Archivio notizie pagina 18

Governo, il senatore Patton annuncia il voto contrario alla fiducia

Nel suo intervento in aula il senatore trentino di Alleanza Democratica per l'Autonomia spiega di non riuscire a riconoscersi "in un orientamento così apertamente liberista, con forti venature di nazionalismo e non rare incertezze sulla nostra appartenenza europea, che invece non ammette sbandamenti o scelte regressive”.
G. Fin, "Il Dolomiti", 26 ottobre 2022

continua...


Iniziative per rendere nuovamente attrattivo il sistema sanitario trentino

I consiglieri di minoranza Zeni (Pd), Demagri (Patt) e Zanella (Futura) hanno depositato una proposta di risoluzione in tre punti, bocciata ieri dalla Giunta, per rendere nuovamente attrattivo il sistema sanitario e chiedono alla giunta di aprire un tavolo di confronto permanente con il mondo della sanità, di pubblicare in tempo reale i principali dati di monitoraggio della sanità sul sito, in particolare i tempi di attesa per le prestazioni specialistiche e per gli interventi chirurgici, per garantire trasparenza e possibilità di controllo, infine dare mandato ad Apran di sbloccare la trattativa sui rinnovi contrattuali. 
Trento, 26 ottobre 2022

continua...


Un attacco a tre punte per i nuovi progressisti

Penso che l’errore più grande che il Pd potrebbe fare in questo momento sia quello di impostare il dibattito sulla sconfitta come una fuga dalla responsabilità della politica nelle rassicuranti e un po’ narcisistiche astrattezze dell’ideologia. D’accordo, le elezioni il Pd le ha perse per tutte le ragioni cosmico-storiche che sempre si invocano in questi casi e per tutte le altre che si possono immaginare.
Giorgio Tonini, "La Repubblica", 26 ottobre 2022

continua...


Rappresentanza e valorizzazione delle relazioni industriali, la giunta boccia la proposta di legge PD

Il consigliere provinciale Alessandro Olivi esprime rammarico per il voto espresso dalla maggioranza nella Seconda commissione legislativa del Consiglio che ha respinto la proposta di legge, sua e del Gruppo del PD, avente ad oggetto nuove disposizioni per la promozione e la certificazione della rappresentanza e la valorizzazione delle relazioni industriali.
Trento. 25 ottobre 2022

continua...


Quali politiche forestali per le emergenze in atto?

Proprio in concomitanza con una conferenza informativa sui danni prodotti dalla tempesta Vaia e dalla diffusione del “bostrico tipografo”, proposta in queste ore dal MU.SE, il Consigliere del PD Luca Zeni ha depositato oggi una interrogazione sulle politiche forestali della Provincia, nella consapevolezza dell’emergenza che l’intero sistema forestale trentino sta vivendo in questi anni, non solo per cause atmosferiche e di infestazione, ma anche per una debolezza strutturale degli interventi messi in campo e per una evidente sottovalutazione, a giudizio dell’interrogante, sullo stato generale dei nostri boschi.
Trento, 24 ottobre 2022

continua...


Subito la carta europea della disabilità anche in Trentino

Ormai da tempo è in vigore, nell’ambito dell’Unione europea, la “Carta Europea della Disabilità”, un documento in “formato tessera” che permette alle persone disabili di accedere gratuitamente o con tariffe agevolate, a beni e servizi pubblici e privati su tutto il territorio dell’U.E.
Trento, 21 ottobre 2022

continua...


Bonus energia, introdurre criteri di equità

Il gruppo consiliare del Partito democratico del Trentino continua a dare battaglia in aula perché il bonus energia, i famosi 180 euro in bolletta per tutti, annunciati demagogicamente in campagna elettorale, ma erogabili non prima di gennaio 2023, poggi su una griglia di criteri di equità, in modo che ne usufruisca chi ha realmente bisogno.
Trento, 19/10/2022

continua...


Idroelettrico: prosecuzione delle concessioni a società interamente pubbliche

Il Gruppo consiliare del Partito Democratico del Trentino ha depositato un disegno di legge, a prima firma del consigliere Alessandro Olivi, in merito alla prosecuzione delle concessioni idroelettriche, attraverso un procedimento che rafforza le prerogative dello Statuto di autonomia e tende all'obiettivo di società interamente pubbliche.
Trento, 18 ottobre 2022

continua...


Assemblea provinciale - La relazione della Segretaria Lucia Maestri

Carissime e carissimi,
l’Assemblea di oggi rappresenta un momento molto importante per il nostro Partito. E’la prima assemblea post-voto, un post voto che ci consegna la responsabilità di una lettura attenta, precisa e diversificata del risultato che le urne ci hanno consegnato da un lato sul piano nazionale, dall’altro sul piano provinciale.
Lucia Maestri, 17 ottobre 2022

continua...


Pd, evitiamo di farci del male da soli e rafforziamo il partito tra la gente

Ha ragione Enrico Franco, sul «Corriere del Trentino» di domenica scorsa, a dipingere in chiaroscuro il risultato elettorale del Pd: certo non esaltante, ma almeno incoraggiante nella nostra regione, preoccupante invece nel resto del Paese. Partito dell’establishment, definisce Franco il Pd, espressione dell’élite, ma lontano dal popolo. Difficile smentire: la percezione diffusa è questa, in gran parte lo è anche la realtà.
Giorgio Tonini, "Corriere del Trentino", 12 ottobre 2022

continua...


«Bisogna tornare nelle piazze»

Ricostruirsi, ripensarsi, partire da zero. E farlo non è per nulla semplice. Lo sanno bene i Democratici, alle prese con le riflessioni del giorno dopo. Per i maligni un rituale quello dell’«analisi della sconfitta» che ricorda da vicino la tradizione del Pci nel post elezioni. A Roma il 19,7% raccolto in giro per l’Italia vuol dire interrogarsi su quello che il partito vuole fare da grande.
D. Cassaghi, "Corriere del Trentino", 12 ottobre 2022

continua...


Solidarietà alle donne iraniane

Di fronte alla crescente protesta ed alla conseguente terribile repressione delle donne iraniane, uccise con la sola colpa di essere “malvelate” in pubblico, il Gruppo consiliare provinciale del Partito Democratico – primo firmatario il Cons. Luca Zeni - ha depositato oggi una proposta di mozione, per esprimere anzitutto solidarietà a ragazze e donne che ogni giorno scendono in piazza in nome di una libertà elementare, come quella di poter essere ciò che si è.
Trento, 3 ottobre 2022

continua...


Ianeselli: «Trento non ha creduto a FdI. Ora lavoriamo fuori dalla città»

Franco Ianeselli scorre i risultati delle elezioni politiche di domenica. E ripete percentuali già note: «A Trento Pietro Patton ha raggiunto il 50% delle preferenze. La destra è ferma al 30». Ma i dati di «quello che città non è» disegnano un quadro diverso. Con Fratelli d’Italia su livelli altissimi. Ed è proprio su questa distanza che il sindaco del capoluogo concentra lo sguardo per preparare il terreno del centrosinistra autonomista in vista della sfida delle provinciali del prossimo anno.
"Corriere del Trentino", 29 settembre 2022

continua...


La gioia di Ferrari (Pd): «A Roma un’opposizione costruttiva»

Sara Ferrari, neo eletta alla Camera sulla quota proporzionale per il Partito democratico. Come ha vissuto le ore prima dell’ufficializzazione, arrivata lunedì in serata? "Sono stata in ansia fino alla fine, perché questa strana legge elettorale avrebbe potuto favorire i Verdi, con un quarto del nostro risultato".
"Corriere del Trentino", 28 settembre 2022

continua...


Sara Ferrari eletta in Parlamento: ''Dobbiamo recuperare il rapporto con le persone, soprattutto nelle valli''

TRENTO. Una campagna per nulla facile, gli occhi stanchi ma la voglia di essere presente e di fare politica sono rimaste intatte. La neo deputata Sara Ferrari in queste ore è tornata a sedersi fra i banchi del consiglio Provinciale. Ma a breve dovrà lasciare il palazzo di piazza Dante dopo 14 anni di attività per proseguire a Roma alla Camera dei Deputati.
G. Fin, "Il Dolomiti", 27 settembre 2022

continua...


pg. 18 di 530