Trento pagina 17

Comune: Pd e Cantiere con Andreatta

Una reazione ambivalente è quella che la sua coalizione riserva ad Andreatta sulle correzioni alle linee programmatiche, in discussione in consiglio tra due settimane. Bozzarelli (Pd) e Tomasi (Cantiere) promuovono l’operato del primo cittadino, anche se il secondo chiede più attenzione alle priorità. Critico Pattini (Patt) che chiede concretezza e parla di «pazienza limitata». Critiche le opposizioni.
M. Romagnoli, "Corriere del Trentino", 16 luglio 2016

continua...


#TRENTO - Licenze, sicurezza, trasformazioni urbane. Andreatta rivede le linee programmatiche

Le correzioni, come succede nei testi scolastici, sono evidenziate in rosso. E rendono subito visibili le modifiche che il sindaco Alessandro Andreatta — non a caso, un insegnante — ha voluto inserire nelle sue linee programmatiche di mandato.
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 15 luglio 2016

continua...


Trento, una capitale «oltre le mura». La cultura come bussola per il rinnovamento

Sessanta pagine, uno slogan, quattro sentieri tematici nel dossier per la candidatura di Trento a Capitale della cultura 2018. Il 31 dicembre 2017 una notte bianca invernale inaugurerà l'anno di eventi e interventi di miglioramento urbano.
Ufficio Stampa Comune di Trento, 13 luglio 2016

continua...


Moschea, Dorigatti favorevole. Il sindaco: «Discussione nel Prg»

In prima battuta, rispondono entrambi allo stesso modo. Bruno Dorigatti e Alessandro Andreatta citano la Costituzione, all’articolo 19, sottolineando che «sul principio della libertà religiosa non si discute neppure». In occasione della festa per la fine del Ramadan infatti, è tornata alla ribalta la questione della moschea, non tanto sotto forma di richiesta perentoria, quanto di stimolo alla riflessione (Corriere del Trentino di ieri).
E. Ferro, "Corriere del Trentino", 7 luglio 2016

continua...


#TRENTO - Coalizione, Andreatta striglia i suoi: «Così non ci sto, adesso chiedo lealtà»

Probabilmente il vertice di bilancio del primo anno di consiliatura Alessandro Andreatta lo aveva immaginato diverso. Di sicuro più tranquillo. Invece ieri sera, a Palazzo Geremia, il sindaco del capoluogo ha dovuto affrontare i capigruppo e i coordinatori cittadini del centrosinistra autonomista in un quadro tutt’altro che idilliaco.
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 5 luglio 2016

continua...


#TRENTO - Il Pd: sì a una revisione generale della giunta

Il Partito democratico non dirà di no ad un rimpasto di giunta se sarà fatto sulla base delle competenze e non per “guarire” i mal di pancia dei singoli. Ma dovranno essere gli altri partiti a chiederlo, perché il Pd non interferisce con le scelte del sindaco. Lo afferma Elisabetta Bozzarelli, segretaria cittadina dei democratici, alla vigilia del vertice di maggioranza in programma stasera, alle 20.30, a Palazzo Thun.
L. Marognoli, "Trentino", 4 luglio 2016

continua...


SERRA: «I temi forti? Piano regolatore decentramento e burocrazia»

Paolo Serra, capogruppo del Pd, invoca «una discussione ampia, finalizzata non a cedere ai ricatti di qualcuno ma a un programma politico e a un discorso di coinvolgimento».
"Trentino", 3 luglio 2016

continua...


#TRENTO - «Subito un cambio di rotta, serve coraggio»

Il chiarimento sarà soprattutto politico: dopo l’ultimo «scivolone» in aula sulla delibera del personale, il sindaco Alessandro Andreatta dovrà verificare, con i rappresentanti delle forze politiche del centrosinistra autonomista cittadino, lo «stato di salute» della sua maggioranza. E capire come intervenire per superare — questa volta definitivamente — i mal di pancia sfociati più di una volta in pugnalate alla schiena al momento del voto (segreto).
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 1 luglio 2016

continua...