news nazionali pagina 9

La ‘manina’ che ha cancellato 70 milioni alla (leghista) provincia di Trento

In tempi di Finanziaria, ogni politico deve guardarsi dai nemici, ma soprattutto deve diffidare degli amici. Una massima che il presidente della provincia autonoma di Trento, il leghista Maurizio Fugatti, ha appena imparato, a sue spese. O meglio, a spese dell’intera provincia autonoma, che con la manovra gialloverde si è vista sottrarre la bellezza di 70 milioni di euro grazie all’avvento della flat tax.
Andrea Sparaciari, "Businness Insider Italia", 5 gennaio 2019

continua...


Decreto Dignità, mille precari a rischio in regione. Le stabilizzazioni restano un miraggio

Sono circa mille i precari del Trentino-Alto Adige che dal prossimo 1 gennaio, con l’entrata in vigore del decreto Dignità, rischiano di perdere il lavoro, perché raggiungeranno il limite di 24 mesi oltre i quali non sarà più possibile rinnovare i contratti a termine. Il dato in queste ore circola tra i sindacati e le associazioni di categoria, che si dicono preoccupate per le ripercussioni che l’entrata in vigore della norma potrebbe avere sul mercato del lavoro. A lanciare l’allarme è Assolavoro.
V. Iorio, "Corriere del Trentino", 9 dicembre 2018

continua...


Sinistra insieme contro il DDL Pillon: «Un disegno di legge pericoloso, un grave arretramento dei diritti di donne e bambini». Domani in piazza con le associazioni

«La presenza del senatore Pillon, invitato a Trento per la chiusura del festival della Famiglia, ci pone di fronte alla necessità di prendere voce insieme, come rappresentanti di forze politiche all’interno di alcuni consigli circoscrizionali, comunali e del consiglio provinciale, per esprimere contrarietà alle istanze di cui Pillon è portatore e che, attraverso il suo disegno di legge, combinato con altri provvedimenti governativi, contribuisce a modificare il nostro Stato democratico in uno Stato etico che decide e impone scelte sulla base di precisi “valori morali”.
Trento, 6 dicembre 2018

continua...


Il taglio delle tasse è rimasto una promessa

Flat tax al 15 per cento, diceva uno. Riduzione dell’Irpef, rispondeva l’altro. Deduzione fino a 10 mila euro. Via le accise sulla benzina. Tassa al 15 per cento anche per le imprese. Riduzione di cuneo fiscale e Irap per le Pmi. Via il bollo auto. Abolizione delle imposte di successione. Sterilizzazione dell’Iva. E via dicendo.
Lorenzo Borga, "Il Foglio", 26 novembre 2018

continua...


Congedo di paternità, quasi 3.000 in un anno

Una piccola ma significativa rivoluzione, forse fermata sul nascere. Nel testo della manovra di bilancio 2019, al momento non c’è traccia del rinnovo del congedo obbligatorio per i neo papà, introdotto nel 2013 con la riforma del lavoro firma Fornero.
C. Marsilli, "Corriere del Trentino", 20 novembre 2018

continua...


L'appello di Mattarella per la libertà di stampa

Sergio Mattarella, a Merano, ha parlato di libertà di stampa e di Europa. Alla cerimonia per i 130 anni del gruppo editoriale Athesia, il presidente della Repubblica ha ricordato il radicamento costituzionale di principi come la libertà di stampa e la tutela delle minoranze linguistiche, ma ha anche elevato il rapporto fra questi due valori a tesoro fondamentale per il processo di sviluppo europeo, che è il «nostro comune futuro».
P. Mantonvan, "Trentino", 20 novembre 2018

continua...


Il governo silura Battiston. Il fisico trentino rimosso dalla presidenza dell'Agenzia Spaziale Italiana

Il fisico trentino Roberto Battiston non è più il presidente dell'Agenzia spaziale italiana. La notizia l'ha data lui stesso alle 11.30 di ieri dal suo profilo Twitter, in doppia versione italiana e inglese: «Oggi il ministro Bussetti (Marco Bussetti, ministro dell'istruzione, università e ricerca, in quota Lega, ndr) con mia sorpresa mi ha comunicato la revoca immediata dell'incarico di presidente Asi. È il primo spoil system di ente di ricerca».
C. Bert, "Trentino", 7 novembre 2018

continua...


Con la flat tax 20 milioni in meno alla Provincia

Dopo tante chiacchiere finalmente arriva la carta. Il testo della manovra del governo gialloverde è stato pubblicato e già i tecnici della Provincia sono al lavoro per studiare gli impatti sul Trentino. Secondo quanto emerso dalla prima analisi del testo, l'impatto maggiore sui conti della Provincia sarà dato dagli effetti della flat tax.
U. Cordellini, "Trentino", 3 novembre 2018

continua...