Archivio notizie 2019 pagina 3

Zeni interroga: ad un anno da Vaia quali politiche forestali?

Con l’enfasi che sempre più contraddistingue la comunicazione istituzionale e politica della Giunta provinciale, negli scorsi giorni si è ricordato l’anniversario della tempesta “Vaia” che, proprio un anno fa, ha sconvolto il patrimonio boschivo del Trentino e non solo. 
Trento, 14 novembre 2019

continua...


Mozione in tema di immigrazione e decreti sicurezza approvata dall'Assemblea provinciale in data 8 novembre 2019

L'Assemblea provinciale del Partito Democratico del Trentino, riunitasi venerdì 8 novembre a Piedicastello (Trento), ha approvato con 2 astensioni la seguente mozione.
Trento, 9 novembre 2019

continua...


Hotel dismessi e facili promesse

Con questo titolo, il Consigliere del Partito Democratico del Trentino, Luca Zeni, ha presentato oggi un’interrogazione in Consiglio provinciale a seguito delle dichiarazioni
dell’Assessore all’Urbanistica ed all’Ambiente circa un fantomatico progetto di ristrutturazione con altri fini di ruderi di vecchi alberghi sparsi sul nostro territorio.
Trento, 11 novembre 2019

continua...


Città-valli: la tentazione del "fai da te"

Con la legge provinciale n. 1 del 12 febbraio 2019, primo atto legislativo dell’attuale maggioranza, la Giunta approvava la sospensione dell’obbligo delle gestioni associate “in attesa della revisione della legislazione provinciale relativa alla definizione dei rapporti tra i diversi livelli di governo dell'autonomia trentina”, che lo stesso provvedimento legislativo inizialmente imponeva dovesse essere approvata entro 180 giorni.
Alessio Manica, "Trentino", 11 novembre 2019

continua...


«Mobilità, non c’è un modello chiaro»

«Chiedo alla giunta provinciale di fermarsi e di capire quale sia l’idea di prospettiva sul Trentino». Il consigliere provinciale del Pd Alessandro Olivi osserva gli ultimi passaggi di Fugatti sul collegamento ferroviario Rovereto-Riva. E all’annuncio di uno studio di fattibilità, l’ex assessore allo sviluppo economico — ed ex sindaco di Folgaria — risponde interrogando il governatore su una questione specifica: la pianificazione.
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 10 novembre 2019

continua...


Tonini:«Ferrovie occasione unica per il Pil trentino»

Corre sui binari del treno un Pil che attesti una crescita reale. Per Giorgio Tonini, Pd, capo dell'opposizione in Consiglio provinciale la partita delle nuove infrastrutture ferroviarie (Tav-Tac, interramento nel capoluogo, ma anche Rovereto-Riva e Valsugana elettrificata) è legata a doppio filo al rilancio dell'economia del Trentino con un Pil che, per l'anno prossimo, è stimato in crescita dello 0,8.
G. Tessari, "Trentino", 10 novembre 2019

continua...


Sinistra e centro dopo il muro

Dopo la Germania, è l’Italia il paese nel quale, trent’anni fa, il crollo del Muro di Berlino ha avuto le maggiori conseguenze. Se prima di quell’evento la Germania era divisa in due Stati dalla cortina di ferro che separava l’Europa libera e democratica da quella occupata dall’Unione sovietica, l’Italia era divisa in due da una frontiera politica e ideologica, certo meno dolorosa di quella fisica subita dai tedeschi, ma per molti aspetti non meno problematica.
Giorgio Tonini, 9 novembre 2019

continua...


Addio barriere architettoniche, Volano batte «bandiera lilla»

Il Comune di Volano è tra i primi nove Comuni in Italia - ed il primo in Trentino - ad avere inserito nei propri capitolati d'appalto il rispetto dei disabili. Può così fregiarsi della "bandiera lilla", riservata alle amministrazioni che ricordano ogni volta alle imprese l'obbligo di raccordare il manto stradale con rampe e scivoli secondo quanto stabilito dalla legge, per evitare che si creino le cosiddette "barriere architettoniche", ostacoli insormontabili per chi ha difficoltà motorie o si muove in carrozzina.

continua...


Ferrovie alpine: solo promesse elettorali

Condividendo, in linea di massima, alcune delle osservazioni indirizzate alla Giunta provinciale dall’associazione “Transdolomites”, il Consigliere provinciale del Partito Democratico del Trentino, Luca Zeni, ha depositato un’interrogazione in Consiglio provinciale relativamente ai programmi infrastrutturali in previsione del grande appuntamento olimpico del 2026. Molte promesse e ripetute assicurazioni, alle quali corrisponde però un grave e totale ritardo del Trentino rispetto al tema infrastrutturale, con particolare riguardo al nodo dei collegamenti ferroviari.
Trento, 7 novembre 2019

continua...


Trento - Ferrovia interrata, lavoro per 20 mila

L’interramento della ferrovia, con tutte le opere accessorie, con il bypass della città e la linea Nordus per l’attraversamento nord-sud, per l’ex presidente di Confindustria Trento Paolo Mazzalai potrebbe significare «un’occupazione di 20.000 persone e un volano per l’economia davvero notevole».
D. Baldo, "Corriere del Trentino", 7 novembre 2019

continua...


Manica – Corridoio del Brennero: tutti i territori hanno la stessa dignità, serve una pianificazione strategica per tutto il tratto trentino

Ieri sulla stampa è stata data notizia dell’incontro dell’Osservatorio per lo sviluppo del corridoio del Brennero e del Comitato Tecnico, nell’ambito del quale la Provincia ha fornito agli amministratori locali un aggiornamento sullo stato di fatto e sullo sviluppo delle diverse progettazioni relative alle tratte del corridoio in territorio trentino.
Alessio Manica, 6 novembre 2019

continua...


Trento «liberata» da treni e binari: la stazione finisce 11 metri sottoterra

La tabella di marcia è già abbozzata: mancano ancora alcuni tasselli, ma in vista della firma dell’atto aggiuntivo al protocollo d’intesa fra Provincia, Comune di Trento e Rete ferroviaria italiana — fissata per lunedì prossimo — il percorso di trasformazione del capoluogo trentino è oggi sostanzialmente definito. Con in agenda tre opere che cambieranno il volto della città non solo dal punto di vista della mobilità. Ma anche — e soprattutto — dal punto di vista urbano.
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 6 novembre 2019

continua...


Due condizioni per la riforma del turismo

Qualche anno fa, ospite in Trentino per una rassegna, l’inventore delle guide Lonley Planet Tony Wheeler aveva scelto di parlare del turismo partendo da una piccola provocazione. Lui, divenuto simbolo globale del viaggio zaino in spalla e dell’itinerario poco battuto, aveva confidato come dopo qualche giorno di trekking optasse sempre per un po’ di rilassamento in un bell’albergo con la SPA.
Alessadro Olivi, "Trentino", 2 novembre 2019

continua...


Zingaretti: "La destra ha colto più di noi l'inquietudine degli italiani. Cambiamo ora soggetto plurale e aperto per dare risposte"

Ci si domanda spesso perché Salvini e la destra siano così forti. I motivi sono molti tra cui sicuramente la presenza nel territorio. Ma ce ne è uno, in particolare, che generalmente viene poco analizzato nei commenti e nel dibattito politico. La destra ha saputo più di noi cogliere lo smarrimento degli italiani, lo sradicamento di legami antichi, la paura della frammentazione e della dispersione.
Nicola Zingaretti, "Corriere della Sera", 31 ottobre 2019

continua...


Un anno di sanità leghista: tante scelte "pop" Ma vanno risolti i nodi più spinosi

Diciamo che fino adesso - in tema di welfare e sanità - la giunta provinciale ha voluto "vincere facile" per usare un'espressione di comprensione immediata. Non che il sostegno alla natalità e gli aiuti alle famiglie non siano temi importanti, per carità.
L. Petermaier, "Trentino", 30 ottobre 2019

continua...


pg. 3 di 26