Trento pagina 18


Andreatta: «Siamo molto competitivi a livello europeo. I nodi? C’è ancora qualche ex, come la Italcementi, da sistemare»

«Si dovrà guardare all’eccellenza europea. Nel confronto con le città italiane Trento ormai fa la sua parte, è riconosciuta. Ma può crescere ancora, rimanendo una città media. Un tempo si era fissato il limite di 150.000 abitanti per il capoluogo: non credo sia giusto rincorrerlo. Oggi Trento ha trovato una sua misura e una sua dimensione. È con questa misura che dobbiamo guardare avanti, salvaguardando il bello che ci contraddistingue».
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 2 luglio 2019

continua...


Pacher: «Sostenibilità e coesione sociale, Trento investa su queste sfide»

TRENTO Lo sguardo si sofferma subito sull’aspetto sociale. Per inclinazione professionale. Ma anche perché è lì, secondo Alberto Pacher, che la politica può — e deve — trovare le chiavi di lettura di un futuro segnato da tante incertezze. Anche in una città come Trento. È quell’«indebolimento del senso di appartenenza» che deve richiamare l’attenzione.
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 2 luglio 2019

continua...


#PRG - Nuove case in boschi e campi. Andreatta: «Inaccettabili»

Sono circa 130 (su poco meno di 450) i privati che hanno già ricevuto o avranno una risposta positiva dal Comune per quanto riguarda le richieste di edificazione. Lo chiarisce il sindaco Alessandro Andreatta alla vigilia della discussione in aula - che si preannuncia calda - della variante al Prg. Proprio il tema delle richieste dei privati rischia di essere uno dei punti sui quali picchierà l'opposizione in sede di confronto.
G. Piccoli, "Trentino", 22 giugno 2019

continua...


Il centrosinistra guardi avanti con coraggio, ripartendo dalle idee e dalle persone

E' passato un po’ più di una settimana dall'esito del voto europeo e da quello alle elezioni suppletive della Camera dei Deputati. Io sono stata la candidata del centrosinistra, anzi dell’Alleanza democratica autonomista, per il collegio di Trento e Valli del Noce, in un mese e mezzo entusiasmante, difficile e intenso di campagna elettorale.
Giulia Merlo, "Il Dolomiti", 11 giugno 2019

continua...


«L'impegno politico resta ma io non mi candido più»

Giulia Merlo ha ottenuto un buon risultato il 26 maggio. Non ha vinto contro la Lega alle suppletive ma la giovane giornalista (ed avvocata) non è certo naufragata nel collegio per la Camera del capoluogo. Anzi. Ha perso per 4 mila voti nei confronti di Martina Loss, centrodestra, ma riuscendo a rimanere la più votata a Trento.
"Trentino", 6 giugno 2019

continua...


Andreatta avverte gli alleati: "A Trento si vince solo se stiamo uniti"

«Quando si trova una modalità per stare insieme, quando si costruisce un'alleanza per stare insieme, i risultati possono arrivare».Alessandro Andreatta, sindaco di Trento, si "coccola" il 47,64% che Giulia Merlo ha strappato nel capoluogo, tenendo a debita distanza Martina Loss, ferma al 39,01% (ma comunque vincitrice nel collegio).
G. Piccoli, "Trentino", 28 maggio 2019

continua...


«Il vento leghista è stato forte ma alla fine non ci ha piegati»

trento. «Il vento leghista era davvero complicato da arrestare ma non ci ha piegati. Alla fine non ne siamo usciti con le ossa rotte, anzi». Giulia Merlo ha dalla sua l'ottimismo della giovinezza ma anche il conforto dei dati elettorali. La candidata dell'Alleanza democratica, nel collegio uninominale di Trento, è uscita sconfitta dalla sfida che la vedeva contrapposta soprattutto alla leghista Martina Loss ma la sua non è stata una debacle, tutt'altro.
"Trentino", 28 maggio 2019

continua...