2018

continua...