Trento pagina 4

Il nuovo numero del giornalino del gruppo PD-PSI del Comune di Trento

Cari concittadini e care concittadine, anche quest'anno abbiamo voluto con alcune informazioni sulle principali iniziative realizzate al governo della città. Negli ultimi 12 mesi si è continuato a investire in opere pubbliche di primaria importanza, privilegiando la formazione (e quindi asili nido e scuole) e le riqualificazioni di spazi urbani (Atesina, Santa Chiara e Italcementi). Particolare attenzione l'abbiamo dedicata allo sport, con la nuova piscina e il miglioramento dei tanti impianti presenti sul tutto il territorio. Lo spirito che ci guida è rappresentato da questo verso di Leonard Cohen: "C'è una crepa in ogni cosa, è così che entra la luce".
LEGGI IL GIORNALINO IN PDF!

continua...


Migranti, Andreatta sfida Fugatti: "Accoglienza nel dna di Trento. Corsi d'italiano e sostegno psicologico, vogliamo proseguire"

«Camminare al passo con gli ultimi» È questo l’obiettivo che il sindaco di Trento Alessandro Andreatta si prefissa per l’anno e mezzo di consiliatura che ancora lo attende. «A gennaio ne parleremo — promette Andreatta — per capire quali possano essere i nostri margini di azione, per garantire che chi non conosce l’italiano possa impararlo. Se la Provincia ci metterà a disposizione anche solo un luogo per l’accoglienza, al resto penseremo noi».
E. Ferro, "Corriere del Trentino", 28 dicembre 2018

continua...


#TRENTO - Bilancio, via libera nella notte. Mediazione decisiva sull’ex Sit

L’accordo raggiunto da maggioranza e opposizione in consiglio comunale a Trento ha permesso all’aula di votare, ieri notte, la delibera relativa al bilancio per il triennio 2019-2021, un provvedimento che comprende alcune grandi opere come la riqualificazione dell’edificio che ospitava un tempo la facoltà di Lettere o il nuovo polo natatorio da 12,2 milioni di euro.
E. Ferro, "Corriere del Trentino", 20 dicembre 2018

continua...


L’idea di Andreatta: «Uno spazio pubblico intitolato ad Antonio»

L’intitolazione di uno spazio pubblico, ma anche progetti di lungo respiro che non si esauriscano nello spazio di un giorno o di poche ore, bensì durino nel tempo. La città di Trento farà la sua parte per fare in modo che «lo spirito e la passione di Antonio Megalizzi continuino a vivere» come dice Alessandro Andreatta: «Il Comune potrebbe anche essere disponibile a un ruolo di coordinamento – spiega il sindaco – per raccogliere le idee e capire quale possa essere il percorso più significativo».
E. Ferro, "Corriere del Trentino", 18 dicembre 2018

continua...


Gruppo comunale PD - PSI di Trento - Un impegno costruttivo per un'Europa casa comune, futuro comune

Oggi, è stato depositato l'ordine del giorno in allegato, collegato al bilancio comunale, in queste serate in discussione nell'aula di Palazzo Thun. Ordine del giorno, prima firmataria la consigliera Elisabetta Bozzarelli, che vuole dare immediato seguito al comune sentire, al comune desiderio di un impegno costruttivo per un'Europa casa comune, futuro comune.

continua...


#TRENTO - Comunicato stampa PD – PSI Approvato il Progetto Preliminare per il nuovo impianto natatorio di Trento

E’ con grande soddisfazione che nel corso dei lavori consigliari della serata odierna è stato approvato il progetto preliminare per il nuovo impianto natatorio della città di Trento!
Trento, 13 dicembre 2018

continua...


Fuoco di fila sui vigilantes: tutto rinviato

Le guardie giurate a presidio di Santa Maria Maggiore e dei luoghi di culto slittano a data da destinarsi. L'idea dei vigilantes, annunciata due settimane fa dal governatore Fugatti tra i primi atti della nuova giunta provinciale, ieri è stata impallinata dai sindaci in Consiglio delle autonomie, dopo due ore di confronto serrato in giunta.
C. Bert, "Trentino", 6 dicembre 2018

continua...


#TRENTO - L’affondo di Andreatta: «Non si fa sicurezza sulla pelle dei bisognosi»

 «Alcune forze politiche e alcune componenti sociali hanno ritenuto di poter far coincidere il tema della sicurezza con una sorta di rito esoterico, dapprima amplificando la percezione di insicurezza, poi identificandola in termini causali con una caratteristica distintiva della popolazione straniera in quanto tale e, infine, proponendo azioni coerenti con queste strumentalizzazioni e con questi pregiudizi».
E. Ferro, "Corriere del Trentino", 5 dicembre 2018

continua...