governo provinciale pagina 2

Trentino Digitale, il PD attacca la Giunta

Due recenti fatti ci fanno capire come la LEGA del Trentino agisca secondo logiche improvvisate. Il primo caso è quello di Trentino Digitale, e qui siamo davvero alle comiche. Peccato che ci sia da piangere. Continua la lotta di potere ingaggiata da Fugatti e Spinelli, che da mesi in maniera maldestra stanno cercando di azzerare il cda di Trentino Digitale imponendo allo stesso cda di dimettersi. Per quale motivo? Solo uno: la smania di potere e la voglia di lottizzare politicamente la società.
Alessio Manica, 28 giugno 2019

continua...


Il centrosinistra costruisca l'alternativa di governo

Il quadro politico in Italia e in Trentino vede un blocco di destra nettamente maggioritario. Trainato dalla Lega di Salvini, vera e propria macchina da guerra della propaganda moderna, non vive però solo del vuoto ed interminabile fiume di tweet giornaliero, di uscite inadeguate o di trovate molto discutibili.
Alessandro Dal Ri, 11 giugno 2019

continua...


Tonini: "Ma adesso la vera sfida è avere più donne al lavoro"

D'accordo con i sindacati: "La denatalità è sicuramente un problema. Ma non è che con i 100 euro che ti offre Fugatti si può convincere una famiglia a mettere al mondo un bimbo. Quello che occorre è che le donne abbiano un lavoro, occorre perseguire una maggiore occupazione femminile".
"Trentino", 16 giugno 2019

continua...


Zeni: seri interrogativi sulla conclusione della vicenda A22

Il consigliere del Partito Democratico Luca Zeni ha depositato una dettagliata interrogazione sul futuro dell’A22: “la recente conclusione della vicenda pone alcuni quesiti, sia di natura giuridica, sia di valenza politica, ai quali è necessario che la Giunta provinciale fornisca risposte esaustive”.
Trento, 17 giugno 2019

continua...


Kaswalder non più arbitro

Ve lo immaginate cosa succederebbe se un arbitro di calcio, prima di fischiare un fallo, chiedesse ai tifosi se sono d'accordo oppure no?
Quando mai sarebbe punito il comportamento scorretto di un giocatore della squadra di casa? L'unico risultato possibile sarebbe il trasformarsi della partita in una rissa e la fine del gioco del calcio.
Giorgio Tonini, 9 giugno 2019

continua...


La maggioranza rispetti le istituzioni

Dopo aver esordito con tutto l’entusiasmo di un’annunciata, anche se non inevitabile, vittoria elettorale, resa tale anche da una certa resistenza al cambiamento di coloro che non hanno voluto comprendere le dinamiche del consenso in un sistema fortemente maggioritario, l’attuale maggioranza provinciale sta mostrando due elementi che paiono caratterizzarla storicamente.
Bruno Dorigatti, "Corriere del Trentino", 7 giugno 2019

continua...


«L'ordine pubblico non è priorità per la Provincia»

«Oramai in Provincia abbiamo più competenze che risorse. E, francamente, non mi pare proprio che la vera emergenza in Trentino sia l'ordine pubblico». Se non si fosse capito il capogruppo del Pd Giorgio Tonini boccia senza appello il progetto del governatore Maurizio Fugatti, sì quello di chiedere al governo una competenza diretta, provinciale, sull'ordine pubblico.
G. Tessari, "Trentino", 3 giugno 2019

continua...


Approvata la risoluzione Zeni che chiedeva un confronto costante con professionisti, operatori sanitari e associazioni dei malati rispetto agli annunciati tagli

La richiesta delle minoranze che la Giunta riferisse in Aula sulla sanità, ha permesso oggi al Consiglio provinciale di entrare nel merito di un tema molto importante sul quale, la maggioranza, ha continuato fino ad ora ad alternare propaganda e annunci.
Trento, 29 maggio 2019

continua...