Trento pagina 6

Il Pd: “Il caffè che Fugatti vuol portare via ai trentini con l’Irpef lo mettiamo noi"

Attacco a 360 gradi sulle scelte operate dalla giunta: dall’aumento delle tasse al bonus per la natalità che andrebbe ripensato, nel mirino anche “La riforma scolastica improvvisata” e l’eliminazione dal bilancio dei fondi per la cooperazione internazionale: “Un clamoroso autogol per il Trentino”.
T. Grottolo, "Il Dolomiti", 21 luglio 2019

continua...


#TRENTO - Approvato il nuovo Prg: la maggioranza ha fatto quadrato portando a casa un bel risultato per tutti i cittadini

Approvato nella notte del 20 luglio 2019 la variante al Piano Regolatore del comune di Trento è stato approvato con 24 voti favorevoli, 6 astenuti, 2 contrari e 1 non votante. Dopo cinque giorni di ostruzionismo del centro destra che ha tentato di stravolgere la variante con oltre 500 emendamenti ma questo immane sforzo si è tradotto in circa 30 emendamenti che sono stati accolti dalla maggioranza perché condivisibili e rientrati negli obbiettivi dati.
Paolo Serra, 21 luglio 2019

continua...


Andreatta: «Il mio Prg è innovativo. A misura di bambino e senza scempi»

«Ci siamo dati sfide alte — ha assicurato il sindaco — perché abbiamo cercato di immaginare una Trento sostenibile, accogliente per chi in città ci vive, ci lavora, per chi la frequenta per studio o per turismo. Abbiamo cercato di puntare sulla qualità della vita, perché sia a misura di bambino», un metro di misura che per il sindaco è garanzia di inclusione per tutti.
D. Baldo, "Corriere del Trentino", 16 luglio 2019

continua...


#TRENTO - «Prg, minoranze senza visione»

"Il futuro della città di Trento si costruisce oggi" è il titolo della variante generale del Piano regolatore, che inizia in serata il suo iter di approvazione in aula consiliare. Ma forse quel "si costruisce oggi" andrebbe retrodatato almeno di quattro anni, suggerisce il sindaco Alessandro Andreatta: «Io personalmente ho cominciato a occuparmi del nuovo Prg nel 2016.
D. Fenner, "Trentino", 15 luglio 2019

continua...



Andreatta: «Siamo molto competitivi a livello europeo. I nodi? C’è ancora qualche ex, come la Italcementi, da sistemare»

«Si dovrà guardare all’eccellenza europea. Nel confronto con le città italiane Trento ormai fa la sua parte, è riconosciuta. Ma può crescere ancora, rimanendo una città media. Un tempo si era fissato il limite di 150.000 abitanti per il capoluogo: non credo sia giusto rincorrerlo. Oggi Trento ha trovato una sua misura e una sua dimensione. È con questa misura che dobbiamo guardare avanti, salvaguardando il bello che ci contraddistingue».
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 2 luglio 2019

continua...


Pacher: «Sostenibilità e coesione sociale, Trento investa su queste sfide»

TRENTO Lo sguardo si sofferma subito sull’aspetto sociale. Per inclinazione professionale. Ma anche perché è lì, secondo Alberto Pacher, che la politica può — e deve — trovare le chiavi di lettura di un futuro segnato da tante incertezze. Anche in una città come Trento. È quell’«indebolimento del senso di appartenenza» che deve richiamare l’attenzione.
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 2 luglio 2019

continua...


#PRG - Nuove case in boschi e campi. Andreatta: «Inaccettabili»

Sono circa 130 (su poco meno di 450) i privati che hanno già ricevuto o avranno una risposta positiva dal Comune per quanto riguarda le richieste di edificazione. Lo chiarisce il sindaco Alessandro Andreatta alla vigilia della discussione in aula - che si preannuncia calda - della variante al Prg. Proprio il tema delle richieste dei privati rischia di essere uno dei punti sui quali picchierà l'opposizione in sede di confronto.
G. Piccoli, "Trentino", 22 giugno 2019

continua...