Archivio notizie 2012 pagina 10

Valdastico, Pacher deluso dal Governo

Il vicepresidente respinge l'accusa di localismo. "Il viceministro era amministratore di Banca Intesa Infrastrutture: azionista della Serenissima".
A. Tomasi, "L'Adige", 24 settembre 2012

continua...


Cultura - L'interrogazione di Michele Nardelli e il Ddl di Margherita Cogo

Michele Nardelli: Stabile ex Questura in Piazza della Mostra a Trento: sua destinazione a museo archeologico trentino.
Margherita Cogo: un Ddl per l’istituzione dell’ente “Musei del Trentino”.
Trento, 21 settembre 2012

continua...


Indennità, perchè le abbiamo ridotte

Il Consiglio Regionale ha votato la nuova legge sulle indennità dei consiglieri regionali. Una riduzione significativa dell'indennità lorda, l'abolizione della diaria, un tetto massimo alle spese, un taglio sullo stipendio netto nell'ordine del 10% che a cascata riduce le indennità per la giunta e gli uffici di presidenza, che va ad aggiungersi alla sterilizzazione di ogni aumento automatico già realizzata nel corso di questa legislatura e all'abolizione dei vitalizi operata nel corso della passata legislatura.
Michele Nardelli, "L'Adige", 20 settembre 2012

continua...


"Valsugana, obiettivo potenziare la ferrovia"

Il futuro cammina sulle rotaie. Il vicepresidente della Provincia, Alberto Pacher, da sempre contrario alla realizzazione della Valdastico, saluta con soddisfazione il via libera del Senato al protocollo dei trasporti della Convenzione delle Alpi, che va anche nel segno di un «potenziamento della ferrovia della Valsugana».
"L'Adige", 20 settembre 2012

continua...


Bersani: "Sul welfare pronto a cambiare le riforme dei tecnici"

«Tutti quelli che adesso premono su un sistema proporzionale puro avendo in mente la Grande Coalizione sono degli illusi. Perché non si rendono conto che, così facendo, portano il Paese in una palude». Per Pier Luigi Bersani la misura è colma. Il segretario del Pd affida a un colloquio con «Pubblico» le sue preoccupazioni sugli effetti collaterali del balletto sulla legge elettorale in cui, secondo lui, c'è chi gioca sporco.
T. Labate, "Pubblico", 18 settembre 2012

continua...


Cosa significa essere giovani in politica?

Leggo interviste e lettere di giovani e meno giovani a favore del rinnovamento, del nuovo in politica, della tabula rasa che s'ha da fare in qualche modo per ricominciare. Fatico a trovare proposte concrete che entrino nel merito non dico di tutto, ma almeno di qualche contenuto. Vedo giovanissimi ventitreenni incravattati (nulla contro la cravatta) che si dichiarano rappresentanti dei giovani del Pd e non solo, dei giovani tutti, forse.
Patrizia Caproni, 18 settembre 2012

continua...


Vertice di maggioranza ieri nella sede del Pd

Nicoletti: "Clima positivo, incontreremo la giunta e Dellai sulle priorità per l'anno che resta e poi predisporre il programma per la prossima legislatura." Rinviata la discussione, in attesa della nuova legge, sulle elezioni politiche e sulle primarie provinciali.
L. Patruno, "L'Adige", 18 settembre 2012

continua...


Dalla lezione di Gonzalez nuovi stimoli per l’equità dello sviluppo

«Io credo nell'economia di mercato, ma i cittadini non sono merci». Le parole dell’ex-premier spagnolo Felipe Gonzalez, con cui ha concluso la lectio magistralis nell'ambito della cerimonia per la consegna del premio Alcide Degasperi dedicato ai «costruttori dell'Europa», ci aiutano a riscoprire «l'impulso etico che sta alla base dell'Europa, basato sulla visione di un'economia sociale di mercato».
Alessandro Olivi, "L'Adige", 18 settembre 2012

continua...


ROVERETO - L'aiuto ai terremotati passa dal Comune

Il comune di Rovereto vuole continuare ad aiutare Novi di Modena, una tra le zone più colpite dal terremoto in Emilia dello scorso maggio. «Sembra il paesaggio dopo la bomba atomica. Dobbiamo fare qualcosa». Il sindaco Andrea Miorandi è rimasto a bocca aperta camminando nella zona rossa di Novi di Modena, accompagnato da Giovanna Sirotti e Mauro Previdi, entrambi emiliani di origine. Banche, bar, negozi e gli edifici pubblici sono chiusi; non c'è movimento per le strade. Ma le ferite peggiori sono quasi invisibili.
L. Galassi, "L'Adige", 18 settembre 2012

continua...


Stanchina si fa largo fra i big politici

Il presidente della Circoscrizione di Ravina guadagna posizioni nella classifica dei potenziali successori di Dellai. "Abbiamo bisogno di una politica che guardi al futuro e non solo ai prossimi due anni. Serve un ricambio generazionale".
R. Tosin, "Trentino", 17 settembre 2012

continua...


"Stiamo con Renzi ma il berlusconismo non ci appartiene"

"Se partiamo dalla Carta d'intenti bisogna riconoscere che c'è un'altra parte del Pd che guarda a favore di Renzi per un rinnovamento del partito."
"Trentino", 17 settembre 2012
Leggi l'articolo in pdf!

continua...


Primarie: no a una raffica di scontri all'ultima preferenza

Egregio Direttore, ho trascorso la maggior parte della mia vita nel Sindacato. Un'organizzazione complessa, dove ogni giorno si vive la difficoltà di coniugare partecipazione e rappresentanza, autonomia e delega, la necessità del confronto e l'obbligo delle scelte. Non sono dinamiche esclusive dell'attività sindacale: al contrario, esse sono tipiche di quel modello di convivenza sociale e di governo politico che siamo soliti definire «democrazia».
Bruno Dorigatti, 15 settembre 2012

continua...


Renzi disorienta il Pd sul territorio

Fra i dirigenti del Pd impegnati a livello comunale o di Comunità di valle c'è disorientamento e anche un certo disagio per le primarie nazionali di coalizione - ma sembrano di partito - che vedono contrapposto il segretario Pier Luigi Bersani e il giovane sindaco di Firenze, Matteo Renzi, mentre si stanno aggiungendo altri candidati del Pd, come Laura Puppato, capogruppo in consiglio regionale del Veneto, accanto a Nichi Vendola (Sel) e Bruno Tabacci (Api).
L. Patruno, "L'Adige", 16 settembre 2012

continua...


Lorandi: Pd, occhio a non fare come Silvio

Il segretario di Rovereto e le primarie: "Così imitiamo Berlusconi, serve una Carta d'Intenti".
"Trentino", 16 settembre 2012

continua...


L'annuncio di Andreatta: "Nel 2013 non mi candido"

«Ho controllato: dal 1952 nessun sindaco al primo mandato si è mai dimesso per assumere altri incarichi. Non lo farò nemmeno io». Rafforzata dalle statistiche e dalla storia, ieri Alessandro Andreatta da Villa Sant'Ignazio ha annunciato alla sua maggioranza durante la tradizionale  convention  autunnale alla ripresa dell'attività politica che non si candiderà alle prossime elezioni provinciali dell'autunno 2013. E nemmeno - anche se questa ipotesi non è mai stata seriamente presa in considerazione - alle politiche di primavera.
D. Battistel, "L'Adige", 16 settembre 2012

continua...


pg. 10 di 45