Partito pagina 28

«Prima un Pd forte, poi la Provincia»

Si farà attendere, ancora un paio di giorni, l'ufficializzazione della candidatura di Italo Gilmozzi nella corsa per la segreteria provinciale del Pd. Gilmozzi chiede delle garanzie per evitare di dividere il partito democratico e si dice pronto a mettersi in gioco solo se ci sarà un sostegno molto ampio sul suo nome.
A. Conte, "L'Adige", 31 marzo 2016

continua...


Paolazzi: «Olivi ci appoggi, siamo con lui»

Mentre la maggioranza dei vertici del partito pare convergere su Italo Gilmozzi, i giovani che sostengono Elisabetta Bozzarelli lanciano l’ultimo appello ad Alessandro Olivi. «Gli spunti di Alessandro — dice Luca Paolazzi — non solo li assumiamo tutti, ma li abbiamo già messi per iscritto e declinati in una proposta politica. Nessuno altro lo ha fatto».
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 31 marzo 2016

continua...


Pd, Zeni spera nella «grande alleanza»

«Sono stato il primo due mesi fa a dire che dobbiamo essere un partito che lavora in squadra. Quindi giudico positivo il fatto di cercare convergenze molto larghe». L’assessore provinciale Luca Zeni si schiera a favore della “grande alleanza” auspicata martedì sera in assemblea da Italo Gilmozzi.
"Trentino", 31 marzo 2016

continua...


Democratici, Gilmozzi verso la candidatura

Per la segreteria del Pd del Trentino due sono i nomi certi, quello di Elisabetta Bozzarelli e, da ieri sera, praticamente quello di Italo Gilmozzi. Alessandro Olivi ha ormai deciso di non entrare direttamente nella partita, ma determinante per l’esito del congresso dei democratici sarà chi deciderà di sostenere. «Nello stagno ho lanciato più di un sasso — premette — Spero che ora qualcuno raccolga con convinzione i tre-quattro temi che ho posto».
A. Rossi Tonon - T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 30 marzo 2016

continua...


Bozzarelli: «Sì alle riforme costituzionali»

«Dobbiamo essere un motore trainante e per farlo dobbiamo essere radicati sul territorio.Per dare risposte serve un partito radicato, autonomo ma legato a un partito nazionale ed europeo. Noi siamo favorevoli alla riforma costituzionale ma non si possono usare queste questioni come armi per decidere chi è dentro e chi è fuori dal partito».
"Trentino", 30 marzo 2016

continua...


Una riflessione sul congresso del PD del Trentino

I congressi devono rispondere alle sfide politiche del momento. In questo momento – oltre alle drammatiche sfide dell’attualità internazionale o alle perenni sfide della povertà e delle disuguaglianze - la sfida più grande – per il PD nazionale e per il PD del Trentino – è costituita dalla riforma costituzionale che, nell’autunno 2016, sarà sottoposta a referendum.
Michele Nicoletti, 29 marzo 2016

continua...


Pd, prime adesioni per Bozzarelli

Elisabetta Bozzarelli incassa i primi appoggi alla sua candidatura alla segreteria del Pd: tra questi, il capogruppo provinciale Alessio Manica, il presidente del consiglio provinciale Bruno Dorigatti e l’ex segretario Maurizio Agostini. «Ora la sintesi non è più possibile» commenta Elisa Filippi, che non pone veti sulla sua candidatura.
A. Papayannidis, "Corriere del Trentino", 30 marzo 2016

continua...


Gilmozzi in campo con i big in squadra

Nel limbo limaccioso dei contatti e delle trattative, la maggior parte dei big del Pd resta ancora coperta, in attesa di capire come evolverà la situazione nelle prossime ore, a partire dall’assemblea di questa sera, dove l’assessore comunale Italo Gilmozzi - già coordinatore provinciale nel 2013 - annuncerà se si candida alla segreteria del partito.
C. Bert, "Trentino", 29 marzo 2016

continua...