welfare e salute pagina 24

Ius culturae, gli effetti in Trentino. Nuovi diritti per 3.300 bambini

"Ius soli temperato e ius culturae": la dicitura è latina, ma il tema è di stretta attualità. Si tratta dell'acquisizione della cittadinanza italiana da parte dei cosiddetti "immigrati di seconda generazione" e dei figli di stranieri che siano arrivati in Italia prima di compiere i 12 anni. Nicoletti: "Si è scelto di puntare sul radicamento della famiglia e del minore in Italia. E' un primo passo positivo, ci porta in linea con le migliori politiche dei paesi europei".
M. Romagnoli, "Corriere del Trentino", 23 ottobre 2015
Leggi l'articolo in pdf

continua...


#TRENTO - "Ospedale, la scelta non va calata dall'alto"

Il monito, pur con sfumature diverse, va nella stessa direzione: sulla proposta dello spostamento del Nuovo ospedale del Trentino da via al Desert a Mattarello, avvertono i rappresentanti cittadini di PD e Cantiere civico democratico, "serve un coinvolgimento del consiglio comunale".
M. Giovannini - A. Papayannidis, "Corriere del Trentino", 22 ottobre 2015
Leggi l'articolo in pdf

continua...


«Associazioni, i fondi sono pronti»

«Entro la fine del 2015 saremo in grado di liquidare tutti i saldi 2014 e gli anticipi 2015». Lo ha detto l'assessore alla cooperazione e allo sviluppo della Provincia di Trento, Sara Ferrari, intervenuta ieri all'assemblea annuale delle associazioni del settore.
"L'Adige", 21 ottobre 2015

continua...


#MEZZOLOMBARDO - Il nuovo "S. Giovanni": firmato l'accordo fra Zeni e i sindaci

Ampliare e completare l’offerta di servizio specialistico ambulatoriale in modo da permettere al "San Giovanni" di diventare un centro diagnostico completo e attraente e possibilmente fruibile anche nella formula della prenotazione privata. Questo l'obiettivo generale che ispira l'atto aggiuntivo al protocollo d'intesa fra Provincia e Comuni della Rotaliana e della Paganella del 2010 sul nuovo ospedale rotaliano.
Ufficio Stampa Provincia, 19 ottobre 2015

continua...


#Migranti: nuove iniziative nei Paesi di provenienza

Nuove iniziative riguardanti il potenziamento degli interventi di cooperazione allo sviluppo nei paesi di origine dei migranti. Lo prevede un'integrazione alla programmazione annuale 2015 nel settore della solidarietà internazionale, proposta dall'assessora Sara Ferrari e approvata oggi dalla Giunta.
Ufficio Stampa Provincia, 20 ottobre 2015

continua...


«L'accoglienza è cresciuta». Migranti, Luca Zeni alla serata sull'ospitalità di Dro

DRO - Superare paure e preconcetti per aprirsi ad una nuova stagione dell'accoglienza e della solidarietà. Erano quasi centocinquanta le persone presenti venerdì sera all'incontro promosso al centro culturale di Dro dal circolo locale del Partito democratico per illustrare il nuovo e crescente fenomeno dell'arrivo in Trentino dei rifugiati e richiedenti asilo internazionale. 
D. Ferrari, "L'Adige", 20 ottobre 2015

continua...


La sanità privata ha solo il 6% del totale

La contrapposizione che qualcuno vuole dipingere tra la struttura pubblica di Villa Rosa e la casa di cura privata Eremo, offre l'occasione per alzare lo sguardo sul tema del sistema della riabilitazione in Trentino e proporre una visione d'insieme. Nella nostra provincia la sanità privata convenzionata copre circa il 6% della spesa sanitaria (72 milioni su 1,2 miliardi di euro), un dato che rende facilmente intuibile come la regia e la programmazione della sanità trentina siano saldamente in mano pubblica.
Luca Zeni, "L'Adige", 17 ottobre 2015

continua...


Borgonovo: «Credo nel Pd dobbiamo darci una linea»

«Io ho grandi ambizioni per il Pd, per questo penso che l'unica cosa ragionevole in questo momento, in cui il partito non riesce a esprimere una linea e a interpretare un ruolo e una visione, sia lavorare per il congresso, per verificare quale sarà la voce del Pd trentino».
L. Patruno, "L'Adige", 15 ottobre 2015

continua...