Partito pagina 6

«Parlare del toto-sindaco ora? Un insulto ai problemi della città»

 Italo Gilmozzi non l’ha presa bene. Anzi: dopo aver letto le dichiarazioni della presidente del Pd Donata Borgonovo Re sul futuro sindaco del capoluogo, il segretario provinciale dem fa subito capire di non aver gradito. «Il prossimo sindaco di Trento — ha detto Borgonovo Re (Corriere del Trentino di ieri) — dovrà essere una donna. Usciamo da questo mondo maschile. Abbiamo bisogno anche di questa novità. Trento è giunta alla soglia della candidatura femminile per la guida della città, abbiamo bisogno di cambiare lo sguardo».
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 1 luglio 2017

continua...


#TRENTO - «Scissione Pd, il nuovo gruppo sarà leale. La coalizione non avrà contraccolpi»

 Come tutti, anche lui aspetta la convention di oggi a Roma per capire quale direzione prenderà il progetto. Non solo nazionale, ma anche — e soprattutto — cittadino. «Qualche margine di incertezza, ancora, c’è» precisa il sindaco del capoluogo Alessandro Andreatta. Che oggi guarderà all’appuntamento organizzato dal suo ex collega di Milano Giuliano Pisapia — in piazza con il suo Campo progressista — probabilmente con più attenzione del previsto.
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 1 luglio 2017

continua...


Ripartiamo dai nostri beni comuni: l'azione di governo e il PD casa dei riformisti italiani

C' è poco da fare: dopo una sconfitta netta e pesante, come quella che hanno subito il Pd e il centrosinistra alle ultime elezioni amministrative, una riflessione approfondita e una discussione aperta sono necessarie e urgenti.
Giorgio Tonini, 30 giugno 2017

continua...


#TRENTO - Comune, democratici verso la scissione In quattro guardano al progetto Pisapia

Fino a domani i diretti interessati preferiscono usare il condizionale. Anche se, a ben vedere, la direzione sembra ormai tracciata. Con un esito che potrebbe avere risvolti complicati per la coalizione che guida Palazzo Thun: vale a dire, l’uscita dal gruppo consiliare del Partito democratico di almeno quattro componenti (tra cui il capogruppo) e la costituzione di una nuova formazione. Sempre interna alla maggioranza. Ma comunque «altra» rispetto al Pd.
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 30 giugno 2017

continua...


Anti-Renzi in campo: «Esca dal fortino»

Si alza la tensione anche nel Pd trentino dopo il deludente risultato dei ballottaggi nei Comuni. «C’è un Trentino che ha profondamente bisogno di un progetto nuovo», ha avvertito la renziana Elisa Filippi, membro della direzione nazionale Dem.
"Trentino", 29 giugno 2017

continua...


«Il modello sia Padova, Matteo deve rilanciare. E non ceda a patti interni»

Ha un tono di voce preoccupato Giorgio Tonini. Non tanto per le sconfitte in comuni importanti, quanto per l’'analisi' che sta venendo fuori nel suo partito. «Il tema non è lo spostamento a sinistra del Pd o la coalizione – spiega il senatore 'renziano' –. Molti dei candidati non erano certo di estrazione moderata ed erano sostenuti da una coalizione larga, eppure non è servito a nulla. Non c’è nessuna salvezza a sinistra. Il modello è un altro e viene dalle città dove abbiamo vinto...».
M. Iasevoli, "L'Avvenire", 27 giugno 2017

continua...


“Costruire, nel Pd, attorno al Pd e anche oltre il Pd l’unità dei riformisti”. Intervista a Giorgio Tonini

La politica italiana vive giorni di grande fibrillazione .Sullo sfondo c’è ancora la vicenda Consip. Intanto prosegue a sinistra il dibattito sulle nuove possibili alleanze di governo. Di questo parliamo con il Senatore Giorgio Tonini, vice-presidente del gruppo PD al Senato e Presidente della Commissione Bilancio a Palazzo Madama.
http://confini.blog.rainews.it, 20 giugno 2017

continua...


«Con Articolo 1- Mdp si deve dialogare»

Lo spunto deriva dal fatto che anche in provincia nei giorni scorsi è stato costituito il comitato di promotore di Articolo 1- Mdp, che vede protagonisti ex esponenti del Partito democratico del Trentino.
"Corriere del Trentino", 20 giugno 2017

continua...