mobilità e trasporti pagina 6

Sostegno allo sviluppo ferroviario a servizio dell'Aeroporto Catullo

Il consigliere Alessio Manica ha depositato una mozione per favorire il collegamento diretto dell'Aeroporto Valerio Catullo con la linea ferroviaria Verona Mantova. Ormai da anni è in discussione un progetto che prevede una breve variante della ferrovia Verona – Mantova – Modena, consistente in una deviazione che la porterebbe ad affiancare l’aeroporto per costruirvi una stazione dedicata.
Trento, 16 febbraio 2021

continua...


Valdastico,opera inutile: fermiamoci

Dopo la sentenza della Cassazione, faccio un appello a Zaia e Fugatti: dimenticate il progetto della Valdastico. Si tratta di un’opera inutile, che non si paga. Nell’eterna discussione sulla Valdastico, vorrei cogliere lo spunto della sentenza della Cassazione pubblicata la scorsa settimana per sottoporre alcuni ragionamenti a voce alta ai governatori Zaia o Fugatti.
Alessio Manica, "Corriere del Trentino", 11 febbraio 2021

continua...


Valdastico, l’appello di Valduga. Manica: da De Col annunci

Ogni ulteriore passo avanti sulla Valdastico dovrà arrivare solo dopo un confronto tra la Provincia di Trento e i territori. È il coro, unanime, che arriva dalle opposizioni il giorno dopo l’annuncio della giunta della Pat — arrivato per bocca del dirigente Raffaele De Col — di portare in Consiglio provinciale nel giro di 2 o 3 mesi la revisione del Piano urbanistico provinciale (Pup).
"Corriere del Trentino", 7 febbraio 2021

continua...


Gruppo PD: "soddisfazione per sentenza Cassazione su Valdastico e ringraziamento al comune di Besenello"

Il Gruppo consiliare provinciale del Partito Democratico del Trentino esprime soddisfazione per le motivazioni della sentenza, depositata oggi dalla Corte Suprema di Cassazione, con la quale è stato respinto, con addebito delle spese, il ricorso che l’Autostrada Brescia-Padova aveva presentato contro il Comune di Besenello in merito alla possibile esecuzione del primo tratto Veneto della cosiddetta Valdastico. 
Trento, 4 febbraio 2021

continua...


Trento - Malé, una infrastruttura fondamentale che deve essere ottimizzata e adattata ai tempi moderni

La Ferrovia Trento Malè ormai da 112 anni è una fondamentale infrastruttura per la Val di Non e la Val di Sole. Essa permette ai residenti sia di spostarsi nei paesi interni alla Valle sia di uscire. Il collegamento con Trento permette ai pendolari di andare a scuola, all’università oppure di recarsi al lavoro.
Giulia Bergamo - Segretaria PD Val di Non, 18 gennaio 2021

continua...


Trento - Nuova ferrovia, occasione unica

Che impatto avrà sulla città di Trento la Circonvallazione ferroviaria? Oggi che il Recovery plan approvato dal Governo garantisce il finanziamento dell'opera, crediamo che questa sia una delle questioni più urgenti su cui siamo chiamati a interrogarci. Non solo noi amministratori pubblici, ma anche le imprese, l'università, i cittadini: tutti dobbiamo sentirci coinvolti nel dibattito o meglio nella sfida, come l'ha definita su queste pagine qualche giorno fa Mauro Marcantoni.
Franco Ianeselli, 14 gennaio 2020

continua...


Le politiche ferroviarie della Giunta Fugatti

Posto che il nodo delle infrastrutture e dei trasporti diventa strategico nel disegnare le prospettive del futuro di questa terra, il Consigliere provinciale del Partito Democratico del Trentino, Luca Zeni, ha depositato oggi un’interrogazione volta a conoscere l’esistenza o meno di un progetto politico credibile sulla mobilità ferroviaria locale, dato che la Giunta provinciale negli scorsi giorni è intervenuta, anche finanziariamente, a sostegno di alcuni collegamenti ferroviari sul territorio veneto, forte dello slogan elettorale “prima i trentini”.
Trento, 12 gennaio 2021

continua...


A22: si proceda senza più indugi verso la soluzione in house

Nel corso della seduta odierna del Consiglio regionale abbiamo avuto l’occasione, per voce del Consigliere Giorgio Tonini, di rimarcare ancora una volta la nostra posizione rispetto alla vicenda del rinnovo della concessione di A22. Abbiamo detto che alla luce delle normativa dello Stato e dell’Unione Europea per il rinnovo della concessione si può procedere in due soli modi, o tramite gara o tramite affidamento della gestione ad una società in house al 100% pubblica.
Trento, 9 dicembre 2020

continua...