Partito pagina 18

Zeni: «I civici? Non mi agiterei. La legge elettorale è bipolare»

Cerniera naturale tra la maggioranza che sostiene Italo Gilmozzi, di cui fa parte, e la minoranza di Elisabetta Bozzarelli, Luca Zeni prova a infondere ottimismo: «Ci sono i presupposti per lavorare insieme». L’assessore si sforza di sminuire l’afasia politica in cui pare caduto il Pd e invita a non agitarsi troppo per i molti movimenti che si registrano al centro. «Abbiamo una legge elettorale che premia bipolarismo e grandi forze».
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 7 gennaio 2017

continua...


«Civici? Sì al dialogo ma con paletti chiari»

«Non li considero un’armata Brancaleone, guardo con rispetto a chiunque faccia proposte di governo, ma ai sindaci civici dico che governare la Provincia non è amministrare un Comune, e per governare insieme occorrono dei paletti programmatici».
C. Bert, "Trentino", 6 gennaio 2017

continua...


L’apertura di Gilmozzi ai civici spacca il Pd

 L’attivismo dei sindaci civici - pronti a scendere in campo cercando alleanze in vista delle elezioni provinciali 2018 - fa già litigare il Pd, verrebbe da dire. Da un lato c’è il segretario provinciale Italo Gilmozzi che apre al dialogo con gli amministratori delle liste civiche, dall’altra c’è la capogruppo Dem in consiglio comunale a Rovereto, Luisa Filippi, che nello stesso giorno critica il sindaco Francesco Valduga, che dei civici è l’esponente di punta.
C. Bert, "Trentino", 7 gennaio 2017

continua...


«Pd, no espulsioni. Ma ci servono regole»

«Non si può prima tollerare la diversità di posizioni in campagna elettorale e chiedere dopo provvedimenti disciplinari. Le regole non possono avere effetto retroattivo. Ma certo, per quanto mi riguarda, per il futuro il Pd deve darsi regole più chiare e impegnative».
C. Bert, "Trentino", 28 dicembre 2016

continua...


PD RIVA DEL GARDA, la RELAZIONE del segretario e il programma del corso di FORMAZIONE 2017

Care amiche, cari amici,
inizio subito la mia relazione di fine anno parlando del referendum. Ma non quello del 4 dicembre, perso, ma quelli del 2011 vinti dalla classe dirigente dell'Ulivo.
Il popolo italiano cinque anni fa ha chiesto energia pulita rinnovabile e l'acqua pubblica. E inizio da qui, dalla nostra Riva per presentarvi come questo è stato raggiunto grazie alla nostra Amministrazione.
Gabriele Hamel, 17 dicembre 2016

continua...


Assemblea provinciale PD, la rassegna stampa

Se a Roma domani l’assemblea nazionale deciderà se a febbraio il Pd andrà a congresso e verosimilmente proseguirà la resa dei conti post-referendum, il Pd trentino prova a serrare le fila e a uscire meno ammaccato possibile dalla sconfitta referendaria.
"Trentino", 17 dicembre 2016

continua...


«Pd, allarme circoli. Ripartiamo da qui»

«Il grido di allarme sui circoli è certamente condiviso. Da qui ripartiamo. Subito, da gennaio, iniziando ad andare sul territorio, promuovendo i forum e la mappatura delle esigenze. Ma riguardo alla segreteria, non ha senso azzerare un organismo appena nominato. Il responsabile dei circoli c’è ed è Giacomo Pasquazzo. Tutti avranno modo di riprendere con più efficacia il proprio lavoro». Donata Borgonovo Re non nega le difficoltà del Pd trentino, confermate dal risultato del voto referendario.
S. Voltolini, "Corriere del Trentino", 17 dicembre 2016

continua...


Democratici, prove d’intesa. Il segretario vuole allargare «Altrimenti non rimango»

I due schieramenti del Pd trentino si stanno parlando e sembrano aver trovato una traccia di intesa. Elisabetta Bozzarelli, anima della minoranza, è soddisfatta per l’apertura promessa da Italo Gilmozzi. «O si riparte insieme o non ha senso che rimanga» sono le parole attese dal segretario nell’assemblea provinciale di questa sera. «Durante le vacanze, è stato pattuito, ci troveremo per elaborare una proposta politica assieme» afferma la coordinatrice cittadina.
S. Voltolini, "Corriere del Trentino", 16 dicembre 2016

continua...