welfare e salute pagina 44

Salute, una "rivoluzione" territoriale

Si preannuncia come un lavoro complesso e per certi versi del tutto nuovo l'aggiornamento del piano sanitario provinciale anticipato nelle sue linee programmatiche dall'assessora Donata Borgonovo Re. Sempre più medicina territoriale e prevenzione attiva, sempre meno ricoveri negli ospedali, che dovranno essere messi in «rete» per offrire a tutti i cittadini, oltre ai servizi di base irrinunciabili, reparti super specializzati.
G. Cardini, "L'Adige", 9 luglio 2014

continua...


SANITA' - I tre punti approvati all'unanimità dall'Assemblea provinciale

Ieri sera l'Assessore Donata Borgonovo Re ha illustrato l'aggiornamento sulle linee programmatiche della Sanità provinciale. Ecco i punti approvati all'unanimità dall'Assemblea.

continua...


TIONE - Questa sera "La domanda di salute in Giudicarie" con l'Assessora Borgonovo Re

TIONE - Questa sera a Tione, alle 20,30, nella sala Assemblee della Comunità di Valle, è in programma un incontro organizzato dal gruppo del Partito democratico della Comunità. Si tratta, come spiega il coordinatore locale del partito  Ennio Colò nell'invito spedito via mail a soci, simpatizzanti e amici, di «una serata di "ascolto dei cittadini" dal titolo "La domanda di salute in Giudicarie", con la presenza dell'assessora provinciale competente  Donata Borgonovo Re.
"L'Adige", 8 gennaio 2013

continua...


PARLA IL NUOVO ASSESSORE ALLA SALUTE: «Il piano sanitario è il primo obiettivo»

Donata Borgonovo Re è il nuovo assessore alla salute e solidarietà sociale. La sua nomina era nell'aria da giorni ma la chiamata ufficiale è arrivata ieri mentre era riunita con gli altri colleghi di partito nella sede del Pd. Lei, miss 10 mila preferenze, dovrà ora districarsi tra le richieste di pazienti e associazioni di malati e quelle di baroni e medici. Il tutto in un clima di spending review dove ogni giorno occorre far i conti con risorse sempre più ridotte.
P. Todesco, "L'Adige", 12 novembre 2013

continua...


Olivi: AMBIENTE e WELFARE, il Pd farà di più

Come capolista e coordinatore del programma elettorale del PD, desidero esprimere condivisione rispetto all’impianto generale del programma presentato ieri da Ugo Rossi. E’ un programma realistico, serio e, soprattutto, realizzabile. Nella fase che ci attende, caratterizzata da una significativa contrazione delle risorse, la sostenibilità finanziaria di ciò che si propone ai cittadini è di fondamentale importanza. Quasi una questione etica.

continua...


Maestri e Plotegher: "Orgogliose del lavoro fatto, ci siamo sentite parte di una squadra"

Maestri: "Ho dato il massimo, mi è piaciuto tutto. Albere e Rovereto, ecco le priorità del mio successore". Plotegher:"Le grandi opere viste in questi anni silenzionse ma significative. Servizi sociali strategici, ma gli operatori non vanno lasciati da soli"
"Corriere del Trentino", 23 e 25 settembre 2013
Leggi gli articoli in pdf: Maestri   Plotegher   Robol e Franzoia al posto di Maestri e Plotegher

continua...


PRESENTATA LA LISTA PD - Olivi indica la via: welfare, scuola, sanità

Presentata la lista Pd. Olivi indica la via: welfare, scuola, sanità. Gilmozzi: noi il fulcro della coalizione, anche per la qualità delle persone.
D. Battistel, "L'Adige", 22 settembre 2013

continua...


La salute è interesse collettivo

L'articolo 32 della nostra Costituzione elegge la tutela della salute a "fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività". I Padri costituenti approvarono questo comma mentre il Paese attraversava una fase drammatica della sua storia economica e sociale. La macerie della guerra, le famiglie in ginocchio (tre quarti della popolazione viveva sotto la soglia di povertà) e le contrapposizioni anche ideologiche segnavano profondamente la vita del nostro Paese. Eppure esattamente in quella situazione, la salute veniva indicata come un diritto fondamentale e interesse della collettività.
Mattia Civico, "Trentino" 17 aprile 2013

continua...