Partito pagina 1

#TRENTO - Pd, la sfida è tra Iori e Rinaldi «Serve unità». «Cambiare ritmo»

Andrea Rinaldi, Tommaso Iori e non è escluso che qualcuno si metta al lavoro per cercare un terzo nome che eviti di finire alla conta. Al momento, tuttavia, la partita è a due per il coordinamento nella città capoluogo del Pd, che continua a essere alle prese con le divisioni interne, acuite dal rapporto variabile con la dimensione nazionale e con la leadership di Matteo Renzi.
S. Voltolini, "Corriere del Trentino", 23 maggio 2017

continua...


#TRENTO - Scalfi: «No alla conta per il coordinatore»

Riuscirà il Pd cittadino ad esprimere una candidatura condivisa per il coordinatore cittadino entro giovedì? «Sarebbe la soluzione migliore, in tutti i sensi, e quella che mi auguro si riesca ad ottenere. Ma, francamente, non sono ottimista» osserva Vanni Scalfi, presidente del gruppo in Comune.
"Trentino", 22 maggio 2017

continua...


#TRENTO - Nel Pd cittadino è sfida tra due «giovani»

Tempo di nuove scelte in casa Pd. E l'imminente passaggio del 25 prossimo (deposito delle candidature per la segreteria cittadina e per il coordinamento) ha tenuto banco anche tra le quinte dell'incontro il “Futuro in Comune” di ieri mattina all’Oltrefersina. Si vota l'8 ed il 9 giugno.
"Trentino", 21 maggio 2017

continua...


Un'analisi del PD post-primarie

Il PD ha archiviato le primarie del 30 aprile, le ennesime dalla sua nascita. Un elemento statutario, forse identitario, caratterizzante la sua breve ma intensa storia. Un bel momento di democrazia e di partecipazione nell’epoca del disgusto verso la politica, che ha catalizzato per settimane l’attenzione della politica e dell’opinione pubblica riaffermando la centralità del PD nelle dinamiche politiche ed istituzionali del Paese.
Alessio Manica, "Trentino", 19 maggio 2017

continua...


Gilmozzi: «Il Pd deve parlare ai giovani»

Il Pd trentino si organizza per darsi un’eventuale forma federata nel medio periodo ma l’analisi del segretario Italo Gilmozzi, contenuta nella relazione letta lunedì sera in assemblea, si focalizza al presente: con due punti in agenda segnati con la matita rossa.
"Trentino", 10 maggio 2017

continua...


Il Pd territoriale riparte da quattro saggi

Segretario appena nominato e sondaggi che, dopo un bel po’ di tempo, sembrano spingere di nuovo il Pd di Matteo Renzi. E con questo quadro ieri è tornato a riunirsi il partito anche a Trento, per una discussione lunga e approfondita. Calo dei votanti alle primarie compreso. Ieri l’agenda prevedeva un doppio appuntamento, ovvero il coordinamento alle 18, seguito dall’assemblea provinciale, alle 20.30.
"Trentino", 9 maggio 2017

continua...


Elisa Filippi in Direzione Nazionale

Confermata in direzione nazionale la fedelissima Elisa Filippi, niente ingresso invece - come si vociferava - per il sindaco di Trento Alessandro Andreatta. L’assemblea nazionale del Pd, che ieri a Roma ha incoronato Matteo Renzi segretario con 700 delegati su mille, ha visto la partecipazione di otto trentini.
"Trentino", 8 maggio 2017

continua...


Pd, Gilmozzi salva il partito territoriale «Percorso valido, ne discuteremo»

Il Partito democratico del Trentino si prepara a fare i conti con se stesso. La vittoria della mozione Renzi alle primarie ha messo i dem di fronte a un bivio, che per taluni è anche un timore: proseguire con l’esperienza territoriale o trasformarsi in una filiale del partito nazionale? Il punto è nodale e lunedì, come spiega lo stesso segretario provinciale Italo Gilmozzi, sarà al centro della discussione.
A. Rossi Tonon, "Corriere del Trentino", 7 maggio 2017

continua...