governo provinciale pagina 32

Non cerchi lavoro? Allora perdi il sussidio

Il pensiero corre alla storia di Daniel Blake dell’ultimo film di Ken Loach: ma se il regista inglese mette sotto accusa le contraddizioni, e insieme la spietatezza, del sistema di welfare, anche in Trentino la ricerca attiva di un lavoro diventerà condizione necessaria per ottenere il sussidio pubblico della Provincia. Lo stabilisce una norma della legge di stabilità 2017 approvata venerdì dalla giunta Rossi insieme al bilancio e alla legge collegata, che oggi saranno presentati alla maggioranza.
C. Bert, "Trentino", 15 novembre

continua...


«Solidarietà, creare massa critica»

Cooperazione internazionale, Ferrari rivede i criteri per i progetti. Risorse: arrivano 3 milioni. «L’intenzione è quella di creare maggiore massa critica». Sara Ferrari rimette a punto i criteri per la valutazione dei progetti di collaborazione internazionale.
A. Rossi Tonon, "Corriere del Trentino", 13 novembre 2016

continua...


Sul bus e nei musei? Maxi-sconto famiglia

Viaggiare con i mezzi pubblici e andare al museo con la famiglia costerà meno, sarà quasi gratis. È la novità della «family card» prevista dalla manovra finanziaria 2017 della Provincia approvata ieri dalla giunta Rossi. Una manovra che punta a favorire le famiglie con una serie di sgravi fiscali e di agevolazioni sulle tariffe degli asili nido, dentro un bilancio 2017 di 4,540 miliardi di euro al netto delle partite di giro.
C. Bert, "Trentino", 12 novembre 2016

continua...


Contributi oltre il 20% alle microimprese. Premi di risultato, deduzioni maggiorate

Più contributi agli investimenti delle microimprese, maggiori deduzioni per le assunzioni, sconti supplementari in trasporti e musei attraverso la family card. Sono le tre correzioni che questa mattina la giunta provinciale apporterà al disegno di legge di stabilità. Il documento verrà approvato insieme al protocollo di finanza locale e poi inizierà il suo iter consiliare.
A. Papayannidis, "Corriere del Trentino", 11 novembre 2016

continua...


Le scelte di Daldoss sono un segno di decadenza

Per archiviare una bella stagione politica, che fra le molte cose fatte ha avuto anche  il merito di aver preservato il Trentino dal “ventennio” berlusconiano, ci possono essere molte strade, ma di sicuro quella oggi proposta da Daldoss & c. a mio  avviso è l’unica che non deve essere percorsa se davvero si vuole guardare al futuro seriamente.
Alessio Zanoni, 10 novembre 2016

continua...


«Irap, aumenteremo ancora le deduzioni»

«Sull’Irap, questo sia chiaro, abbiamo fatto uno sforzo enorme. Abbiamo mantenuto l’impegno, senza manovre compensative, nonostante per effetto della manovra statale siano venuti a mancare 40 milioni. Detto questo, anche le imprese hanno le loro ragioni».
S. Voltolini,"Corriere del Trentino", 5 novembre 2016

continua...


Personale, asili, imprese: ecco la manovra

Pubblico impiego, imprese, opere pubbliche e famiglie. È partendo dagli interventi su queste quattro aree che il Trentino «può guardare al futuro con fiducia» secondo Ugo Rossi.
A. Rossi Tonon, "Corriere del Trentino", 3 novembre 2016

continua...


4 milioni per imprese di giovani o donne nel segno dell'innovazione

Nuova imprenditorialità femminile, giovanile (fino a 35 anni) e a carattere innovativo: sono queste le coordinate che orientano un nuovo bando approvato oggi dalla Giunta provinciale di Trento, su proposta del vicepresidente e assessore allo sviluppo economico e lavoro. 
Ufficio Stampa Provincia, 3 novembre 2016

continua...