Archivio notizie 2012 pagina 7

"Boulevard, non si torni indietro"

Pacher: "Ho il lutto al braccio". Winterle: ora si chiarisca l'idea del capoluogo.
S. Voltolini, 12 ottobre 2012
Leggi l'articolo in pdf!

continua...


“Mino Martinazzoli. Valore e limite della politica”

Il Partito Democratico del Trentino è lieto di invitarvi alla presentazione del libro “Mino Martinazzoli. Valore e limite della politica”che si terrà oggi, venerdì 12 ottobre alle ore 17.30 presso la Sala Rosa della Regione a Trento.
Saranno presenti
Paolo Corsini, autore e deputato PD
Pierluigi Castagnetti, deputato PD
Luciano Azzolini, giornalista, già parlamentare
Introdurrà Michele Nicoletti, segretario provinciale del PD del Trentino.

continua...


13/10 Prossima Italia ritorna al lavoro a Villa Lagarina

Le primarie che si stanno aprendo saranno un banco di prova importante per il PD e per l'Italia. Anche in Trentino dovremo essere capaci di coniugare l'appartenenza ad un partito nazionale, il PD, che ci piace pensare sia anch'esso un bene comune con l'attenzione per le trasformazioni in atto nel nostro territorio. Dobbiamo quindi ricordarci di fare le cosa più importante, quella che, tra l'altro, ci riesce meglio e cioè dedicarci alle "cose da fare" e coltivare l'abitudine all'apertura ed al confronto, a maggior ragione di fronte alle scadenze elettorali che ci attendo nel 2013.
Vanni Scalfi, 11 ottobre 2012

continua...


Dal Comitato Trento per Laura Puppato

Con pochi mezzi e tanta buona volontà è stato fondato il Comitato Trento per Laura Puppato (29.09) e aperto da poco il blog di rifermento http://trentoperlaurapuppato.blogspot.it.
E' stata aperta anche una petizione on line a sostegno della candidatura dell'unica donna presente alle primarie della coalizione di centrosinistra ( cfr. http://www.petizionionline.it/petizione/candidatura-laura-puppato-primarie-pd/8186).
Trento, 11 ottobre 2012

continua...


La resa del Pd asservito a Mario Monti

Difficile capire perchè dirigenti del PD come Giorgio Tonini abbiano rinunciato al progetto originario del Partito Democratico che Veltroni aveva saputo con forza comunicare. Non so come altro definire se non come una resa una posizione che rinuncia alla proposta programmatica del PD e alla candidatura a guidare il paese per assumere invece come unico orizzonte quello dettato dalla agenda Monti e dalla leadership Monti.
Roberto Pinter, "Trentino", 11 ottobre 2012

continua...


Nasce il comitato per Bersani

Sul sito internet (www.trentinoperbersani.it) hanno messo anche la «pagina trasparenza» dove ogni cittadino potrà informarsi sulle entrate e le uscite della campagna delle primarie del Pd. I bersaniani trentini hanno costituito ufficialmente il comitato trentino a sostegno della candidatura del segretario.
"Trentino", 10 ottobre 2012

continua...


"Tagli ai Comuni, trasporti a rischio"

Monito di Andreatta che chiama a raccolta Riva, Rovereto, Pergine e Arco: "Con meno risorse dobbiamo fare delle scelte ritoccando le tariffe oppure le corse".
M. Damaggio, "Corriere del Trentino", 10 ottobre 2012
Leggi l'articolo in pdf!

continua...


Assemblea Pd 6 ottobre - La relazione del Segretario Pierluigi Bersani "Il coraggio ci fa bene"

"Prima di tutto, vorrei cominciare con una bella notizia: il segretario generale dell’Onu, Ban Ki Moon, ha scritto poche ore fa al Consiglio di sicurezza così: sono lieto di informarvi della mia intenzione di nominare Romano Prodi come mio inviato speciale per il Sahel. E’ una grande soddisfazione per noi. Tanti auguri di buon lavoro in una situazione certamente difficilissima".

continua...


"Più uniti di prima, altro che spaccati"

«Un partito più unito di prima, che cerca e trova la condivisione interna». Questa la fotografia che Michele Nicoletti, segretario provinciale del Pd, ha scattato ieri al termine dell'assemblea nazionale tenuta a Roma in cui i democratici hanno dato mandato al segretario Pier Luigi Bersani per trattare al tavolo delle primarie con le altre forze della coalizione e per definire insieme agli alleati il manifesto politico delle alleanze per le prossime politiche.
D. Battistel, "L'Adige", 7 ottobre 2012

continua...


Eliminare la «porta girevole» non convince la maggioranza

Eliminare solo per una questione di costi della politica (in ballo ci sono 6 indennità in più da pagare) l'incompatibilità tra il ruolo di assessore e quello di consigliere provinciale, che esiste in tutte le regioni dove c'è l'elezione diretta del governatore, non viene ritenuta una ragione sufficiente per cambiare la legge elettorale. Se si vuole toccare qualcosa si deve trovare il modo per non compromettere l'equilibrio tra l'esecutivo e il legislativo.
L. Patruno, "L'Adige", 9 ottobre 2012

continua...


"Il taglio dei consiglieri scardina l'Autonomia"

Dorigatti: "Costi dei Gruppi, calo del 90%. Ma la composizione dell'Aula è di nostra competenza".
M. Damaggio, "Corriere del Trentino", 9 ottobre 2012
Leggi l'articolo in pdf!

continua...


ROVERETO - "Circoscrizioni, è l'ora di unirci per difenderle"

Gli strali da Roma svuotano di significato la discussione in punta di diritto di questa sera in Consiglio. I bizantinismi legal-regolamentari circa il destino della Circoscrizione Sacco San Giorgio rischiano di schiantarsi sonoramente contro le mura della fortezza di tagli di rigore eretta da Monti.
"l'Adige", 9 ottobre 2012

continua...


Le Comunità di valle: norme chiare

In più di una occasione ci si è posti il tema di una riduzione dei costi della politica, abbiamo cominciato dai consiglieri regionali, stiamo proseguendo su una strada di contenimento delle spese di gestione degli organi politici. Inoltre nel rispetto di ciò che sta avvenendo su tutto il territorio nazionale, dove addirittura i comuni con meno di 1.000 abitanti vedranno scomparire le giunte, non ci sembra fuori luogo porre la questione di un ridimensionamento degli enti locali del Trentino-Alto Adige Sudtirol.
M. Cogo, "Trentino", 6 ottobre 2012
Leggi l'articolo in pdf!

continua...


Commercio: dalla quantità alla qualità

Venerdì 28 settembre, in tarda serata, il Consiglio provinciale ha approvato alcune importanti modiche alla legge provinciale sul commercio (varata nel luglio 2010, dopo 10 anni dall’ultima revisione organica della materia). Le modifiche alla legge si inseriscono in politiche del settore che vogliono coniugare competitività e sostenibilità sociale valorizzando la rete delle piccole e medie imprese e le vocazioni territoriali e favorendo la qualità del lavoro e lo sviluppo di nuovi formati di vendita.
Alessandro Olivi, 5 ottobre 2012

continua...


«L'ipotesi C oggi è l'unica praticabile»

Il vicepresidente della Provincia domani a Riva parla di viabilità e mobilità. Pacher: "Entro ottobre assemblea pubblica".
P. Liserre, "L'Adige", 5 ottobre 2012

continua...


pg. 7 di 45