governo provinciale pagina 74

Olivi: "Non si può essere alleati del PD quando serve e poi recitare la parte degli unici garanti della specialità"

Le dichiarazioni del presidente della regione Toscana Enrico Rossi sul sistema delle Autonomie Speciali sono sbagliate e vanno respinte fermamente in quanto frutto di una distorta visione di un regionalismo omologato ed indifferenziato che non rispetta il dettato costituzionale e si pone al servizio dei peggiori rigurgiti centralisti.
Questo lo dico sia in quanto Vicepresidente di questa Provincia sia in quanto esponente del Partito Democratico del Trentino.
Alessandro Olivi, 14 aprile 2015

continua...


Un cambiamento radicale: meno burocrazia, risorse certe e subito per favorire la nascita di nuove imprese

Approvato oggi dalla Giunta provinciale un progetto che ha come obbiettivi la semplificazione, un coordinamento delle politiche pubbliche e un sostegno economico diretto per le nuove aziende. Uno sportello unico in capo a Trentino Sviluppo a cui potrà rivolgersi chiunque abbia un’idea o un progetto di nuova impresa.
Alessandro Olivi, 13 aprile 2015

continua...


Il gruppo consiliare del PD Trentino sulle affermazioni del sen. Panizza riguardo a PD e autonomia

Bene ha fatto in passato il sen. Panizza ad intervenire in parlamento rivendicando la gestione virtuosa e responsabile che dell’autonomia fanno le Province di Trento e di Bolzano. E bene fa in questi giorni a stigmatizzare le parole anti-autonomiste del governatore della Toscana Enrico Rossi. È infatti nel pieno accordo di queste prerogative autonomiste che il Partito Democratico del Trentino ha condiviso la candidatura del sen. Panizza quale rappresentante dell’alleanza “Italia bene comune” per il collegio di Trento alle ultime elezioni politiche.
Trento, 14 aprile 2015

continua...


Banda larga vuol dire sviluppo

La discussione sulla cablatura in fibra ottica, riaperta dall'editoriale del Direttore sull'Adige, tocca un tema molto importante per lo sviluppo del Trentino. Già negli anni scorsi eravamo intervenuti più volte quando la Giunta si era avventurata in un progetto che fin dall'inizio era destinato ad essere stoppato dalle autorità europee che tutelano la concorrenza.
Luca Zeni, "L'Adige", 10 aprile 2015

continua...


«Primarie non digerite? Ugo, così sei superficiale»

TRENTO «Bisogna vivere questo passaggio in maniera leale e coraggiosa. Nella coalizione ci sono sensibilità molto diverse però dobbiamo decidere un metodo di convivenza leale. Per il resto mi sembra che la dialettica sia normale». La segretaria del Pd Giulia Robol tende a stemperare le polemiche con il Patt e cerca di non rispondere per le rime al governatore Rossi.
"Trentino", 26 gennaio 2015

continua...


Costruiamo il perno sulla regione

Quando le scuole, all’interno di programmi sull’educazione civica, organizzano visite guidate alle istituzioni provinciali, mi piace chiedere agli studenti cosa sia secondo loro l’autonomia. La risposta più frequente è, in sintesi: «Sono autonomo se posso decidere io cosa fare della mia vita, tenendo conto di chi mi sta intorno». In altri casi lo stesso concetto viene declinato con il soggetto noi al posto di io.
Luca Zeni, "Trentino", 26 gennaio 2015

continua...


«Rossi si rassegni il Pd non tacerà»

TRENTO «Rossi si rassegni, non siamo disposti a fare da scendiletto, ma continueremo a porre con forza le questioni politiche che riterremo importanti». Il vicepresidente della giunta provinciale Alessandro Olivi risponde al presidente Ugo Rossi che accusa il Pd di non aver ancora digerito la sconfitta alle primarie per le elezioni provinciali.
"Trentino", 26 gennaio 2015

continua...


«Oggi manca una forte alleanza»

ROBOL: «Ci sono stati ormai troppi incidenti di percorso che non hanno dato l'idea di una forte coesione nella maggioranza, ma piuttosto di una forte competizione del Patt e del presidente Rossi nei confronti soprattutto del Pd, i piani del confronto sono tra noi sempre molto diversi, come si è visto anche nell'ultima questione dei grandi elettori».
L. Patruno, "L'Adige", 25 gennaio 2015

continua...