Archivio notizie pagina 30

Ma la sanità non è solo Cavalese

Nei giorni scorsi autorevoli commentatori hanno rilevato numerose lacune nella relazione di insediamento del Presidente Fugatti. Ricordiamo che si tratta di un atto molto importante, perché indica la visione (o la sua mancanza) della nuova maggioranza per i prossimi cinque anni di governo dell'autonomia. Tra i diversi settori dimenticati c'è la sanità. Infatti a questo settore così articolato e complesso, con ricadute importantissime su centinaia di migliaia di cittadini trentini, sono state dedicate complessivamente dodici righe, nelle quali ci si concentra soprattutto sulla riapertura del punto nascita di Cavalese.
Luca Zeni, "Trentino", 4 dicembre 2018

continua...


La Chiesa alza la voce: «Chi non accoglie non parli di presepi»

La battaglia della Lega per il crocifisso e il presepe nelle scuole diventa un caso nazionale. A intervenire adesso è il quotidiano dei vescovi. «Chi ha votato la “Legge della strada” (ovvero il decreto sicurezza, ndr) ci risparmi parole al vento e ai social sullo spirito del Natale», scriveva ieri Avvenire . Una posizione condivisa da molti sacerdoti.
V. Iorio, "Corriere del Trentino", 4 dicembre 2018

continua...


Maltempo, i soldi solo dalla Provincia

Sessantadue milioni di euro stanziati dalla Provincia per permettere ai Comuni di affrontare le prime spese imposte dai danni causati dal maltempo. Nemmeno un euro, al momento, dal governo «amico». «Credo che quelle spese saranno inserite nella manovra di bilancio» chiosa Maurizio Fugatti. «Ma dovranno confrontarsi anche con Bruxelles» aggiunge prudentemente il governatore.
C. Marsilli, "Corriere del Trentino", 1 dicembre 2018

continua...


Il dissenso delle scuole

«Il da Vinci è laico». Con questa scritta, che campeggia su uno striscione all’ingresso della scuola gli studenti del liceo scientifico “Leonardo da Vinci” di Trento rispondono al presidente della Provincia, Maurizio Fugatti.
V. Iorio, "Corriere del Trentino", 1 dicembre 2018

continua...


Il Pd avviato verso il congresso unico

 Il clima non è quello da resa dei conti ma poco ci manca. Dopo le dimissioni del segretario Giuliano Muzio, l’assemblea del Pd trentino convocata per domani sera dovrà riportare in carreggiata un partito che appare in debito d’ossigeno: senza segretario, senza presidente (Donata Borgonovo Re si è dimessa) e reduce da una sonora sconfitta alle elezioni provinciali.
A. Dongilli, "Corriere del Trentino", 2 dicembre 2018

continua...


Il senatore leghista Pillon al Festival della Famiglia. ''Saremo in piazza per contrastare il suo pericoloso disegno di legge''

Parteciperà ad uno degli incontri in programma, il 7 dicembre nel palazzo della Provincia. Dura presa di posizione di Antonia Romano di Potere al Popolo e dell'ex assessora alle Pari opportunità Sara Ferrari: "Invito oltraggioso per il Trentino".
D. Baldo, "Il Dolomiti", 27 novembre 2018 

continua...


PD Riva del Garda - La dignità del singolo è un dovere collettivo

Costituzione della Repubblica Italiana entrata in vigore il primo gennaio del 1948
Art. 1. L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo adottata dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 10 Dicembre 1948
Articolo 4 Nessun individuo potrà essere tenuto in stato di schiavitù o di servitù; La schiavitù e la tratta degli schiavi saranno proibite sotto qualsiasi forma
PD Riva del Garda, 30 novembre 2018

continua...


Migranti, Andreatta: ''Altri dormono per strada, se serve chiederemo al presidente Fugatti di ospitarli alla residenza Fersina''

Dopo il caso dei 40 migranti, metà dei quali trasferiti a Settimo Torinese, si potrebbe ripresentare il problema. Il sindaco di Trento ha incontrato nei giorni scorsi il neo presidente della Provincia Maurizio Fugatti.
G. Fin, "Il Dolomiti", 30 novembre 2018

continua...


Crocifisso in aula, retromarcia di Bisesti

Retromarcia sul crocifisso e sul presepe nelle scuole del Trentino. La circolare del nuovo assessore era pronta da due giorni per essere spedita alle scuole, mancavano solo alcuni dettagli, ma ieri al termine dell'incontro con i dirigenti scolastici trentini Mirko Bisesti ha detto: «Manca poco al Natale, i media hanno dato grande risalto alle dichiarazioni del presidente Maurizio Fugatti che voglio riportare qui ora ai rappresentanti delle nostre scuole chiarendo però che si tratta di un invito».
A. Selva, "Corriere del Trentino", 30 novembre 2018

continua...


Crocifisso in aula, il «gelo» dei presidi

«Se ci chiederanno di mettere (o rimettere, o mantenere) il crocifisso nelle aule lo faremo, ma francamente non si sentiva la necessità di questa presa di posizione». Rispondono così i presidi trentini all'appello del presidente Maurizio Fugatti che - citando Enrico Pruner e i suoi "cittadini italiani di nazionalità trentina" - ha "fatto presente" (queste le sue parole) ai responsabili delle scuole trentine che il Natale dovrebbe essere ricordato nelle scuole con i presepi e che nelle classi (ma anche negli uffici pubblici) non dovrebbe mancare il crocifisso".
A. Selva, "Trentino", 29 novembre 2018

continua...


Il programma di Fugatti - «Ricerca e trasporti, mancano le idee»

Sì alla Valdastico ed al potenziamento della Valsugana, con 4 corsie. Queste le linee programmatiche del presidente della Provincia Maurizio Fugatti, presentate martedì in consiglio, che pare puntino tutto sulla mobilità su ruota, dimenticando il collegamento su rotaia dell'alta velocità ed il tunnel del Brennero. Non solo, pochi accenni anche ai provvedimenti sul lavoro e sull'innovazione indispensabile per riuscire ad essere concorrenziali con le altre realtà economiche.
S. Mattei, "Corriere del Trentino", 29 novembre 2018

continua...


Il taglio delle tasse è rimasto una promessa

Flat tax al 15 per cento, diceva uno. Riduzione dell’Irpef, rispondeva l’altro. Deduzione fino a 10 mila euro. Via le accise sulla benzina. Tassa al 15 per cento anche per le imprese. Riduzione di cuneo fiscale e Irap per le Pmi. Via il bollo auto. Abolizione delle imposte di successione. Sterilizzazione dell’Iva. E via dicendo.
Lorenzo Borga, "Il Foglio", 26 novembre 2018

continua...


S. Maria, Andreatta boccia Fugatti: «Guardie? La chiesa non è la banca»

Questa volta è lui a porre le domande. «Ho molti interrogativi che attendono risposta» osserva il sindaco Alessandro Andreatta. Che all’indomani della decisione della Provincia di pubblicare un bando per istituire un servizio di vigilanza davanti alla chiesa di Santa Maria Maggiore (Corriere del Trentino di ieri) non trattiene un pizzico di irritazione.
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 25 novembre 2018

continua...


Il workshop «Territori accoglienti», la direttrice Sprar: «Dl sicurezza, più profughi in strada e più costi»

Quasi 300 iscritti alle sei diverse sessioni; ventinove pratiche in arrivo da Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Campania, Sicilia, Toscana, Calabria, Lazio, Trentino che hanno raccontato le decine di esperienze innovative dispiegate in tutto il Paese per rispondere alla sfida migratoria. 
"L'Adigetto", 24 novembre 2018 

continua...


PD - FUTURA2018 - UPT: "Richiedenti asilo: non si possono cacciare sulla strada"

Richiedenti asilo: non si possono cacciare sulla strada. A una quarantina di richiedenti asilo, ospiti della residenza Fersina a Trento, la Provincia di Trento ha comunicato che non avranno più i pasti quotidiani (che dal mese di ottobre erano pagati dal Comune di Trento) e da venerdì non hanno più diritto neppure al posto letto nel dormitorio gestito dalla Croce Rossa.
Trento, 21 novembre 2018

continua...


pg. 30 di 456