Archivio notizie pagina 52

«Centrosinistra, nessuna rottura del Patt. Siamo coerenti, ora aspettiamo gli altri»

«Dico solo questo: il Patt non è uscito dalla maggioranza e nemmeno il presidente». Ugo Rossi si limita a poche battute. All’indomani dello «strappo» delle Stelle Alpine nel vertice del centrosinistra autonomista, il governatore ci tiene a precisare le posizioni. Manica: «L’innalzamento della tensione di questi giorni non ha contributo a un clima disteso. Ma è chiaro che molti nodi derivano dalla differente lettura di quanto è successo il 4 marzo».
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 24 maggio 2018

continua...


21/05/2018 - Il documento approvato dall’Assemblea provinciale del PD trentino

L’assemblea del PD del Trentino del 21 maggio ribadisce, nella sostanza, quanto già affermato con il documento approvato il 7 maggio scorso. Conferma la volontà di perseguire un allargamento e una rigenerazione dell’attuale maggioranza politica che sostiene la giunta provinciale, aprendo a una prospettiva di rinnovamento che coinvolga forze politiche, sociali, movimenti territoriali che pongono il tema dell’innovazione e del cambiamento al centro della loro proposta politica e che riconoscono i principi e i valori del centro-sinistra autonomista.
Trento, 21 maggio 2018

continua...


#Trento prima città rifugio in Italia per chi difende i diritti umani nel mondo, approvata la mozione

La mozione, presentata da Roberta Zalla (PD) e sottoscritta da numerosi consiglieri di vari partiti politici, è stata discussa e approvata durante il consiglio comunale di ieri sera con 21 voti favorevoli (su 29 votanti, 3 astenuti e 5 non votanti).

continua...


Approvata la mozione per “valutare e migliorare il sistema accoglienza”

La Provincia Autonoma di Trento si è assunta la responsabilità, grazie ad un apposito protocollo con il Comissariato del Governo, di gestire direttamente le attività connesse all’accoglienza delle persone richiedenti asilo e protezione internazionale.
Mattia Civico, 23 maggio 2018

continua...


#Giovani, lotta al bullismo e al cyberbullismo e ferie solidali: l'aula approva a pieni voti due ddl

E' stata approvata dal Consiglio provinciale di Trento la legge di riordino delle POLITICHE GIOVANILI in Trentino.  500.000 euro in 2 anni, per azioni e strumenti di valorizzazione del PROTAGONISMO GIOVANILE (tutti i progetti dei 32 piani giovani sparsi in tutto il territorio provinciale, più le esperienze ad Auschwitz, e Srebrenica, il Festival delle resistenze, i Campi della legalità, Strike...) per il contrasto a BULLISMO E CYBERBULLISMO nelle scuole e fuori da esse, per le regole del SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE provinciale, per la transizione alla età adulta, cohousing, per lo SPORTELLO GIOVANI, i CENTRI GIOVANI, la CERTIFICAZIONE delle competenze degli operatori, il CONSIGLIO provinciale dei giovani.
Sara Ferrari, 25 maggio 2018

continua...


Contratto di governo tra Lega e M5S, un azzardo al limite dell’incoscienza

Riccardo Fraccaro, autorevole esponente del Movimento Cinquestelle, è un deputato che stimo e al quale auguro sinceramente, nell’interesse del Trentino, di essere chiamato alla guida di un importante ministero. Proprio per questo, ritengo che non possa essere lasciata passare senza una risposta la critica che l’on. Fraccaro ha espresso, nel suo intervento sull’Adige di martedì scorso, nei riguardi della politica economica dei governi a guida Pd della passata legislatura.
Giorgio Tonini, 23 maggio 2018

continua...


Vertice di maggioranza, gi autonomisti se ne vanno. I dem: ci sono dei distinguo, però condividiamo molti temi

Un vertice con colpo di scena quello di ieri pomeriggio in maggioranza. La delegazione del Patt, dopo la prima ora e mezza di dibattito, ha abbandonato la riunione lasciando gli alleati a discutere da soli della possibile alternativa a Ugo Rossi. «Non usciamo dalla coalizione» ha chiarito il segretario Franco Panizza, ma il gesto delle Stelle Alpine, a pochi giorni dall’intervista di Ugo Rossi al Trentino, aveva chiaramente lo scopo di mostrare plasticamente la crescente insofferenza del partito del presidente.
""Corriere del Trentino", 23 maggio 2018

continua...


Avviata in consiglio provinciale la discussione conclusiva del ddl unificato su giovani e cyberbullismo

​​La seduta del Consiglio di oggi pomeriggio si è conclusa ieri alle 17,30, all’inizio della discussione dell’articolato del disegno di legge unificato sul cyberbullissmo e le politiche giovanili, presentato da Lucia Maestri del Pd, Walter Viola e Luca Giuliani del Patt, Claudio Cia del Misto, Filippo Degasperi di 5 Stelle e dall’assessora Sara Ferrari del Pd.
Ufficio Stampa Consiglio regionale, 23 maggio 2018

continua...


Aumentano gli aiuti per le attività economiche di montagna

Più sostegno alle attività economiche di montagna, con aiuti che per alcune attività vengono elevati da 10 mila a 14 mila euro annuali, grazie ad un sistema di incentivazione che ne riconosce la funzione di interesse generale a beneficio delle comunità. Funzione storicamente riconosciuta dalla Provincia e che ora viene riconosciuta anche dall'Europa.
Ufficio Stampa Provincia, 23 maggio 2018

continua...


Il Pd: «I civici hanno aperto, aspettiamoli»

 Giornata di confronti interni, quella di ieri, in vista del vertice di maggioranza in agenda per questo pomeriggio. Su un punto tutta la maggioranza sembra convenire: la necessità di allargare «al mondo civico» i confini della coalizione. Sul nome del candidato presidente, invece, le divergenze restano inalterate. Mentre il Patt spinge per la conferma di Ugo Rossi, Upt e Pd continuano a sondare la praticabilità di una candidatura alternativa.
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 22 maggio 2018

continua...


Assegno unico, 75 milioni per sostenere redditi

La Provincia stacca un assegno da 75 milioni di euro a 36.200 famiglie trentine. Di esse, 10.100 sono quelle che ricevono il sostegno ai redditi bassi, quasi il doppio dei beneficiari del vecchio reddito di garanzia, per un importo complessivo di 24 milioni. Le altre ricevono aiuti per la cura dei figli, per l’accesso all’asilo, per la disabilità. È il primo bilancio dell’assegno unico, il «reddito di cittadinanza alla trentina» in vigore da quest’anno.
www.ladige.it, 21 maggio 2018

continua...


«Da Rossi fuga in avanti intempestiva»

Le carte di sicuro le ha sparigliate. Ed il centrosinistra che sostiene Ugo Rossi in Provincia, e che da settimane discute sulla sua riconferma, non prova nemmeno a fare finta che non sia successo nulla. Anzi. Muzio: : «Le parole del presidente Rossi saranno valutate nell'assemblea del Pd di lunedì». 
G. Tessari, "Trentino", 19 maggio 2018

continua...


In Trentino i profughi sono in calo

In contro tendenza rispetto alle previsioni di un anno fa, il numero dei profughi sul territorio trentino è in costante diminuzione. Il dato è linea con il calo degli sbarchi in Italia dal Mediterraneo che si registra ormai dall'agosto scorso: gli arrivi via mare sono diminuiti di circa dieci volte (anche per effetto delle nuove strategie nazionali adottate con il decreto Minniti) e di conseguenza anche in Trentino sono diminuiti gli arrivi.
A. Selva, "Trentino", 20 maggio 2018

continua...


#Università - Il 90% dei cittadini è orgoglioso dell’ateneo. «Ma più collaborazione con il territorio»

Per la prima volta, al di là di una mera percezione che può suffragare questa o quell’altra teoria, numeri e percentuali restituiscono un quadro statistico, tangibile. All’eterna domanda che arrovella docenti e studenti («Quale opinione hanno i cittadini dell’università di Trento?») ora c’è una risposta.
M. Damaggio, "Corriere del Trentino", 18 maggio 2018

continua...


Olivi: «Lavoro per un Pd che si allarghi ai Civici»

«Lavoro per il Pd, non certo per me. Chi mi conosce bene sa che non sono mai stato appassionato di poltrone». Alessandro Olivi non ha problemi a confermare il suo progetto di allargare ai Civici di Francesco Valduga ma nega che ci sia un sorta di "do ut des", uno scambio istituzionale: con l'attuale sindaco di Rovereto che andrebbe a guidare la coalizione di centrosinistra e con Olivi che potrebbe saldare l'alleanza sedendo al suo posto, a Palazzo Podestà.
"Trentino", 18 maggio 2018

continua...


pg. 52 di 462