Archivio notizie 2021 pagina 6

Discontinuità nella gestione politica e tecnica. Il presidente Fugatti si assuma personalmente la responsabilità politica della sanità trentina e scelga un nuovo vertice per l’Apss

Lo chiede, insieme alle altre minoranze, il gruppo del PD del Trentino nella risoluzione discussa oggi nella seduta consiliare straordinaria richiesta dall’opposizione, che chiede discontinuità nella gestione del comparto sanitario.
Sara Ferrari, 19 luglio 2021

continua...


Fugatti ha dimenticato di pensare alle riforme

Per affrontare la crisi economica, prodotta dalla terribile pandemia di Covid, la giunta Fugatti ha deciso di seguire una strada molto diversa da quella scelta dal governo Draghi, in stretto raccordo con le istituzioni europee. Facendo leva sulla sua riconosciuta, grande autorevolezza in Europa, Draghi ha potuto ottenere per il nostro paese la quota più consistente dei massicci finanziamenti comunitari, ai quali ha aggiunto una massa altrettanto imponente di risorse statali.
Giorgio Tonini, 17 luglio 2021

continua...


Concessioni idroelettriche, dobbiamo evitare la gara

C'è troppo silenzio sulla norma provinciale sulle piccole derivazioni idroelettriche approvata dal Consiglio provinciale; eppure dovrebbe esser fonte di grande preoccupazione per ogni amministratore trentino e per chiunque abbia a cuore la nostra Autonomia.
Alessio Manica, Alessandro Olivi, 18 luglio 2021

continua...


Quali prospettive per la sanità in Giudicarie?

Mentre la giunta cambia il secondo direttore generale dell'APSS in pochi mesi, aprendo una nuova fase di precarietà, e mentre gli operatori assistono attoniti, il mancato presidio delle tante problematiche quotidiane porta a conseguenze preoccupanti dentro le strutture.
Trento, 15 luglio 2021

continua...


Una sanità senza programmazione

«Il problema è nel manico». Così sintetizzava un medico nei giorni scorsi in merito alla confusione in cui versa il sistema sanitario trentino. Infatti per questo caos non bastano le solite tre giustificazioni-mantra della maggioranza provinciale, usate come il prezzemolo per i ritardi ed i problemi di ogni settore: Covid - Vaia - chi ha governato prima.
Luca Zeni, 15 luglio 2021

continua...


Nuovo ente per gestire la cultura

Le recenti polemiche sorte attorno alla gestione del Centro Servizi culturali «S. Chiara» di Trento hanno indotto alcune riflessioni, fra le quali spicca quella della consigliera di Fratelli d’Italia Ambrosi, la quale ipotizza un rilancio dell’ente anche attraverso una fusione con il Coordinamento Teatrale Trentino.
Luca Zeni, "Corriere del Trentino", 15 luglio 2021

continua...


TRENTO - Sostegno alle imprese della città

Un progetto per il sostegno alle imprese in due mosse: la prima prevede il finanziamento a fondo perduto da parte del Comune di Trento per l’ammodernamento e la riqualificazione di attività economiche, artigiane o commerciali. La seconda mossa invece riguarda l'erogazione da parte della Cassa di Trento di finanziamenti agevolati in tempi brevi, con procedure semplificate e zero spese di istruttoria, che vengono rimborsate dal Comune di Trento.
Trento, 13 luglio 2021

continua...


Piove sulla vecchia Valsugana, ai Crozi non si passa

Il consigliere Luca Zeni ha depositato oggi una seconda interrogazione sulla situazione della “vecchia” strada dei Crozi. Nonostante le rassicurazioni della Giunta, quando piove la vecchia strada viene bloccata, tutto il traffico viene riportato lungo il viadotto, strozzato dai lavori.
Trento, 14 luglio 2021

continua...


Nomine pubbliche: conta la competenza o l'appartenenza?

 “Bussate e vi sarà aperto; chiedete e vi sarà dato”, forte di questa massima evangelica, sembra che la Giunta provinciale si stia contraddistinguendo sempre più per una concreta adesione ai valori ed ai principi che ispirano l’etica dell’accoglienza come nel caso delle nomine in enti e posizioni di quanti hanno subito, fra l’altro, anche il triste destino della sconfitta elettorale.
Trento, 6 luglio 2021

continua...


Favorire le attività culturali e dello spettacolo

A fronte della crescente e condivisibile protesta, non solo dei gestori di sale cinematografiche, ma anche del volontariato culturale e di moltissime amministrazioni comunali che di esso si avvalgono per gli eventi estivi sul territorio, il Gruppo consiliare del Partito Democratico del Trentino esprime un convinto sostegno alla legittima richiesta di incontro delle assessore e degli assessori comunali al Presidente della Provincia per la revisione urgente dell'ordinanza n.77.
Trento, 6 luglio 2021

continua...


Politiche attive del lavoro: serve un Piano straordinario

E' evidente da tempo che una delle emergenze socio-economiche nella fase post Covid riguarda in modo preponderante l'occupazione e le nuove forme di lavoro, che presuppongono percorsi di formazione e riqualificazione del personale per adeguarlo alle rinnovate esigenze delle imprese. Ad affermarlo è il consigliere Dem Alessandro Olivi nella premessa a una nuova interrogazione (v. testo in allegato) rivolta alla Giunta provinciale e all'assessore competente.
Trento, 5 luglio 2021

continua...


Centro S. Chiara - Fedeltà al posto della competenza: gli esiti preoccupano

Non soddisfatto del caos prodotto nel sistema sanitario, il leghismo nostrano si esibisce adesso in un nuovo esercizio di demolizione delle istituzioni, attraverso un conflitto palese fra i massimi vertici del Centro Servizi culturali “S. Chiara” di Trento, che obbliga il presidente leghista dello stesso a rivolgersi all’Assessore leghista di merito, per sollevare dall'incarico la vicepresidente, peraltro anch’ella di fede leghista.
Trento, 13 luglio 2021

continua...


Comunità di valle bloccate: danni per i cittadini e per l'economia legata all'edilizia

Il consigliere Luca Zeni ha depositato una interrogazione per sapere come la Giunta intenda porre rimedio ai gravi danni causati dal blocco delle attività delle commissioni per la pianificazione territoriale e paesaggistica delle comunità. Le commissioni decadono il prossimo 16 luglio con i commissari nominati dalla Giunta in attesa della legge di riforma della comunità stesse.
Trento, 5 luglio 2021

continua...


Autonomia, i molti danni della Lega

Siamo al giro di boa della prima legislatura leghista che il Trentino abbia mai conosciuto. Un bilancio sarebbe d’obbligo, e più serio di quello abbozzato nei giorni scorsi dal presidente Fugatti, prossimo a diventare anche presidente della Regione, se i suoi compagni di viaggio smettono di azzopparne l’elezione: prima il rifiuto di dimettersi dell’ex presidente della Lega trentina Savoi per gli insulti alle colleghe, poi le mancate scuse del consigliere leghista Paoli alla consigliera altoatesina per l’attacco al suo abbigliamento.
Sara Ferrari, "Corriere del Trentino", 4 luglio 2021

continua...


Sanità: il Pd e le opposizioni chiedono una convocazione urgente e straordinaria del Consiglio provinciale

Le inattese e, per alcuni versi, incomprensibili dimissioni del dott. Benetollo dalla direzione sanitaria dell'Azienda Provinciale dei Servizi Sanitari aggravano anzitutto la già complessa realtà organizzativa del nostro sistema sanitario, in un momento di estrema delicatezza per la pandemia ancora in atto e per le molte partite aperte circa le carenze di medici e di programmazione del settore.
Trento, 2 luglio 2021

continua...


pg. 6 di 18