Archivio notizie pagina 26

Vasco, la grana della ferrovia aperta: «Senza lo stop deflusso complicato»

TRENTO All’ipotesi di sospendere la circolazione sulla linea del Brennero per permettere il deflusso dei 120 mila fan di Vasco Rossi dall’area di San Vincenzo di Mattarello il ministero dei Trasporti ha detto «no, non si può fare», come anticipato ieri dal Corriere del Trentino . La Provincia tace: nessun commento. Ma le minoranze attaccano: «Ultimo tassello di una gestione improvvisata».
D. Baldo, "Corriere del Trentino" 13 febbraio 2022

continua...


Area San Vincenzo, danni irreparabili

Attorno al concerto di Vasco Rossi si è innescato un dibattito aspro. Un dibattito che non origina da un giudizio sul concerto o l'artista in sé - tengo a ribadire sempre, per non essere tacciato di gufismo, che non ho nulla contro Vasco Rossi e che auspico che il concerto sia un successo - ma nasce da valutazioni puntuali rispetto all'esclusione iniziale della città da questa iniziativa.
Alessio Manica, 12 febbraio 2022

continua...


Concerto di Vasco, la risoluzione del PD

In un contesto nel quale l’azione della giunta provinciale, come è emerso anche dalla recente manovra di bilancio, è caratterizzata principalmente dalla gestione dell’ordinaria amministrazione, senza particolari idee di sviluppo, con la politica concentrata soprattutto sulla distribuzione delle risorse in chiave elettorale, non sorprende che il principale progetto di governo della legislatura sia ormai diventato il concerto di Vasco Rossi, nel pieno rispetto della nota strategia politica riassunta nella locuzione latina “panem et circenses”.
Trento, 9 febbraio 2022

continua...


Chiusure festive, Pd all’attacco. Failoni: «Danni da provare»

TRENTO Il nodo delle chiusure domenicali dei negozi, tornato alla ribalta dopo l’ultima «puntata» al Tar — che ha aperto la strada alla possibile richiesta di danni alla Provincia da parte dei centri ricorrenti — approda anche in consiglio provinciale.
"Corriere del Trentino", 9 febbraio 2022

continua...


“Proporzionale? No, grazie”

No alluso strumentale delle leggi elettorali, sì ad una coerenza sui principi coi referendum elettorali”. Con un appello sulle pagine del quotidiano “Il Riformista” parte oggi una iniziativa per rimettere nella giusta direzione il dibattito sulla riforma elettorale. 
8 febbraio 2022

continua...


Agorà della giustizia, Zeni: deleghe, giunta seduta

Il consigliere provinciale del Pd nonché avvocato è intervenuto oggi all’agorà democratica promossa dal circolo del Pd di Rovereto e stimolata dalla riflessione del presidente Mattarella sul bisogno di riforma dell’amministrazione della giustizia in Italia.
"Corriere del Trentino", 8 febbraio 2022

continua...


Fugatti metta fine alle discriminazioni

Diritti e dignità. Queste sono state le parole più ricorrenti nel discorso al Parlamento del Presidente Mattarella, insieme all'auspicio che le disugualiganze territoriali e sociali che attraversano la nostra società vengano meno.
Alessandro Olivi, 6 febbraio 2022

continua...


PD di Trento: "Circonvallazione ferroviaria, sì al progetto"

Il Partito Democratico di Trento si è espresso favorevolmente sul progetto di circonvallazione ferroviaria della città sia per la visione di sviluppo del territorio europeo, italiano e trentino, sia per la prospettiva di trasformazione della città stessa.
Alessandro Dal Ri, 4 febbraio 2022

continua...


Giorgio Tonini interroga: quanto ci costano gli errori della giunta provinciale?

L’ennesimo errore di valutazione della Giunta provinciale, dopo la pronuncia contraria della Corte Costituzionale, sta all'origine della sentenza n. 15/2022 con la quale il T.R.G.A. di Trento ha annullato la delibera di attuazione della legge provinciale n. 4/2020, che prevede la chiusura domenicale di molte attività commerciali.
Giorgio Tonini, 3 febbraio 2022

continua...


Sara Ferrari: sono previsti interventi straordinari per recuperare il deficit di apprendimento degli studenti?

Nella scorsa seduta della Quinta commissione è stato presentato un monitoraggio degli aspetti di due anni di pandemia sui livelli di apprendimento degli studenti. E’ stato constatato un calo significativo delle competenze e conoscenze.
Sara Ferrari, 3 febbraio 2022

continua...


Assicurare assistenza psicologica per superare l'impatto Covid

Il consigliere Luca Zeni ha depositato una proposta di mozione per assicurare assistenza psicologica per i disagi causati alle persone, ed in particolare ai giovani, dal Covid e dalle restrizioni necessarie per contrastarne la diffusione.
Trento, 2 febbraio 2022

continua...


Disagio giovanile, non criminalità diffusa

Gli ultimi atti di violenza accaduti a Rovereto in c.so Rosmini, come appreso dalla stampa locale dove alcuni giovani hanno aggredito un passante che aveva preso le difese di una ragazza in lacrime, hanno, su richiesta di alcuni consiglieri di minoranza, portato la discussione in un consiglio comunale convocato appositamente per trattare la situazione definita “di vero e proprio pericolo”.
Carlo Fait per il circolo PD Rovereto, 31 gennaio 2022

continua...


Ennesima bocciatura di norme provinciali incostituzionali

Davanti ad una nuova bocciatura di norme provinciali, giudicate incostituzionali dalla Suprema Corte, verrebbe spontaneo anzitutto chiedersi qual è il reale grado di competenza di questa Giunta provinciale e della maggioranza che la sostiene.
Trento, 21 gennaio 2022

continua...


Scuola: meno confusione e più autonomia

Il dibattito che si è svolto oggi in aula in merito al tema scuola, riunendo le proposte di legge del consigliere Filippo Degasperi e della capogruppo del Pd Sara Ferrari, ha offerto anche un aggiornamento della situazione delle scuole trentine, che in questi giorni vivono, insieme alle famiglie, una grande confusione data dalla “scomposta” gestione dei contagi, delle quarantene delle classi e della Dad.
Trento, 20 gennaio 2022

continua...


In ricordo di David Sassoli

Davanti all’inattesa scomparsa di David Sassoli, Presidente della più alta Istituzione dell’Europa unita, si apre un vuoto difficile da colmare, perché con la sua dipartita viene a mancare un uomo, ancor prima che un degno ed irreprensibile rappresentante “super partes” dell’Assemblea legislativa europea, di straordinaria sensibilità, di intelligente tolleranza e di consapevole responsabilità.
Trento, 11 gennaio 2022

continua...


pg. 26 di 530