Partito pagina 12

Comunicato stampa del Coordinamento cittadino di Trento

Domenica scorsa il Partito Democratico ha dato attuazione a primarie libere e aperte a iscritti ed elettori per l'elezione del Segretario e dell'Assemblea nazionale. In un'ottica di ricambio e di rilancio della proposta democratica per la nostra città, il coordinamento cittadino ha condiviso, nel corso di questi ultimi mesi, la scelta procedere al rinnovo di tutti gli organi del partito della città di Trento: il coordinamento cittadino e gli 11 circoli.
Trento, 5 maggio 2017

continua...


#primariepd - Andreatta: «Sfiducia e rancore. C’è chi ha perso il senso del futuro»

Alessandro Andreatta ha un timore: «Non vorrei che per queste primarie si facesse come per il referendum del 4 dicembre, evitando una riflessione che vada al di là del clima da tifoserie respirato in questi giorni».
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 5 maggio 2017

continua...


#primariepd- Nicoletti: «Pd, l’ottimismo non basta»

Le primarie del Pd sono state giudicate da più parti «un giorno felice per la democrazia». Michele Nicoletti condivide questo giudizio, ma senza nascondere una preoccupazione: «Non possiamo non vedere un collegamento tra chi ha votato “No” al referendum e chi ha scelto di non partecipare alle primarie».
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 4 maggio 2017

continua...


«Renzi ha vinto, è segretario di tutti»

«C’è un vincitore delle primarie, che è il segretario di tutti, gli sconfitti lo riconoscano. E chi è stato premiato tenga conto di tutte le sensibilità». Chiuso il congresso, Italo Gilmozzi, segretario del Partito democratico trentino, invita il Pd a ricompattarsi dopo l’esito del congresso che anche in Trentino ha sancito una netta vittoria di Matteo Renzi (72,6%) davanti a Andrea Orlando (21,2%) e Michele Emiliano (5,5%), con una partecipazione di 10 mila elettori che però si è dimezzata rispetto al 2013.
"Trentino", 3 maggio 2017

continua...


#primariepd - Gilmozzi: "Entusiasmo in ripresa". Manica: "Dobbiamo interrogarci su chi oggi rappresentiamo"

Rispetto alle primarie del 2013, in Trentino è rimasto a casa un elettore su due. A livello nazionale, uno su tre. Il giorno dopo il voto che anche in provincia ha rilanciato Matteo Renzi (72,59% contro il 21,24% di Orlando e il 5,54% di Emiliano), sono i dati sull’affluenza a far discutere i democratici. Il segretario Italo Gilmozzi alza muri d’ottimismo, ma dai sostenitori di Orlando e Emiliano arriva la richiesta di un’analisi critica sulla scarsa partecipazione e sull’esiguità del voto giovanile.
A. Papayannidis, "Corriere del Trentino", 3 maggio 2017

continua...


#primariepd 30 aprile - Gli eletti in Assemblea nazionale

“Andrea Orlando Segretario – Unire l’Italia, unire il PD”
1. Zanoni Alessio
2. Frassoni Cristina

“Avanti, insieme”  (candidato Matteo Renzi)
1. Filippi Elisa
2. Mirandola Paolo
3. Franzoia Mariachiara
4. Civico Mattia
5. Gatti Lucia
6. Echeverria Gabriel

continua...


Olivi: «Le primarie non funzionano più»

«Apprezzo che Rossi voglia lasciare ai partiti la decisione sul metodo per scegliere il candidato presidente. Ma sono convinto che non possono essere questi partiti a farlo. Prima devono aprirsi alla società, fare un percorso per connettersi con le persone». Il vicepresidente Alessandro Olivi, competitor di Rossi alle ultime primarie, a sorpresa spiega che si deve cambiare formula.
U. Cordellini, "Trentino", 11 aprile 2017

continua...


«Pd, sbagliato parlare di arroganza. Doppia preferenza, serve più energia»

Gli iscritti non sono sufficientemente rappresentativi dell’elettorato di un partito, quella di Matteo Renzi è stata una gestione che ha introdotto delle innovazioni e il coinvolgimento su temi importanti non è mancato. Michele Nicoletti risponde puntualmente alle esternazioni del presidente del consiglio provinciale Bruno Dorigatti (Corriere del Trentino di ieri) e lo invita a impegnarsi sulla doppia preferenza di genere e sul caso Baratter.

continua...