Partito pagina 58

Pd, Zeni e Borgonovo non cedono:

Zeni: "Pensare a primarie a turno secco con un candidato per partito mi lascia molto perplesso, fatico a comprendere queste limitazioni. Spero si arrivi a una proposta molto più aperta".
C. Bert, "Trentino", 15 maggio 2013

continua...


Provinciali, Tonini scuote il Pd "No a candidature che dividono"

Dall'esponente nazionale una stoccata a chi sgomita: "Simpatizzo per chi nutre dubbi per la propria inadeguatezza". Il senatore: "Le primarie di coalizione sono sufficienti".
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 9 maggio 2013
Leggi l'articolo in pdf!

continua...


"Primarie, senza paura del dissenso"

Nel suo partito, il Pd, è l’unica ad averlo detto in modo esplicito: «Mi candido a presidente della Provincia». Gli altri, da Zeni e Olivi (uomini, sarà un caso?), sono restati più coperti, chi più chi meno, in attesa degli eventi. Invece Donata Borgonovo Re, 56 anni, docente di diritto pubblico all’Università di Trento, ex difensore civico, lo ha annunciato da mesi. E oggi incalza il Pd: «C’è paura che il dissenso significhi rottura. Non è così, e le primarie responsabilizzano i cittadini».
C. Bert, "Trentino", 5 maggio 2013

continua...


ZENI: "Primarie fondamentali, è un approccio al governo". OLIVI: "No all'individualismo, evitiamo gli errori di Roma"

Zeni: al singolo la responsabilità di proporre il programma. Olivi: contrario a consultazioni interne, favorevole a quelle di maggioranza.
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 26 aprile 2013
Leggi l'articolo in pdf!

continua...


2013, CONFERENZA PROGRAMMATICA PD DEL TRENTINO- Una prima sintesi

Premessa - Anche in Trentino dove l'Autonomia e un governo migliore  ci hanno permesso di pagare un prezzo più basso per la crisi che ha colpito il paese e per il crollo di fiducia, non possiamo pensare di avere una rendita sufficiente. Il messaggio “uniti per il senato, uniti per l'autonomia” ci ha permesso un risultato unico nel paese ma non basta.
Trento, 29 aprile 2013

continua...


Il Pd è davanti all'incubo primarie

Il caos esploso nel Pd con le dimissioni dei vertici, dopo i passaggi drammatici che hanno portato all'elezione del presidente della Repubblica, e il rischio scissione investono il partito anche a livello trentino, sovrapponendo alla discussione che era in corso, su chi scegliere come candidato alla presidenza della Provincia, anche il dibattito congressuale per definire la nuova fisionomia e leadership del partito.
L. Patruno, "L'Adige", 23 aprile 2013

continua...


CONFERENZA PROGRAMMATICA - Rassegna Stampa

I democratici: "Noi diversi dal nazionale"Pinter: "La nostra esperienza di governo non è nata guardando a Roma.
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 21 aprile 2013
Leggi l'articolo in pdf!

LEGGI ANCHE:
"I Comuni vanno dimezzati" Addio Metroland e riforma delle Comunità di Valle. Definite le linee guida del programma: lavoro, territorio e welfare.
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 21 aprile 2013

continua...


«Anche Pacher dovrà fare le primarie»

Nonostante i ripetuti dinieghi espressi a tu per tu e pubblicamente, Alberto Pacher continua a subire il pressing dei molti esponenti del Pd e di altri partiti della coalizione, che lo sollecitano a un ripensamento, ritenendolo l'unico capace di tenere insieme un'alleanza che sta già dando segnali di cedimento e che appare in pericolosa difficoltà nella scelta del candidato alla successione di Lorenzo Dellai.
L. Patruno, "L'Adige", 11 aprile 2013

continua...