Archivio notizie pagina 8

Non diamo l'Università per scontata

Tra le cose importanti di Trento che alle volte diamo un po’ per scontate, l’Università occupa un posto del tutto particolare. Intanto perché non è stato sempre così, ed anzi per lunghi anni i rapporti tra la città e il suo ateneo sono stati tutt’altro che scontati o routinari.
Franco Ianeselli, "Trentino", 18 maggio 2002

continua...


«La Provincia rischia il collasso della finanza»

«La Provincia rischia il collasso della propria finanza». Non nasconde la propria preoccupazione Giorgio Tonini, Pd, leader dell'opposizione. 
G. Tessari, "Trentino", 18 maggio 2020

continua...


ROVERETO - «È la fine del polo scolastico»

Alessandro Olivi ha pochi dubbi: per il progetto del polo scolastico nell'area della Meccatronica, questa sarà la mazzata finale. Dovendo finanziare la sua manovra per fronteggiare la crisi da Covid-19, la giunta " ha deciso di utilizzare una parte delle risorse che erano destinate ad opere pubbliche già programmate.
L. Marsilli, "Trentino", 15 maggio 2020

continua...


Olivi sollecita la Giunta nell'attuare rapidamente le misure a favore di famiglie e lavoro recentemente approvate in Consiglio provinciale

Il consigliere del Partito Democratico Alessandro Olivi ha depositato una interrogazione per chiedere conto alla Giunta dei prossimi pori attraverso i quali verrà data implementazione a quanto recentemente approvato dal Consiglio provinciale per fronteggiare gli effetti sociali ed economici dell’emergenza COVID-19.
Trento, 14 maggio 2020

continua...


Loss, a parte i selfie cosa fa a Roma per noi?

Caro direttore,
sabato scorso lei ha avuto l'amabilità di pubblicare un intervento col quale auspicavo un dialogo tra maggioranza e opposizione, a Trento come a Roma, nell'interesse del Paese e anche del Trentino, posto che solo attraverso un accordo tra Province autonome e Governo può andare a buon fine la delicata trattativa finanziaria nella quale è in gioco la sopravvivenza stessa della nostra Autonomia speciale.
Giorgio Tonini, lettera sul quotidiano "L'Adige", 14 maggio 2020

continua...


Quattro capigruppo, la garante Demagri e Ferrari del Pd scrivono a Fugatti, Bisesti e al ministro: su Silvia Romano il presidente del Mart ha passato il segno

Sei consiglieri di minoranza, tra cui 4 capigruppo, hanno preso posizione oggi in merito alle dichiarazioni rilasciate dal presidente del Mart Vittorio Sgarbi su Silvia Romano, la giovane cooperante italiana recentemente tornata a casa dopo essere stata a lungo prigioniera in Africa dei terroristi islamici.
Trento, 13 maggio 2020

continua...


Olivi: "Pagare i crediti commerciali già esigibili dalle imprese trentine è in questo momento necessario ed urgente"

Pagare i crediti commerciali già esigibili dalle imprese trentine è in questo momento necessario ed urgente. Dopo averlo già fatto depositando l’interrogazione n.1290 d.d. 1 aprile, torno a sollecitare la Giunta provinciale ad accelerare le procedure di erogazione dei crediti commerciali per contribuire, in questa fase durissima, a sostenere la liquidità delle imprese.
Alessandro Olivi, 13 maggio 2020

continua...


Riconoscere nei fatti la centralità della cultura

E' stato approvato dal Consiglio provinciale l’ordine del giorno del Pd a firma di Sara Ferrari, collegato alla manovra economica provinciale.
Trento, 13 maggio 2020

continua...


Approvato all'unanimità ordine del giorno a firma Alessandro Olivi: «Ridiamo centralità all'Assegno Unico»

È stata approvata all’unanimità del Consiglio provinciale la proposta di ordine del giorno presentata dalle minoranze consiliari in materia di welfare territoriale della quale era primo firmatario il consigliere del Partito Democratico Alessandro Olivi.
Trento, 11 maggio 2020

continua...


Le minoranze: «Garantire e innovare la finanza pubblica provinciale per il futuro della nostra Autonomia»

Un decalogo di azioni contenute nella proposta di ordine del giorno, presentata da tutte le forze di opposizione, condivisa dalla Giunta e approvata all’unanimità. Un ordine del giorno con cui si traccia la via per garantire alla nostra autonomia le risorse necessarie ad affrontare questa crisi dovuta alla pandemia.
Trento, 11 maggio 2020

continua...


Sfregio al parco Paneveggio, Alessio Manica interroga la Giunta provinciale

Il conduttore della trasmissione Rai: “Interessi poco lungimiranti i politici e decisori del Trentino non hanno capito la lezione di Vaia. Insorgono le opposizioni, Futura: “Distruggono l’habitat del gallo cedrone”, Manica: “Decisione gravissima, l’urgenza non può essere un escamotage, anche il prossimo ddl Fugatti sarà pieno di norme derogatorie”.
Tiziano Grottolo, "Il Dolomiti", 9 maggio 2020

continua...


Covid-19 e mobilità urbana sostenibile: per un Piano di Azione Emergenziale della Mobilità per il benessere dei cittadini e per lo sviluppo economico

Questa mozione riguarda proposte per il Piano della Mobilità di Emergenza e di Transizione legato alla fase di ripartenza e convivenza con Covid-19, per il benessere dei cittadini e per il rilancio delle attività economiche.  Si tratta di un lavoro corale, elaborato dal Gruppo PD-PSI insieme ad altri gruppi consiliari di maggioranza e minoranza, sottoscritto da 16 consiglieri comunali.  LEGGI LA MOZIONE
Trento, 8 maggio 2020

continua...


La giunta Fugatti punta sul passato

Nel leggere le proposte normative contenute nell'ultimo disegno di legge anticongiunturale, ho capito che il rischio concreto è che la Giunta provinciale si sia convinta di poter uscire dalla crisi con soluzioni semplicistiche.
Alessio Manica, 8 maggio 2020

continua...


Sforzo comune per affrontare la fase 2

L'Italia è entrata nella fase 2 e, con l'Italia, il Trentino. Con prudenza, tentennamenti e non pochi timori il sistema sta riprendendo a funzionare. Ciascuno di noi è alle prese contemporaneamente con la propria esperienza personale, in famiglia, nel condominio, nei luoghi di lavoro e con le indicazioni, informazioni e statistiche di carattere più generale.
Roberto Battiston, 8 maggio 2020

continua...


Una rivoluzione verde della mobilità e possibile, coniugando virtù personali ed equità sociale. Oggi si può

Per non compiere l’errore di voler tornare da dove siamo partiti dobbiamo continuamente pensare ai problemi che ci assillavano quando abbiamo “lasciato” il mondo che conoscevamo, perché quel mondo non era certo il “paradiso terrestre” sia sotto il profilo della sostenibilità ambientale che delle discriminazioni sociali.
Alessio Zanoni, 8 maggio 2020

continua...


pg. 8 di 474