Trento pagina 5

Migranti, Andreatta: ''Altri dormono per strada, se serve chiederemo al presidente Fugatti di ospitarli alla residenza Fersina''

Dopo il caso dei 40 migranti, metà dei quali trasferiti a Settimo Torinese, si potrebbe ripresentare il problema. Il sindaco di Trento ha incontrato nei giorni scorsi il neo presidente della Provincia Maurizio Fugatti.
G. Fin, "Il Dolomiti", 30 novembre 2018

continua...


S. Maria, Andreatta boccia Fugatti: «Guardie? La chiesa non è la banca»

Questa volta è lui a porre le domande. «Ho molti interrogativi che attendono risposta» osserva il sindaco Alessandro Andreatta. Che all’indomani della decisione della Provincia di pubblicare un bando per istituire un servizio di vigilanza davanti alla chiesa di Santa Maria Maggiore (Corriere del Trentino di ieri) non trattiene un pizzico di irritazione.
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 25 novembre 2018

continua...


MUOVERSI IN CITTÀ: PRENDIAMO IL TRAM? Idee per la Trento del futuro, tra revisione del PRG e nuova mobilità

Lunedì 26 novembre alle ore 20.15 presso la Sala civica di Piedicastello (via della Verruca 1 - TRENTO) il Partito Democratico di Trento organizza un incontro pubblico informativo e di confronto sul tema della mobilità sostenibile e alternativa, con particolare attenzione al trasporto pubblico urbano, incentrato sull'infrastruttura del tram, in occasione della revisione del Piano Regolatore Generale.

continua...


Trento premiata per lavoro e ambiente

Bolzano e Trento regine della qualità della vita, terzo posto a Belluno. La classifica, che nelle prime posizioni replica i risultati dello scorso anno, è stata realizzata da ItaliaOggi Sette. Nel nord est si evidenzia una tendenza ormai consolidata: nei piccoli e medi centri si vive meglio. Nove le dimensioni di analisi dello studio: affari, lavoro, ambiente, criminalità, disagio sociale e personale, popolazione, servizi finanziari e scolastici, sistema salute, tempo libero e tenore di vita.
"Trentino", 20 novembre 2018

continua...


#TRENTO - Ieri il vertice di maggioranza senza gli autonomisti. Prg, ex Atesina e polo culturale le priorità

 Alessandro Andreatta preferisce affrontare subito la spina nel fianco. «Dispiace che il Patt abbia deciso di non partecipare» sottolinea il primo cittadino del capoluogo al termine del primo vertice di maggioranza post-rimpasto, che ieri ha richiamato a Palazzo Thun tutte le forze della coalizione tranne gli autonomisti (assessori compresi) e l’upitino Massimo Ducati.
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 18 novembre 2018

continua...


#TRENTO - Serra: «Apriamo al M5S in vista del 2020»

Le critiche al rimpasto del sindaco Andreatta che ha ceduto due assessorati ai consiglieri di Futura, sacrificandone uno del Cantiere e uno del Pd, non si fermano. E mentre l'ex governatore Ugo Rossi ribadisce che l'alleanza di centrosinistra è morta e dal Cantiere arrivano bordate per avere umiliato il centro, il capogruppo del Pd in consiglio comunale Paolo Serra è fiducioso: «Bisogna ritrovare motivazioni ed argomenti per arrivare a dei risultati concreti in questo ultimo anno e mezzo di consiliatura.
"Trentino", 11 novembre 2018

continua...


#TRENTO - «Rimpasto, nessun retropensiero: voglio l’unità»

 Alessandro Andreatta proprio non ci sta. Sentirsi definire «uomo solo al comando» — una critica che gli è stata mossa da più parti dopo il contestato rimpasto di giunta — lo ha amareggiato. «Non è vero che non ho sentito nessuno per il nuovo assetto della giunta» spiega il sindaco del capoluogo.
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 10 novembre 2018

continua...


La crisi di Palazzo Thun - Gilmozzi: stiamo uniti

Dagli assessori Italo Gilmozzi e Chiara Maule arriva un appello all’unità nella giunta comunale di Trento. «La buona amministrazione dipende dalla nostra compattezza. Il sindaco torni a far sentire i centristi a casa» chiede Gilmozzi. Per Maule, la maggioranza deve porsi come alternativa alla Lega, ma «non c’è pericolo di un’agenda al ribasso».
E. Ferro, "Corriere del Trentino", 9 novembre 2018

continua...