Partito pagina 16

Pd trentino, gli appelli: no alla scissione

Se dall’assemblea di oggi il Pd uscirà ancora come un unico partito sarà quasi un miracolo. «Giunti a questo punto, lo spazio della mediazione possibile è molto stretto, ma teoricamente non inesistente», confessa un politico di lungo corso, il senatore Giorgio Tonini, renziano, che ieri ha affidato a Facebook una lunga riflessione.
C. Bert, "Trentino", 19 febbraio 2107

continua...


Pd del Trentino, tutti contro la scissione. Nicoletti: «Irrealistico che si voti a settembre»

Bruno Dorigatti e Michele Nicoletti rappresentano sensibilità diverse del Pd del Trentino, ma su due punti la pensano allo stesso modo: la scissione va evitata e il congresso provinciale si può non fare. Contro lacerazioni interne si spende anche il segretario Italo Gilmozzi, che su un eventuale congresso fa sapere che rimetterà «la decisione al partito».
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 15 febbraio 2017

continua...


Il Pd si prepara al congresso. La minoranza: no alle primarie

Con 107 voti a favore, 12 contrari e 5 astenuti, la direzione nazionale del Pd ieri ha votato una mozione per andare subito a congresso, come proposto dal segretario Matteo Renzi e dalla maggioranza del partito che lo sostiene. A stabilire i tempi sarà l’assemblea, già il prossimo fine settimana: si parla di fine aprile, ma la minoranza vorrebbe tempi più lunghi, anche per scongiurare elezioni anticipate.
C. Bert, "Trentino", 14 febbraio 2017

continua...


Olivi - Rossi, fronte comune contro la povertà

 Le politiche di contrasto alla povertà sono un impegno comune, tra le regioni italiane più sensibili e propositive in questo campo, anche di Toscana e Trentino, ma devono diventare patrimonio comune dell'intera nazione. Di questo hanno discusso, durante un breve incontro presso la sede della Provincia autonoma il governatore della Toscana Enrico Rossi ed il vicepresidente della Provincia autonoma di Trento e assessore allo sviluppo economico e lavoro Alessandro Olivi.
Ansa, 11 febbraio 2017

continua...


Pd, un ciclo di incontri «per tornare tra la gente»

 «A volte siamo coinvolti in confronti interni dai toni esasperati, è vero, ma il Pd sa organizzare anche momenti di sintesi». Le due attività programmate dal Partito democratico del Trentino e illustrate ieri, secondo il segretario Italo Gilmozzi valgono così anche come «un segnale»: la dimostrazione che «sappiamo fare dell’altro oltre a tirarci la giacchetta in sfide di partito».
A. Rossi Tonon, "Corriere del Trentino", 10 febbraio 2017

continua...


Questo sabato 11 febbraio dalle 9 alle 11 presso la Sala dell'Auditorium della Circoscrizione S. Giuseppe S. Chiara (via Giusti, 35) il primo appuntamento, “Amministrare oggi”, con la professoressa Anna Simonati ed ENRICO ROSSI, presidente della regione Toscana. La partecipazione, aperta a tutti, richiede per motivi organizzativi una iscrizione che può essere inoltrata per mail info@partitodemocraticotrentino.it o telefonando allo 0461 986714.
Trento, 9 febbraio 2017

continua...


«Pd, non c’è alternativa alle riforme»

«Il Pd è in difficoltà in Italia e in Trentino, ma non vedo un’alternativa alla via riformista. Dalle dimissioni di Bozzarelli a Trento e Pallanch a Rovereto non vedo vie nuove». Giorgio Tonini, senatore dem, legge i travagli del partito e rilancia l’opzione europeista.
A. Papayannidis, "Corriere del Trentino", 8 febbraio 2018

continua...


«Leadership al Pd? Non è questione di vita o di morte»

«Non siamo un partito, siamo una somma di singoli, e questi personalismi esasperati mi fanno temere per il futuro del Pd». Alessio Manica, capogruppo Dem in consiglio provinciale, per indole non è uno che alza i toni. Ma di fronte al nuovo vicolo cieco in cui il suo partito sembra essersi infilato, non nasconde amarezza e preoccupazione.
C. Bert, "Trentino", 8 febbraio 2017

continua...