Trento pagina 32

Il PD: "A Trento andiamo con il nostro simbolo"

Tre mesi e tre giorni. Tanto sono lontane le elezioni comunali. O forse bisognerebbe dire «vicine», visto che liste e simboli vanno depositati 45 giorni prima, cioè a fine marzo. Ad oggi, 7 febbraio, l'unica cosa certa è il candidato sindaco del centrosinistra autonomista, l'uscente Alessandro Andreatta.
L'opposizione di centrodestra ha rinviato di un'altra settimana la scelta del proprio «cavallo» e non si sa se la prossima riunione sarà quella definitiva. Da una parte la Civica trentina che non è disposta a mollare su Andrea Merler, dall'altra la Lega che vuole imporre Sergio Divina.
D. Battistel, "L'Adige", 7 febbraio 2015 

continua...


«Lista unitaria con l’Upt? Non sta in piedi»

«Ben venga il cambio di rotta dell’Upt, ma le cose serie si fanno bene. Liste unitarie di Pd e Upt oggi sarebbero una forzatura incomprensibile e dannosa per un processo che richiede tempo». Vanni Scalfi, responsabile enti locali del Pd e consigliere comunale a Trento, rompe un silenzio che si era auto-imposto negli ultimi mesi di perenne fibrillazione dentro il Pd.
"Trentino", 6 febbraio 2015

continua...


"Liste sperimentali? Troppo tardi"

Andreatta apre alla prospettiva di Dellai: stimolo da cogliere, ma deve sostanziarsi di contenuti. Ma sul nodo-elezioni avverte: "Molti partiti si sono già mossi autonomamente".
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 6 febbraio 2015
Leggi l'articolo in pdf! 

continua...


PD MARZOLA - Da Povo al mondo, così i giovani cercano una via

Sei giovani della collina, sei storie di impegno e abnegazione differenti ma legate da un medesimo fil rouge: il lavoro. Questo il tema della conferenza organizzata martedì sera dal circolo Pd Marzola nel centro civico di Povo. Un incontro che ha messo a confronto l’assessore allo sviluppo economico Alessandro Olivi, Franco Ianeselli della segreteria della Cgil, Alessandro Dascola della CooperJob (una delle realtà che si occupa di rendere operativo il Progetto Garanzia Giovani) e i ragazzi (tre in collegamento via Skype, gli altri in sala) con le loro storie personali e le loro esperienze di vita.
"Trentino", 5 febbraio 2015

continua...


"Upt critico? Sul mio nome coalizione unita"

Andreatta minimizza le riserve dell'Unione: "Non è un problema se 3-4 persone sollevano dubbi, non siamo per l'unanimismo. Tra gennaio e febbraio abbiamo un'agenda fittissima di incontri per la definizione del programma". Su Dellai: "Non mi risultano critiche da parte sua, si è dimostrato aperto al dialogo".
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 23 gennaio 2015
Leggi l'articolo in pdf! 

continua...


TRENTO - Bozzarelli avverte l'Upt: "Basta fare i professorini. Ora lavoriamo insieme"

"Siamo lieti che l'Upt sia riuscito a prendere una decisione che attendevamo da settimane, visto che i lavori al tavolo politico sono iniziati a novembre". "Le responsabilità vanno condivise, altrimenti è inutile affidarsi al mega-termine coalizione. E diciamo no alle liste unitarie in circoscrizione".
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 2015
Leggi l'articolo in pdf!  

LEGGI ANCHE:
"No alla lista unitaria in circoscrizione. Il Pd: crisi della politica giusto metterci la faccia", "L'Adige", 21 gennaio 2015

continua...


TRENTO - Ieri la riunione della coalizione di centrosinistra autonomista

Si è svolta ieri, 12 gennaio, presso la sede dei Verdi del Trentino, una riunione delle segreterie politiche dei partiti della coalizione di centro sinistra autonomista che governa la città di Trento, per organizzare i lavori programmatici in vista delle prossime elezioni comunali.
Sono stati calendirizzati alcuni incontri per i gruppi di lavoro che assembleranno la bozza di programma  da sottoporre al candidato sindaco.

continua...


Il 2014 di TRENTO - ANDREATTA: «I successi? Statuto e Piano sociale»

Alessandro Andreatta non è un amante di proclami e fuochi d'artificio mediatici. Non a caso se gli si chiede quali siano stati i successi della sua amministrazione durante il 2014 cita in particolare tre questioni che non sono proprio il massimo della popolarità e le condisce con una spruzzata di «equilibrio della proposta complessiva» che trasforma la ricetta in un piatto da addetti ai lavori.
F. Gottardi, "L'Adige", 29 dicembre 2014

continua...