governo provinciale pagina 26

Cie, Manica: «No a semplici cambi di nome, non accetteremo i vecchi centri»

Dove sorgerà il nuovo «Cie» regionale? Quando? Quanti migranti conterrà? Ad oggi, nessuno di queste domande ha trovato ancora una risposta. In Trentino, però, il clima di incertezza che sta caratterizzando la nascita di quelli che da venerdì si chiamano «Centri di permanenza per il rimpatrio» preoccupa chi teme un sostanziale ritorno dei Cie (Centri di identificazione ed espulsione), più volte e da più parti accusati di non rispettare i più elementari diritti umani.
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 12 febbraio 2017

continua...


Welfare anziani, 16 Agenzie per tutti i servizi

La riforma del welfare per gli anziani targata Luca Zeni è stata finalmente presentata alla maggioranza: 16 «Agenzie per l’anziano» — una per ogni Comunità di valle (più il territorio della Val d’Adige) — che coordineranno tutti i servizi, superando la separazione tra assistenza sociale e sanitaria; un unico budget, un solo cda nominato dai Comuni, un direttore generale.
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 9 febbraio 2017

continua...


COMUNICATO STAMPA PD del Trentino sulla proposta di riforma del WELFARE ANZIANI

Il Partito Democratico del Trentino esprime soddisfazione per il grado di condivisione che la proposta di riforma del Welfare Anziani - presentata oggi dall’Assessore Luca Zeni -  ha ricevuto dalla maggioranza provinciale, dal gruppo consiliare del PD e dalla Commissione Salute del partito provinciale.
Trento, 8 febbraio 2017

continua...


COMUNICATO STAMPA Gruppo consiliare PD

Per il Partito Democratico risulta strategico investire competenze e risorse in un settore, quale quello della non autosufficienza legata all'età anziana, che sempre di più vedrà coinvolte le famiglie e tutta la comunità trentina anche in ragione del progressivo invecchiamento della popolazione.
Trento, 8 febbraio 2017

continua...


«Pd, non c’è alternativa alle riforme»

«Il Pd è in difficoltà in Italia e in Trentino, ma non vedo un’alternativa alla via riformista. Dalle dimissioni di Bozzarelli a Trento e Pallanch a Rovereto non vedo vie nuove». Giorgio Tonini, senatore dem, legge i travagli del partito e rilancia l’opzione europeista.
A. Papayannidis, "Corriere del Trentino", 8 febbraio 2018

continua...


«Leadership al Pd? Non è questione di vita o di morte»

«Non siamo un partito, siamo una somma di singoli, e questi personalismi esasperati mi fanno temere per il futuro del Pd». Alessio Manica, capogruppo Dem in consiglio provinciale, per indole non è uno che alza i toni. Ma di fronte al nuovo vicolo cieco in cui il suo partito sembra essersi infilato, non nasconde amarezza e preoccupazione.
C. Bert, "Trentino", 8 febbraio 2017

continua...


Zeni: «Politiche per gli anziani cruciali. Non mi attendo sgambetti dal Pd»

 «Si tratta di una riforma importantissima. Servirà a dare risposte concrete a un problema che ognuno di noi ha vissuto, o vive. Per questo, sono sicuro che dal mio partito non arriverà alcuno sgambetto. La ratio della legge è già stata condivisa dall’assemblea di Pd». A parlare è Luca Zeni, la riforma che domani sarà presentata al gruppo dem in mattinata e alla maggioranza nel pomeriggio è quella delle «politiche per gli anziani».
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 7 febbraio 2017

continua...


«Nuovo Ulivo per andare oltre i partiti»

«Alle assemblee dell’Ulivo partecipavano anche uomini e donne che non facevano parte dei partiti, fu la novità di quell’esperienza. Oggi nei partiti prevale uno spirito tattico, che si traduce nella fretta di andare a elezioni, o viceversa nella voglia di allontanarle, non mi pare di cogliere quello spirito». Il vicepresidente della Provincia Alessandro Olivi, che in molti danno tra i più probabili candidati alle prossime elezioni politiche, torna però a sollecitare i partiti del centrosinistra trentino a ripensarsi.
C. Bert, "Trentino", 31 gennaio 2017

continua...