Archivio notizie 2019 pagina 5

Approvato con emendamenti il ddl Zeni per abbassare il quorum sui referendum provinciali

È stato approvato pochi minuti fa dal Consiglio Provinciale, dopo la condivisione di alcuni emendamenti con la maggioranza, il disegno di legge n. 6/XVI "Modificazioni della legge sui referendum provinciali 2003", di cui era primo firmatario il consigliere del Partito Democratico Luca Zeni, che ha commentato “E’ un passo in avanti, un miglioramento che rende più agevole la partecipazione per questo strumento di democrazia diretta”.
Trento, 20 giugno 2019

continua...


Olivi: a che punto è lo stato di attuazione dell'accordo per lo sviluppo del nuovo quartiere fieristico di Riva?

Il consigliere del Partito Democratico Alessandro Olivi ha depositato un’interrogazione per chiedere nuovamente alla Giunta informazioni sullo stato di attuazione dell’Accordo di partnership pubblico-privata che riguarda lo sviluppo del nuovo Quartiere fieristico di Riva, firmato nell’ottobre 2018.
Trento, 20 giugno 2019

continua...


Il centrosinistra costruisca l'alternativa di governo

Il quadro politico in Italia e in Trentino vede un blocco di destra nettamente maggioritario. Trainato dalla Lega di Salvini, vera e propria macchina da guerra della propaganda moderna, non vive però solo del vuoto ed interminabile fiume di tweet giornaliero, di uscite inadeguate o di trovate molto discutibili.
Alessandro Dal Ri, 11 giugno 2019

continua...


Tonini: "Ma adesso la vera sfida è avere più donne al lavoro"

D'accordo con i sindacati: "La denatalità è sicuramente un problema. Ma non è che con i 100 euro che ti offre Fugatti si può convincere una famiglia a mettere al mondo un bimbo. Quello che occorre è che le donne abbiano un lavoro, occorre perseguire una maggiore occupazione femminile".
"Trentino", 16 giugno 2019

continua...


COMUNICATO STAMPA - Da “prima i Trentini” a “prima Salvini”: così Fugatti tutela la nostra Autonomia

La Lega, si sa, negli anni è passata dall’essere un partito federalista e vicino ai territori all’essere un partito centralista ed ultra nazionalista, tutti agli ordini di Salvini. I tempi di “Roma ladrona” sono lontanissimi. E la Lega del Trentino, priva di qualsiasi libertà di azione se non quella di dire si ai dictat romani, si è allineata.
Partito Democratico del Trentino - Gruppo consiliare Partito Democratico del Trentino, 18 giugno 2019

continua...


Zeni: seri interrogativi sulla conclusione della vicenda A22

Il consigliere del Partito Democratico Luca Zeni ha depositato una dettagliata interrogazione sul futuro dell’A22: “la recente conclusione della vicenda pone alcuni quesiti, sia di natura giuridica, sia di valenza politica, ai quali è necessario che la Giunta provinciale fornisca risposte esaustive”.
Trento, 17 giugno 2019

continua...


Piccola Lega senza Salvini

Il titolo non tragga in inganno. Qui non vogliamo dire che la Lega non abbia ottenuto risultati importanti. Al contrario. Prima alle politiche e poi - trionfali - alle europee. Ma è la Lega di Salvini. O meglio è Salvini, punto. È abbastanza chiaro che l'elettore ha votato alle politiche guardando a Salvini per la "sicurezza", alle europee eleggendo Salvini come anti-Merkel e alle comunali pensando solo al proprio sindaco. Che non è Salvini.
P. Mantonvan, "Trentino", 11 giugno 2019

continua...


Il centrosinistra guardi avanti con coraggio, ripartendo dalle idee e dalle persone

E' passato un po’ più di una settimana dall'esito del voto europeo e da quello alle elezioni suppletive della Camera dei Deputati. Io sono stata la candidata del centrosinistra, anzi dell’Alleanza democratica autonomista, per il collegio di Trento e Valli del Noce, in un mese e mezzo entusiasmante, difficile e intenso di campagna elettorale.
Giulia Merlo, "Il Dolomiti", 11 giugno 2019

continua...


Kaswalder non più arbitro

Ve lo immaginate cosa succederebbe se un arbitro di calcio, prima di fischiare un fallo, chiedesse ai tifosi se sono d'accordo oppure no?
Quando mai sarebbe punito il comportamento scorretto di un giocatore della squadra di casa? L'unico risultato possibile sarebbe il trasformarsi della partita in una rissa e la fine del gioco del calcio.
Giorgio Tonini, 9 giugno 2019

continua...


No a cittadini di seria A e cittadini di serie B: si ottiene con la sicurezza e la qualità dei servizi

Il punto nascita di Cavalese rimane simbolo di lotta politica e a quasi sette mesi dalla sua riapertura torna ad essere al centro del dibattito. 
Da un lato una parte dell'opposizione e del mondo della sanità sottolinea la non appropriatezza di un reparto nel quale ogni nato costa sei volte più che a Trento, perché quando si hanno a disposizione risorse limitate, ogni euro non speso con efficienza risulta sottratto a servizi più necessari per la popolazione tutta.
Luca Zeni, 8 giugno 2019

continua...


Caos Levico, Olivi: ''Figuri di terzo e quart’ordine raccomandano di votare per i candidati “in linea” con l’attuale maggioranza? Atto di straordinaria gravità''

LEVICO. ''Sappiano, questi novelli Bravi, così come le persone e le associazioni alle quali questi si sono rivolti adombrando conseguenze nel caso di una sconfitta del beniamino di turno, che la loro condotta non verrà tollerata e che risponderanno in tutte le sedi delle loro parole e delle loro azioni'.
Luca Pianesi, "Il Dolomiti", 7 giugno 2019

continua...


La maggioranza rispetti le istituzioni

Dopo aver esordito con tutto l’entusiasmo di un’annunciata, anche se non inevitabile, vittoria elettorale, resa tale anche da una certa resistenza al cambiamento di coloro che non hanno voluto comprendere le dinamiche del consenso in un sistema fortemente maggioritario, l’attuale maggioranza provinciale sta mostrando due elementi che paiono caratterizzarla storicamente.
Bruno Dorigatti, "Corriere del Trentino", 7 giugno 2019

continua...


«L'impegno politico resta ma io non mi candido più»

Giulia Merlo ha ottenuto un buon risultato il 26 maggio. Non ha vinto contro la Lega alle suppletive ma la giovane giornalista (ed avvocata) non è certo naufragata nel collegio per la Camera del capoluogo. Anzi. Ha perso per 4 mila voti nei confronti di Martina Loss, centrodestra, ma riuscendo a rimanere la più votata a Trento.
"Trentino", 6 giugno 2019

continua...


Manica: #Valdastico, è giunto il momento che le amministrazioni locali dichiarino la loro contrarietà

Il via libera che il Ministero dei Trasporti ha dato oggi alla stesura di uno studio di fattibilità sull’ipotesi di un tracciato della cosiddetta Valdastico con sbocco a Serravalle, non è una buona notizia per il Trentino, e lo è ancor meno per i territori della Vallagarina.
Alessio Manica, 5 giugno 2019

continua...


Approvato ordine del giorno di Alessio Manica sugli effetti sui bilanci comunali delle esenzioni dal contributo di costruzione e acquisto per le prime case

La legge provinciale per il governo del territorio prevede che i Comuni corrispondano ai soggetti che acquistano un’unità abitativa da destinare a prima abitazione una somma di denaro pari all'esenzione dal contributo di costruzione cui avrebbero avuto diritto. 
Trento, 6 giugno 2019

continua...


pg. 5 di 17