welfare e salute pagina 8

Sono 142 i bambini esclusi dall’assegno di natalità perché figli di stranieri. Olivi: “Il criterio dei 10 anni è discriminatorio”

Un discrimine che esiste solo nella Provincia di Trento: delle 3.200 domande presentate per il bonus bebè, 142 (il 4,44%) sono state respinte proprio perché le famiglie straniere residenti in Trentino non vivono da almeno 10 anni in Italia.
T. Grottolo, "Il Dolomiti", 29 giugno 2021

continua...


Riportare le vaccinazioni COVID-19 di Trento presso il CTE

Il disagio dei cittadini e delle cittadine del Trentino causato loro dalla logistica inadeguata del nuovo centro vaccinale drive through a Mattarello sta a cuore al Pd del Trentino, che dopo due interrogazioni ritorna sulla problematica con una mozione con cui si chiede alla Provincia di rilocalizzare le vaccinazioni COVID-19 di Trento ampliando gli orari di operatività presso gli spazi del CTE, ancora utilizzati dalla Croce rossa nel fine settimana.
Sara Ferrari, 25 giugno 2021

continua...


Giunta bocciata due volte per discriminazione e razzismo sul requisito di residenza di dieci anni per le case Itea

E’ arrivata prima la sentenza della Corte d’appello che la risposta della Giunta all’ultima di una serie di interrogazioni che il Pd del Trentino ha depositato sulla legge discriminatoria della Provincia che nel 2019 introduceva il requisito di 10 anni di residenza in Italia per accedere alla domanda di graduatoria Itea e a quella di contributo sull’affitto.
Sara Ferrari per il Gruppo PD, 24 giugno 2021

continua...


Sara Ferrari: la Provincia faccia chiarezza una volta per tutte sulle condizioni di lavoro nel reparto di ginecologia dell’ospedale S. Chiara di Trento

Lo chiede in una question time, depositata oggi, la consigliera Sara Ferrari, capogruppo del Pd del Trentino. L'interrogazione a risposta immediata in discussione nella seduta del Consiglio provinciale prevista martedì prossimo. “La Giunta provinciale si faccia carico di un controllo efficace – afferma Ferrari- istituendo una commissione terza, esterna all’Apss, che garantisca imparzialità”.
Trento, 24 giugno 2021

continua...


Ennesimo infortunio sul lavoro: depositata una nuova risoluzione per investire risorse per la promozione della cultura della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

Abbiamo appreso con sconforto dell’ennesimo infortunio sul lavoro avvenuto stamane a Besenello, dove un operaio è rimasto ferito nel cantiere del nuovo depuratore.Esprimiamo tutta la nostra solidarietà al lavoratore e la nostra vicinanza ai suoi familiari.
Trento, 17 giugno 2021

continua...


Luca Zeni: Centro vaccinale di San Vincenzo, come si procederà per migliorare la situazione?

Inaugurato in occasione della recente visita del Commissario straordinario all'emergenza Covid-19, il Centro vaccinale “San Vincenzo” di Trento, mostra già, come riportato anche dalla stampa in questi giorni, molte disfunzioni e disagi per gli utenti, contribuendo così ad un ulteriore rallentamento della campagna vaccinale che vede il Trentino agli ultimi posti a livello nazionale.
Luca Zeni, 8 giugno 2021

continua...


Niente anno ponte. La giunta conferma le classi pre-covid

Visto il perdurare di una situazione di incertezza sanitaria da settimane istituti scolastici, dirigenti, consigli di istituto, consulte dei genitori, insegnanti, chiedono alla Giunta provinciale un’attenzione particolare nell’organizzazione delle classi per il prossimo anno scolastico.
Trento, 8 giugno 2021

continua...


Centro vaccinale S. Vincenzo: disagi e disfunzioni

Oggi in Consiglio provinciale ho interrogato la Giunta provinciale per sapere cosa intende fare per supportare i Comuni trentini in carenza di personale, se intende ricominciare ad incentivare fusioni e gestioni associate e se intende prorogare il commissariamento delle Comunità visto che è in scadenza il 16/07/2021 ma che non si sa ancora nulla della riforma istituzionale.
Trento, 8 giugno 2021

continua...