Partito pagina 19

Filippi: subito il congresso Pd, poi elezioni

«È da mesi che la minoranza chiedeva di anticipare il congresso del Pd, dopo il voto al referendum credo che sia un passaggio ancora più urgente. Prima si fa e prima avremo una leadership che poi sarà anche una premiership legittimata per tornare alle elezioni».
C. Bert, "Trentino", 14 dicembre 2016

continua...


Gilmozzi: «Il congresso? Se serve si faccia»

«Se bisogna fare il congresso, si fa», dice a caldo il segretario del Pd trentino Italo Gilmozzi, «mi sembra tutto fuorché un rischio», aggiunge quasi a sfidare i potenziali avversari interni. In realtà per i Dem trentini, che a congresso ci sono andati solo sei mesi fa, l’opzione di un bis potrebbe arrivare - più che da un pressing interno - dall’accelerazione impressa dalla sconfitta al referendum e dalla crisi di governo.
C. Bert, "Trentino",12 dicembre 2016

continua...


Pd, spunta l’ipotesi di un congresso bis

Prendere atto che la legislatura è finita, si voterà appena fatta la nuova legge elettorale. Se le opposizioni si chiamano fuori, come Forza Italia ieri ha confermato a Mattarella, non resta che un governo a guida Pd e se sarà Paolo Gentiloni il premier incaricato «l’affinità politica con Renzi è del tutto evidente». Infine, il Pd deve andare a congresso e la leadership di Renzi ne uscirà rafforzata. Sono le riflessioni che il senatore Giorgio Tonini, renziano, ha affidato ieri in un’intervista al Corriere della Sera.
C. Bert, "Trentino", 11 dicembre 2016

continua...


Le scelte di Daldoss sono un segno di decadenza

Per archiviare una bella stagione politica, che fra le molte cose fatte ha avuto anche  il merito di aver preservato il Trentino dal “ventennio” berlusconiano, ci possono essere molte strade, ma di sicuro quella oggi proposta da Daldoss & c. a mio  avviso è l’unica che non deve essere percorsa se davvero si vuole guardare al futuro seriamente.
Alessio Zanoni, 10 novembre 2016

continua...


Il dossier Tassullo all’attenzione dei democratici

Come si fa a salvare la Tassullo? Ieri il tema è stato al centro dell’assemblea del partito democratico dopo che, la settimana scorsa, il tema era stato oggetto di tre interrogazioni in Consiglio provinciale, una delle quali presentata da Donata Borgonovo Re, che è anche presidente del Partito democratico.
A. Papayannidis, "Corriere del Trentino", 8 novembre 2016

continua...


Gilmozzi, segreteria di giovani

Ai circoli: Giacomo Pasquazzo e Simonetta Dell’Antonio. Enti locali: Giuliano Muzio. All’organizzazione: Kristofor Ceko, Pierfrancesco Rensi, Cristina Casagrande e Mariarosa Maistri. Formazione: Andrea La Malfa (presidente dell’Arci) e Fedele Ferrari. Rapporti con l’Europa: Pietro Scartezzini.Gruppi di lavoro: Gabriel Echeverria e Silvia Franceschini.
C. Bert, "Trentino", 25 ottobre 2016

continua...


Maestri: «Io capogruppo? Indisponibile»

Lucia Maestri si chiama fuori: «Lo dico subito, non sono disponibile. Confermo la massima fiducia nel mio capogruppo». Al coordinamento del Pd di giovedì sera il suo nome è stato fatto da Mattia Civico, che dopo aver duramente attaccato la gestione del capogruppo provinciale Alessio Manica, ha buttato lì il nome della collega come più adatto a ricoprire il ruolo. Nessuno in coordinamento ha raccolto.
C. Bert,"Trentino",23 ottobre 2016

continua...


Comunicato Stampa PARTITO DEMOCRATICO DEL TRENTINO

Il Coordinamento Provinciale del Partito Democratico del Trentino, dopo ampio ed articolato confronto in merito alla discussione in Consiglio Provinciale dd. 18 ottobre 2016, inerente la mozione presentata dalle minoranze e concernente il progetto di riforma del Welfare Anziani, invita i Consiglieri provinciali ed i propri esponenti nelle istituzioni in generale a manifestare le legittime osservazioni ed eventuali critiche nel rispetto delle modalità e dei luoghi a ciò preposti.
Trento, 21 ottobre 2016

continua...