welfare e salute pagina 25

"Gli ospedali di valle pilastri di una sanità equa

«Abbiamo sempre detto che l’obiettivo era che tutti gli ospedali avessero l’anestesista rianimatore, che è una funzione importantissima per tutto l’ospedale. Quando abbiamo dovuto togliere la reperibilità di notte nelle valli, ci siamo presi l’impegno a ripristinare l’h24 ma l’esisto dei concorsi è stato insufficiente. Di fronte a questo dato la politica ha il dovere di cercare altre strade».
C. Bert, "Trentino", 30 marzo 2016

continua...


Economia solidale, con la firma dei disciplinari si struttura il “distretto”

Firmati questo pomeriggio i disciplinari che, settore per settore, dando attuazione alla legge provinciale sulla promozione e sviluppo dell’economia solidale e della responsabilità sociale delle imprese. I disciplinari sono stati approvati nell’ultima seduta del Tavolo provinciale dell’Economia Solidale, concludendo un lavoro di avvio che durava da due anni.
Ufficio Stampa Provincia, 23 marzo 2016

continua...


Donazione degli organi, una scelta in comune

Esprimere il consenso o il diniego alla donazione di organi o di tessuti in caso di morte al momento del rilascio o rinnovo della carta d'identità: una possibilità che a breve sarà disponibile presso gli uffici anagrafe di tutti i Comuni trentini. E questo grazie alla campagna, presentata oggi alla stampa, promossa da Provincia autonoma di Trento, Azienda provinciale per i Servizi sanitari, Consorzio dei Comuni trentini, in collaborazione del Centro nazionale trapianti, sulla base anche di quanto previsto dalla normativa vigente.
Ufficio Stampa Provincia, 21 marzo 2016

continua...


Salute degli adolescenti: presentato il report HBSC

"La salute, il benessere e i comportamenti salutari dei ragazzi trentini sono migliori rispetto alla media nazionale, analogamente a quanto avviene per adulti e anziani, tuttavia anche in Trentino ci sono alcuni aspetti da non sottovalutare - commenta l'assessore alla salute e politiche sociali, Luca Zeni ".
Ufficio Stampa Provincia, 17 marzo 2016 

continua...


«Risparmi e nuovi assetti, ma i servizi resteranno»

Aggregare i medici di base sul territorio trentino, ricercare efficienze nell’assistenza agli anziani e far entrare la protonterapia tra le cure sostenute dal sistema sanitario nazionale. Ecco le priorità dell’assessore provinciale, Luca Zeni, per la sanità trentina che si prepara a fare i conti con un calo di risorse importante.
A. Selva, "Trentino", 13 marzo 2016

continua...


#Immigrazione - Parla Kyenge: «Nuove norme»

Olistico, globale, trasversale. Tre aggettivi per un approccio, quello dell’Unione europea in materia di immigrazione, da fondare sulla «solidarietà» e la «condivisione di responsabilità» fra tutti gli Stati membri. Sono questi i pilastri del progetto di relazione sul tema, frutto di un anno di lavoro di Roberta Metsola e Cécile Kyenge.
E. Ferro, "Corriere del Trentino", 12 marzo 2016

continua...


«Migranti, soluzione europea»

TRENTO L’Europa frana, ogni giorno un po’ di più. A farla piegare, i fiumi di parole a cui troppo poco spesso seguono i fatti. Ultimo, in ordine di tempo, il vertice con Ankara finito in un sostanziale nulla di fatto.
S. Pagliuca, "Corriere del Trentino", 10 marzo 2016

continua...


Tumori pediatrici nei Lea, Zeni pressa Roma

Missione romana per l’assessore Luca Zeni: l’obiettivo è sollecitare l’inclusione dei tumori pediatrici tra le patologie curabili con la protonterapia con la copertura del servizio sanitario nazionale, inserendo i trattamenti tra i Lea, i livelli essenziali di assistenza. Ma a Roma Zeni andrà anche per cercare una soluzione alla deroga sulla chiusura dei punti nascita di valle. 
M. Romagnoli, "Corriere del Trentino", 8 marzo  2016

continua...