governo provinciale pagina 70

#LeggeantiOmofobia - Il Pd agli alleati: «Garantire sempre il numero legale»

 Essere molto presenti in aula per garantire il numero legale e non ripetere l’incidente che avvenne l’ultima volta, quando le minoranze chiesero la verifica delle presenze e la seduta si chiuse anzitempo. Serrare le fila, non rispondere alle provocazioni e andare avanti. È questa la linea che il gruppo del Pd si è dato, nel breve vertice di ieri all’ora di pranzo, in vista del ritorno in consiglio, da oggi, del disegno di legge contro l’omofobia.
C. Bert, "Trentino", 15 settembre 2015

continua...


Olivi: "Il Progettone strumento per rendere più bello il nostro Trentino"

“Il Progettone per noi rappresenta l’orgoglio del Trentino –ha spiegato ancora il vicepresidente Olivi – sta a noi saperlo riformare, saperlo diventare strumento di inclusione sociale ma anche di efficienza dal punto di vista delle risposte che deve dare in termini di qualificazione del nostro paesaggio e del nostro territorio”.
Ufficio Stampa Provincia 15 settembre 2015

continua...


#PROFUGHI, il Viminale chiede altri 85 posti

Portare il contingente dei profughi in Trentino da 890 a 975. La richiesta del ministero dell’Interno, attraverso il Diparimento immigrazione guidato dal prefetto Mario Morcone, guarda avanti e parte dalla necessità di mettere a punto un piano di accoglienza per altri 20 mila migranti. L'assessore Zeni: "Siamo fiduciosi, dai privati arrivano 4-5 proposte al giorno da vagliare".
C. Bert, "Trentino", 11 settembre 2015

continua...


Nota stampa SARA FERRARI: Percorsi di educazione alla relazione di genere, basta con le notizie infondate

La lettera che l'amministrazione comunale di Novaledo ha inviato ai sui concittadini, fa emergere l'esigenza di chiarire in momenti, non solo istituzionali, ma anche pubblici, che le notizie che stanno circolando sul tema della educazione alla relazione di genere sono INFONDATE.
Sara Ferrari, 9 settembre 2015

continua...


Profughi, si muove la Cooperazione. Zeni: "Aiuto vitale per continuare la nostra politica di accoglienza"

Rispondendo all'appello dell'assessore alla Sanità, la Federazione ha ufficializzato ieri il proprio impegno a censire la disponibilità di immobili sul territorio trentino. Le strutture private disponibili verranno affittate dalla Provincia a un canone di 120-150 euro mensili per ogni rifugiato accolto. Zeni "Preferiamo evitare di concentrare grandi numeri di persone in grosse strutture e invece dispedere i richiedenti asilo su tutto il territorio provinciale: siamo convinti, in tal modo, di riuscire a evitare situazioni di disagio, per i cittadini e per i migranti, e di facilitare l'integrazione e l'assorbimento".
F. Parola, "Correre del Trentino", 9 settembre 2015
Leggi l'articolo in pdf

continua...


#TerzoStatuto, consulta a 22. Un anno di lavoro

Sarà una commissione di 22 membri ad elaborare una proposta di revisione dello statuto di autonomia che sarà poi presentata al governo. Si tratta di un testo in sei articoli elaborato dallo stesso presidente Dorigatti, dal vicepresidente Walter Viola e dal presidente della Provincia, Ugo Rossi, che hanno inteso dare il la a un'iniziativa che veda al centro il Consiglio provinciale sul fronte della realizzazione di un progetto di Terzo Statuto. 
Leggi il DDL Istituzione della consulta per lo Statuto speciale (bozza) 
Ufficio Stampa Consiglio Regione, 7 settembre 2015

continua...


Mattia Civico è il nuovo presidente della Prima Commissione

Il cons. Mattia Civico è il nuovo presidente della Prima commissione consiliare permanente, competente in materia di bilancio e di nomine. Questa mattina la Prima Commissione, della quale fa da oggi parte anche la consigliera Donata Borgonovo Re, ha nominato presidente – con il voto unanime della maggioranza e l'astensione della minoranza – il cons. del Partito Democratico Mattia Civico.
Trento, 7 settembre 2015

continua...


#VALDASTICO, lettera a Delrio «Coerenza con la ferrovia»

«Come Pd abbiamo chiesto e ottenuto una cosa molto chiara», sottolinea il vicepresidente della giunta Alessandro Olivi, «il confronto al tavolo con Stato e Veneto dovrà anteporre imprescindibilmente il quesito del “se” al dibattito sul “come”. Prima va deciso se la Valdastico Nord è coerente con un progetto complessivo di mobilità che tiene conto della scelta strategica della ferrovia e la contrarietà a nuove autostrade di solo attraversamento.
C. Bert, "Trentino", 7 settembre 2015

continua...