governo provinciale pagina 74

FINANZIARIA - Ricerca e cultura, il PD sferza il governatore. Masere, la spunta Olivi

Se le opposizioni parlano di un «bilancio elettoralistico e senza strategia» e del «fallimento del modello dellaiano», qualche riflessione critica all’indirizzo di Rossi e del governo provinciale è arrivato ieri dai banchi del Pd, nella prima giornata di dibattito in aula sulla Finanziaria.
"Trentino", 17 dicembre 2014

continua...


FINANZIARIA - L'intervento in Aula di LUCIA MAESTRI

"Egregio Presidente, colleghe e colleghi,
La manovra finanziaria che ci accingiamo a votare segna il vero inizio di un’azione di governo che ha trovato, nelle elezioni dell’ottobre 2013, la sua legittimazione popolare. Questa manovra offre a ciascuno di noi la possibilità di fare il punto sulle ragioni del nostro agire, sulle prospettive che, tutti insieme, vogliamo costruire per il Trentino, terra autonoma dentro un contesto nazionale e internazionale in grande mutamento."

continua...


L'Ocse è salvo grazie alla Provincia

Da anni in predicato di chiudere, anche per il prossimo anno la sede di Trento dell'Ocse (l'organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) rimarrà aperta. Questo grazie alla decisione della giunta provinciale che ieri, su proposta del presidente Ugo Rossi e dell'assessora alla cooperazione allo sviluppo Sara Ferrari, ha fissato in 465.000 euro il finanziamento per l'anno 2015 a favore del Centro Ocse Leed di Trento per attività di ricerca e progettuali da condividere con la giunta.
"L'Adige", 16 dicembre 2014

continua...


La coalizione di centro-sinistra autonomista, un valore irrinunciabile

COMUNICATO STAMPA congiunto PD UPT PATT -  I segretari politici del PD, dell'UPT e del PATT si sono incontrati oggi assieme al Presidente Ugo Rossi, garante politico della coalizione provinciale. Al centro dell'incontro la strategia legata al bilancio della Provincia per il 2015, che verrà discusso nei prossimi giorni dal Consiglio provinciale e sul quale i tre partiti hanno trovato convergenza di intenti.
Giulia Robol, Donatella Conzatti, Franco PanizzaTrento, 12 dicembre 2014 

continua...


Tonini contesta sia Dellai che Rossi

Il senatore della Valsugana, Giorgio Tonini, renziano e membro della segreteria nazionale del Pd con delega proprio sulle autonomie locali, interviene nel dibattito in corso nel centrosinistra autonomista trentino in termini critici sia verso il governatore Ugo Rossi, che ritiene più importante l'asse con la Svp che con il Pd per la difesa dell'autonomia, che nei confronti delle recenti mosse di Lorenzo Dellai, il quale è stato capace di attirare mezzo Pd trentino alla sua convention.
L. Patruno, "L'Adige", 9 dicembre 2014

continua...


L'iniziativa di Dellai - Di OLIVI e ZENI gli interventi più politici

Sono stati quelli di Luca Zeni e di Alessandro OIivi gli interventi più politici, quelli che ieri hanno toccato il tema della necessità di un rapporto più stretto tra Pd e Upt rispetto a un Patt che sembra deciso ad andare avanti per la sua strada, una strada diversa, che si sta sempre più divaricando benché si tratti di un alleato nonché il partito del presidente.
C. Bert, "Trentino", 7 dicembre 2014

continua...


Olivi e Nicoletti replicano a Rossi: "Grave errore le sue parole"

OLIVI: «È grave che il presidente Rossi abbia detto quelle cose davanti a un pubblico amico di prossimità politica mentre non ha mai posto il problema politico in giunta o in maggioranza se è vero che si è sentito lasciato solo. Così non va». NICOLETTI: "Non mi pare che abbia ragione di lamentarsi. Abbiamo un ottimo rapporto con la Svp e c'è una collaborazione continua tra Pd regionale e nazionale. Se non ci fosse il Pd al governo sarei davvero preoccupato. Abbiamo trovato in Graziano Delrio e in Gianclaudio Bressa due interlocutori attenti e disponibili".
L. Patruno, "L'Adige", 9 dicembre 2014
M. Giovannini, S. Voltolini, "Corriere del Trentino", 9 dicembre 2014

continua...


Basta visioni solitarie: apriamo i cantieri delle idee

La Provincia non può più risolvere tutti i problemi. La strada da intraprendere è quella di aprire molti cantieri dove elaborare idee. Con il consueto rigoroso acume Simone Casalini, nel suo editoriale pubblicato sul Corriere del Trentino di martedì, ha individuato nelle iniziative di governatore ed ex governatore della Provincia autonoma il rischio di un’ulteriore divisione nel centrosinistra autonomista che può essere scongiurato solo rimettendo al centro politica e cultura.
Alessandro Olivi, "Corriere del Trentino", 4 dicembre 2014

continua...